1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. etma

    etma Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Mio padre di 90 anni ha fatto sostituire i serramenti di un un appartamento di sua proprietà e regolarmente locato.
    Ha diritto alle detrazioni fiscali da spalmare però in 10 anni.
    È facile immaginare che difficilmente potrà sfruttarle tutte ( magari!),
    Corrisponde al vero che il giorno in cui io dovessi ereditare l'appartamento ( sono figlio unico e mia mamma è già mancata anni fa) , potrei sfruttare le rate di detrazioni rimanenti solo se abitassi direttamente l'appartamento e non se rimanesse locato?
    Che senso ha questa norma?
    Grazie a chi vorrà rispondere.
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sì. Potrai beneficiare delle eventuali rate residue di competenza degli anni successivi al termine del contratto di locazione, quando avrai ripreso la detenzione materiale e diretta del bene.
     
  3. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' così purtroppo. Ma è una vera e vergognosa assurdità
     
  4. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Le spese non le hai sostenute tu....
     
  5. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Adesso ti faccio alcuni esempi:
    1) Compravendita: sul contratto si può specificare a chi trasferire l'agevolazione. Se si tace va all'acquirente ...
    2) Inquilino sostiene le spese: anche se lascia la casa, si porta appresso l'agevolazione.
    3) Coniugi che sostengono insieme la spesa su un immobile dato in locazione: uno dei due passa a miglior vita. Chi resta perde il 50% della quota.

    Se il criterio fosse sempre il combinato della detenzione diretta dell'immobile e della titolarità della spesa, nessuna delle tre situazioni sopra descritte risponderebbe ai requisiti.

    Per questo dico che applicare il combinato proprio solo agli eredi mi sembra voler da parte dello stato .... giocare facile.

    Mi pare si legga da tutte le parti che queste detrazioni sono state una vera manna sia per incentivare lavoro ed investimenti, sia per far emergere lavori in nero
     
  6. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    1 Chi vende avrà tenuto conto delle migliorie che ha fatto e di cui ha sostenuto le spese e avrà venduto ad un prezzo più altro.
    L'acquirente pagando il prezzo più altro è giusto che goda di agevolazione...
    2 l'inquilino ci rimette pure: ha sostenuto le spese, ha lasciato la casa con migliorie, può recuperare solo il 50% di quanto speso....
    3 Chi resta ha sostenuto metà spesa, l'altra metà l'ha sostenuta chi è deceduto.
    chi resta gode di agevolazione per quello che ha speso....

    Nel tuo caso rimango dell'idea che l'erede non ha sostenuto la spesa....anzi con l'affitto continua a guadagnare!!!
     
  7. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ci sono sempre due facce della medaglia ...
     
  8. etma

    etma Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Rimane il fatto che una persona molto anziana possa scaricare eventuali detrazioni in un margine di tempo di 10 anni. Qualche anno fa c'era la possibilità di scaricarle in 3anni. Mi sembrava una possibiltà più equa
     
    A basty piace questo elemento.
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Per i contribuenti di età non inferiore a 75 anni e a 80 anni la detrazione poteva essere ripartita, rispettivamente, in cinque e tre quote annuali di pari importo.
    Tale facoltà, per espressa previsione legislativa, era riservata solamente ai soggetti proprietari o titolari di altro diritto reale sull’unità abitativa oggetto di intervento. Non potevano pertanto beneficiare di tale disposizione i soggetti che avevano la mera detenzione dell’immobile sul quale erano stati effettuati gli interventi, come per esempio l’inquilino o il comodatario.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina