1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    L'account è gratuito per sempre

  1. zanto

    zanto Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti,
    avrei bisogno di un aiuto per aggiornare il canone di affitto secondo la variazione ISTAT.
    Praticamente devo calcolare la variazione da gennaio 2011 (inizio della locazione) a gennaio 2012.
    L'affitto è a canone concordato e quindi devo applicare il 75% della variazione.
    Qualcuno sa dirmi a quanto ammonta tale variazione?
    Grazie in anticipo!
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Gennaio 2011/2012....... +3,2 % (100%)

    3,2 : 4 = 0,8 x 3 = + 2,4% (0,75%)

    :daccordo:
     
  3. zanto

    zanto Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    grazie mille della pronta risposta!
    non ho però capito bene i calcoli che hai fatto per ricavare il 75%....
    tenendo in considerazione che il 75% del 3.2 corrisponde al 2.4%.
    Quindi per regolarmi per il prossimo anno: va preso di riferimento l'indice del mese precedente, in questo caso dicembre?
    Nel frattempo mi è sorta un'altra domanda: poichè dall'inizio dell'anno a tutt'oggi non ho applicato la variazione e ho saldato il rinnovo imposta registro non includendo tale importo, cosa devo fare ora per essere in regola?
    Grazie ancora
     
  4. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    o dividi per 100 e moltiplichi per 75 oppure dividi per 4 e moltiplichi per 3....
    l' ho calcolato gennaio su gennaio...

    l' anno prossimo la includerai (sul canone percepito nel 2012)...:daccordo:
     
  5. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Scusate se mi intrometto. Giustissimi i calcoli di maidealista:daccordo:
    Aumento ISTAT Gennaio 2012 +3,2%, calcola: 3,2 x 0,75% = 2,4%.
    Per applicare il nuovo canone maggiorato del valore ISTAT, bisogna prendere il valore ISTAT del mese relativo all'inizio del contratto.
    Nel tuo caso Gennaio 2012. Il valore ISTAT 2013 viene comunicato dalla Gazzetta Ufficiale il 15-16 di Gennaio. Dall'inquilino la mensilità di Gennaio te la fai pagare senza aumento e il 1° Febbraio la mensilità con l'aumento + l'arretrato di Gennaio.
    Per quanto riguarda il mancato saldo imposta registro, vai di nuovo all'AdE e regolarizza, non è una grossa cifra quella che dovrai pagare!!! Esperienza personale.
    saluti
    jerry48
     
  6. zanto

    zanto Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    grazie ad ambedue per le risposte
    mi sono resa conto che non ho specificato del perchè non ho aggiornato il canone fino ad oggi: l'inquilino mi aveva chiesto di scontarglielo per qualche mese, quindi di fatto fino ad oggi non l'ho realmente percepito....ma ho intenzione di farlo da luglio in poi.
    come fare quindi con l'AdE?
    saluti
     
  7. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Se non hai percepito niente, niente devi dichiarare e niente devi pagare.
    Di quello che percepirai da Luglio, tutto si rimanda al 2013.
    Come ben detto da maidealista.
    saluti
    jerry48
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    A parte il refuso 0,75% al posto di 75%, per quanto riguarda il mese di riferimento per l'adeguamento ISTAT, bisogna verificare se il contratto dica qualcosa a riguardo.
     
  9. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per prassi, se il contratto è stato stiulato nel Gennaio 2011, il mese di riferimento, deve essere, quello del mese precedente, Gennaio 2012, cioè Dicembre 2011. Questo perchè l'Istat pubbblica i dati il 15/16 del mese. L'annualità nel caso specifico va dal 1 Gennaio a 31 Dicembre. Quindi per adeguare il canone di Gennaio 2012, devo applicare il coefficente, del Dicembre 2011, che esce circa il 16 Gennaio 2012, in tempo per l'applicazione, Inoltre se si è scelto di pagare l'imposta di registro annuale, l'importo da pagare rivalutato, dell'aumento Istat, va pagato nei trenta giorni successivi. In pratica se aspetto l'adeguamento di Gennaio 2012, che sarà pubblicato a Febbraio 2012, rischio di non pagare in tempo l'imposta di registro, e quindi dovrò pagare con ritardo , con relativa sanzione.
     
    A piace questo elemento.
  10. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Chiedo perdono per lo sbaglio...:shock:
    Per l'adeguamento ISTAT..."CONSIDERANDO" che ha chiesto pareri si presume che "NE ABBIA BEN DONDE PER LA RICHIESTA"
    saluti
    jerry48
     
  11. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Scusa, se il contratto specifica 1° Gennaio, dal 1° Gennaio scatta l'aumento ISTAT che appunto viene pubblicato a metà mese... hai il tempo necessario per regolarizzare il tutto, suvvia:)
    Io sempre ce l'ho fatta.
    saluti
    jerry48
     
  12. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    di febbraio! Come potrebbe l'ISTAT pubblicare un indice relativo a un mese che non è ancora terminato?
     
  13. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se il contratto è datato 1° gennaio, devo pagare l'imposta di registro entro il 31 gennaio. Se l'indice di gennaio esce a febbraio, vuol dire che dovrò pagare l'imposta con ritardo, oppure posso registrare il vecchio canone entro il 31 gennaio e poi versare la differenza annuale calcolata sul solo aumento Istat. Bisogna fare bene i calcoli sulle scadenze, con il fisco non si scherza !!!.
     
  14. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Sino a quando non viene applicato l' adeguamento Istat il canone da te percepito è quello precedente e non dichiari il falso registrando l' esistente...:daccordo:
     
  15. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Avevo proprio inteso questo, e chiedo scusa se non mi sono fatto capire, pagando entro il 31 gennaio, con il conteggio sul vecchio canone, non c'era nulla da eccepire. Se invece aspettavo l'indice di gennaio che viene pubblicato a febbraio, non pagando nei termini previsti, entro cioè il 31 gennaio, sarei incorso in una sanzione sia pur piccola per ritardata registrazione del contratto. Grazie per l'appunto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina