1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Massimo beppe

    Massimo beppe Nuovo Iscritto

    Buongiorno a tutti e grazie in anticipo per le informazioni che mi potrete fornire.
    Ho una terratetto posto all'inizio di una strada privata, a circa 10 metri dalla strada comunale: seguono altri 8 immobili, tutti collegati alla tubazione del gas privata costruita da loro anni fa.
    La tubazione, non interrata, passa davanti a me, nel muro della casa di fronte.
    Ho richiesto sopralluogo all'azienda che ha la gestione del gas e mi hanno indicato di collegarmi perpendicolare al tubo davanti a casa e, a puro titolo precauzionale, di sostituire il tubo che da lì porta al tubo comunale con tubo più grande.
    Avevo sottoposto ad alcuni condomini le indicazioni operative ricevuto, ma senza richiedere particolari loro autorizzazioni: di fatto mi allaccio ad una loro tubazione ma la metto nuova e più grande fino alla strada, aumentando anche per loro la portata.
    Quando però ieri siamo arrivati con gli idraulici/muratori, i condomini hanno vietato i lavori adducendosi proprietari della tubazione. Oggi ho chiamato la ditta del gas e questa non mi consente di procedere in nessuna altro modo, se non fare un altro tubo ex novo speculare a quello esistente e di attaccarmi alla tubazione comunale.
    ma quì viene il bello: per nuove disposizioni in questo caso il contatore deve essere all'inizio della strada e non nel vano a casa mia, ma la strada è stretta e una cassetta esterna non ci sta, o comunque ostacola il passaggio delle auto, e comunque qualche condomino non sarà daccordo.
    In sintesi se questi non mi danno il loro benestare io non potrò mai installareil gas.
    Ma è lecito tutto questo ? La strada è privata anche per me, quando ho comprato la casa l'anno scorso l'ho presa con la starda privata e la tubazione passa proprio su questa.
    Metto una avvocato ?
    grazie
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    presumendo che il muro della casa di fronte è al limite della stradella, quindi lo spessore del tubo rivcade in proiezione sulla stradella, ti chiedo il diritto tuo sulla strada e quello dei condomini è solo di passaggio per accedere alla varie proprieta o anche di passaggio di vie funicolari, interrate di condutture varie?

    Ciao salves
     
  3. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    E dove lo mette un avvocato ?:risata:
    Comunque far verificare la situazione da un legale non è una cattiva idea visto quello che riferisce.;)
     
  4. Massimo beppe

    Massimo beppe Nuovo Iscritto

    Ciao,la stradina è asfaltata e vi passano auto e cicli, e interrate ci sono tutte le tibazioni varie.
    Il tubo gas non è interrato, è da 1'1/4 e verrebbe sostituito da1'1/2, quindi cambia di niente l'ingombro.
    Trattasi di 5 metri di tubo..
    E' solo un atteggiamento ostruzionistico che non sono certo sia lecito.
    grazie
     
  5. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    Gli altri condomini non sono i proprietari della condotta, bensì COMPROPRIETARI.
    L'avvocato forse mi correggerà, ma considerando che l'intervento è completamente a tue spese, è necessario per avere accesso in sicurezza a un servizio primario e non lede in alcun modo i loro diritti (bensì migliora la portata), a mio avviso non hanno alcun titolo per bloccare i lavori.

    Art. 1102. C.C: Uso della cosa comune.

    Ciascun partecipante può servirsi della cosa comune, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto. A tal fine può apportare a proprie spese le modificazioni necessarie per il miglior godimento della cosa.
     
    A Massimo beppe piace questo elemento.
  6. Lunadiluglio

    Lunadiluglio Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Massimo scusa, se ho ben capito i tuoi vicini hanno il contatore gas di fronte ai loro ingressi, qui a Firenze la società del gas è proprietaria fino al contatore compreso, quindi il tubo che passa davanti a casa tua dovrebbe far parte della rete anche se in strada privata e pagato dai tuoi vicini. I tuoi vicini sono proprietari dal loro contatore in poi, secondo me non dovrebbero crearti questi problemi, tanto più che tu faresti potenziare la rete con un tubo più grosso a tue spese!
    Entra nel sito del gestore del servizio e scaricati il regolamento di fornitura e la carta del servizio, poi contatta un legale che si occupa regolarmente di questo tipo di pratiche, per esempio iscrivendoti ad una associazione di consumatori della zona, che potrebbe aiutarti con tempi e costi relativamente brevi.
    Spero di esserti stata utile, un saluto :fiore:
     
  7. Massimo beppe

    Massimo beppe Nuovo Iscritto

    Il fornitore del gas dice di essere responsabile delle tubozioni solo nelle strade pubbliche e che non puo' entrare in merito nelle vie private.
    Grazie dei consigli
    Ciao
     
  8. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Quello che volevo come informazione se la stradella è una servitù solo di passaggio veicolare e non anche di passaggio di vie funicolari o interrate di condutture, era allo scopo di dire che così come non ti hanno dato opportunita di allacciarti a tale conduttura, anche loro non hanno diritto di posizionare in quella stradella la conduttura esistente, se la servitù ripeto è di solo passaggio veicolare, diverso è se esistono pure gli altri diritti di passaggio di condutture e varie.

    Ciao salves
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina