1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Antos67

    Antos67 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Buongiorno a tutti vorrei un parere su un problema legale dunque la vicenda e' questa mia nonna aveva 2 figli mia mamma deceduta nel 2001 e mio zio. La nonna ha acquistato casa nel 1986. Rapporti non c'erano per tutto un insieme di sofferenze e litigate che hanno fatto star male me, mia mamma e mio papà' . Nel 2010 mio zio ha acquistato insieme a sua moglie la nuda proprietà a mia nonna per 45.000 euro la nonna aveva 89 e ha conservato l'usufrutto. Poi nel 2011 e' finita in casa di riposo e il caro zietto e la moglie hanno avuto la procura generale con obbligo di rendiconto e hanno rivenduto la casa per 90.000 euro. Nel febbraio 2013 mia nonna e' deceduta non ho saputo neanche la data del funerale. E' possibile che riesca ad avere un po' di giustizia? E' una questione di soldi ma sopratutto una questione di principio per tutto il male subito in questi anni
     
  2. Antos67

    Antos67 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Ho preso l'appuntamento con l'Avvocato la prossima settimana ma vorrei tanto avere ancora qualche buon suggerimento
     
  3. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    puoi rivolgerti al giudice tutelare. Il rendiconto va presentato a lui. hanno potuto vendere sia la nuda proprietà che l'usufrutto. La nuda proprietà ha un valore minore dell'intera proprietà. Vi sono dei calcoli precisi. In ogni caso deve esserci stata una perizia giurata che ha permesso la vendita ad un determinato prezzo. La differenza tra il valore della nuda proprietà e il valore dell'appartamento rientra nella massa ereditaria. Inoltre io ti consiglio di sapere con quali soldi è stata pagata la nuda proprietà. Ci deve essere sicuramente una tracciabilità della somma perchè se tu scopri che la vendita è stata fittizia (i passaggi di danaro devono essere riportati alla luce del sole. i soldi dovevano di già appartenere allo zio e questi lo deve dimostrare) la vendita può essere invalidata e quindi il tutto va spartito tra gli eredi.
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  4. Antos67

    Antos67 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Dagli atti in mio possesso risulta un assegno fatto da mio zio a mia nonna di 45.000 euro l'avvocato a cui mi sono rivolta ha detto che la cifra era troppo bassa mia nonna aveva 89 anni

    Riuscirò' a fare qualcosa?
     
  5. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Riguardo la vendita dovresti informarti all'agenzia delle entrate. Se tuo zio ha comprato ad una cifra troppo bassa sarebbe dovuta scattare l'ispezione dell'agenzia. Se invece ha comprato alla cifra, bassa, riferita alla rendita catastale e ha anche fatto una perizia giurata con la quale il giudice tutelare ha permesso la vendita non so cosa potresti fare. queste sono cose su cui dovresti indagare tu. O hai un avvocato davvero amico o è meglio che ci pensi tu, sai come si dice? l'occhio del padrone...Una volta che hai capito come è andata, dopo che ti sei rivolta al giudice tutelare di tua nonna, hai sicuramente dalla tua la differenza tra la vendita della nuda proprietà (45.000 euro) e l'effettivo ricavato che tuo zio ha incassato con la vendita di tutta la proprietà, depurata dalle spese che sicuramente presenterà, dato che deve presentarle per legge al giudice tutelare. Tu puoi, tuo padre etc., in quanto erede tutelata dalle decisioni del giudice, verificare le spese che tuo zio ha sostenuto. Ad es. la retta dell'istituto e quant'altro.
     
  6. Antos67

    Antos67 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Grazie arciera venduta a 45000 poi ha avuto la procura speciale rivenduta a 90.000. La retta della casa di riposo non la pagava perché mia nonna aveva 3 pensioni. Mia mamma e' morta nel 2001 io sono la figlia nipote di mia nonna e mio zio
     
  7. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ti ripeto che puoi avere accesso a tutti i rendiconti. Per quanto riguarda la casa, devi vedere se le cose sono state fatte in regola, se il prezzo era congruo. In ogni caso la differenza deve entrare nella massa ereditaria. Puoi avere accesso, chi è l'erede diretto, a tutti conti bancari, postali. Queste cose se le fate da soli è tutto di guadagnato. Quando avete ricostruito tutti i movimenti di danaro vi potete rivolgere ad un avvocato dandogli il mandato. Ricordati che qualsiasi somma donata in vita in qualsiasi momento, anche decenni fa, deve rientrare "per collazione" nella massa ereditaria.
     
    A Antos67 piace questo elemento.
  8. Antos67

    Antos67 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Grazie degli ottimi consigli
     
  9. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
  10. Antos67

    Antos67 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Prossima settimana vedrò l'avvocato
     
  11. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    facci sapere :fico:
     
  12. Antos67

    Antos67 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Sicuramente ancora grazie

    Onestamente sono già in tensione
     
  13. Avvocato Luigi Polidoro

    Avvocato Luigi Polidoro Membro Attivo

    Professionista
    Buonasera a tutti.
    Se ho ben capito l'immobile è stato venduto prima del decesso della nonna, dallo zio che aveva procura generale ed obbligo di rendiconto (non so se il potere dello zio derivasse da una vera e propria procura generale, forse si trattava di un provvedimento con il quale era stato nominato amministratore di sostegno o tutore della anziana madre).
    Dalla vendita si ricavano 90.000,00 €, che devono essere stati depositati sul conto corrente intestato alla nonna (a quel tempo ancora viva).
    Alla morte della nonna, avvenuta nel 2013, gli eredi sono lo zio e Antos67, che prende il posto della propria mamma premorta nel 2011.
    In assenza di testamento ognuno dei due eredi ha diritto al 50% del cosiddetto relictum, cioè dei beni lasciati dalla defunta (mi pare di capire che si trattasse del ricavato della vendita dell'immobile, o meglio di quel che ne è rimasto).
    Antos67 ha quindi diritto a percepire la metà di quanto lasciato dalla nonna, come suggerito da arciera l'esistenza di un obbligo di rendiconto faciliterà il controllo.
    Problema ulteriore (ed autonomo) è quello relativo le donazioni / vendite effettuate dalla defunta in favore dello zio.
    La nonna infatti avrebbe potuto favorire uno dei due eredi (attribuendogli ricchezze maggiori), ma soltanto entro i limiti di cui all'art. 537 c.c.: è cioè necessario che Antos67 abbia ricevuto almeno l'equivalente di 1/3 del complessivo patrimonio della nonna, intendendo per "patrimonio complessivo" non soltanto quanto presente al momento della morte (i soldi ricavati dalla vendita), ma anche quanto donato dalla defunta all'altro figlio (art. 556 c.c.).
    Si somma il valore di quanto la nonna ha lasciato con il valore di quel che la nonna ha donato, si sottraggono i debiti ereditari e si calcola la percentuale di 1/3: se essa è inferiore a quanto Antos67 ha percepito (o, comunque, alla metà di quel che ha lasciato la nonna, così come risultante dal rendiconto), allora Antos67 ha subito una lesione della propria quota di legittima e potrà pertanto agire per ottenere la differenza.
    Nel caso di specie non ci sono state donazioni, in quanto la nuda proprietà è stata ceduta allo zio verso il pagamento di un corrispettivo.
    Quindi si dovrebbe tener conto soltanto di quanto lasciato dalla defunta al momento della morte.
    Qualora però vi fossero indizi per ipotizzare che la vendita della nuda proprietà sia stata fittizia (mancata dimostrazione del passaggio di denaro oppure corrispettivo eccessivamente basso), allora si potrà impugnare la vendita dimostrando come essa nascondesse una donazione.
    Come appunto ha suggerito arciera.
    Dimostrare che di donazione si trattava, e non di vendita, permetterà ad Antos67 di far rientrare nel "patrimonio complessivo" anche il valore della nuda proprietà, così da chiedere l'attribuzione di una quota della stessa.
     
    A Antos67 piace questo elemento.
  14. Antos67

    Antos67 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Avvocato io non ho preso neanche un centesimo fino adesso
     
  15. Antos67

    Antos67 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Mio zio le confermo aveva la procura generale con obbligo di rendiconto
     
  16. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    cara Antos67 rileggi per bene e se non capisci chiedi, quello che ha scritto l'avvocato Luigi Polidoro. Sono parole sante. Non ti smuovere da quello che ti ha suggerito.

    L'avvocato sta ipotizzando anche eventuali donazioni a te o allo zio, in ogni caso, insiste a dire l'avvocato, hai diritto alla metà di quanto lasciato (e se non c'è nulla per tuo zio sono guai)
     
    A Antos67 piace questo elemento.
  17. Antos67

    Antos67 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Grazie adesso e' tutto chiaro. Grazie ad Arciera e all'Avvocato siete stati gentilissimi e precisissimi
     
  18. Avvocato Luigi Polidoro

    Avvocato Luigi Polidoro Membro Attivo

    Professionista
    Figuriamoci! tienici informati, in bocca al lupo.
     
  19. Antos67

    Antos67 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Crepi!!! Venerdì 13 ho l'appuntamento poi vi dirò'. Grazie ancora!!!
     
  20. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    il miglior consiglio è quello di fidarsi del collega, spero esperto di diritto successorio, che la riceverà a studio a breve...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina