1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ol.s

    ol.s Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti!Avrei bisogno di un vostro consiglio.
    Sono proprietaria di un appartamento, e ho affittato una parte di casa (sn 2 stanze e un bagno) a un conoscente con regime di cedolare secca.
    Essendo uno straniero extracomunitario, abbiamo fatto le dovute comunicazione del caso alla questura, ed egli ha fatto regolare richiesta di residenza.
    Di recente si è sposato, e ora la moglie lo raggiungerà per convivere.
    DOMANDA 1: Considerando che lui risulta unico locatore nel nostro contratto, ho l'obbligo di inserire anche lei nel contratto con cedolare secca o posso evitare eventuali modifiche?
    DOMANDA 2: essendo anche essa straniera, e dovendo fare la comunicazione alla questura perchè richieda la residenza nel nostro comune, ho diritto di non inserirla nel contratto e indicarla come "ospite" nel suddetto modulo?
    Premetto che per va benissimo che lei si trasferisca nell'appartamento e che non ho esigenza di aggiornare il canone, vorrei però procedere correttamente e con meno complicazioni possibili.
    Grazie in anticipo di eventuali consigli!
    Buonagiornata
     
  2. uva

    uva Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In un caso analogo (il marito di una mia inquilina filippina è venuto ad abitare nell'appartamento che avevo locato solo a lei) mi sono comportata come segue.

    Il marito in arrivo ha svolto la pratica di ricongiungimento familiare e ha dovuto presentare all'Autorità competente, che mi pare fosse la Questura, copia del contratto di locazione intestato solo alla moglie.
    La moglie in quanto "ospitante" ha presentato alcuni moduli. Fra cui uno con i dati dell'appartamento che le ho fornito e ho firmato io (superficie, presenza di servizi igienici, allacciamenti delle utenze, ecc) che serviva per attestare i requisiti igienico sanitari della casa.

    Non ho dovuto aggiungere il nominativo del marito nel contratto e non ho dovuto firmare altri moduli, solo quello relativo ai requisiti della casa data in locazione.

    Tutto ciò è avvenuto una decina di anni fa, non so se successivamente le norme sui ricongiungimenti familiari sono cambiate.
     
    A ol.s piace questo elemento.
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La comunicazione ex art. 7 del D. Lgs. n. 286/1998 non è un tuo obbligo. Ma è del marito.
     
    A casanostra, uva e ol.s piace questo elemento.
  4. uva

    uva Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Concordo.
    E aggiungo che probabilmente l'unico obbligo di @ol.s in quanto proprietaria è la certificazione delle caratteristiche tecniche dell'appartamento (superficie dell'unità immobiliare, esistenza del bagno, ecc) come avevo dovuto fare io.
     
  5. ol.s

    ol.s Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    intanto grazie a entrambi per la risposta!
    Ho scoperto che un'altra strada fattibile è chiudere anticipatamente il contratto precedente, per poi inserire la moglie come conduttore in quello nuovo(gratuito per cedolare secca)e infine compilare e firmare il doc per l'ospitalità/alloggio dello straniero/apoloide per la questura.
    Ma sicuramente farò presente il ricongiungimento familiare!
    Grazie mille per le risposte repentine e utili
     
  6. uva

    uva Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sì, è fattibile.
    E se entrambi i contratti (quello attuale che chiuderesti anticipatamente e quello futuro) sono in cedolare secca, non si paga alcuna imposta di risoluzione né di registrazione né di bollo.

    Se la moglie lavora, tu avresti il vantaggio di due inquilini entrambi con redditi e presumibilmente con maggiore sicurezza di riuscire a pagare l'affitto.

    Però devi anche considerare che con un contratto di locazione nuovo ti impegni per un periodo più lungo. Nel senso che se il contratto attuale è verso la scadenza naturale potrai tra non molto tempo liberare la casa (ovviamente se questa è la tua intenzione). Invece con un contratto nuovo ti impegni per un periodo più lungo.
     
  7. moralista

    moralista Membro Senior

    Professionista
    non è un problema tuo, il ricongiungimento familiare ma dell'inquilino, non fasciarti la testa prima che faccia male
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina

  1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.
    Chiudi