1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. sagittario

    sagittario Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti, il 27/01 dovrò recarmi dal notaio per firmare atto acquisto immobile, nel compromesso firmato 3 mesi fa si stabiliva che l'immobile doveva essere libero all'atto da persone o cose, ora l'agente immobiliare mi comunica che il venditore non ha fatto in tempo a svuotarlo completamente (in 3 mesi???) e avrebbe bisogno di qualche giorno in più...premetto che per motivi di aumento del mutuo è mio interesse firmare atto entro gennaio, ma vorrei sapere come posso tutelarmi dall'eventualità che dopo la firma dell'atto, il venditore se ne lavi le mani e io mi debba sobbarcare lo svuotamento dell'alloggio...ringraziando in anticipo per la risposta auguro a tutti buona giornata...:daccordo:
     
  2. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    Ciao,
    il fatto che all'atto del rogito, l'appartamento non risulti libero, accade spesso.
    Le soluzioni potrebbero essere due:
    1) Se capisci che l'acquirente sia una brava persona, mettetevi entrambi d'accordo sui tempi di consegna e fatti rilasciare almeno un mazzo di chiavi;
    2) Se non ti fidi, chiama il Notaio che dovrà rogitare e mettilo al corrente della situazione, sicuramente lo inserirà nell'atto o ti consiglierà sul da farsi.
    :daccordo:
     
    A sagittario piace questo elemento.
  3. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    All'atto notarile, arriverai con gli assegni circolari, compreso uno, di €*5.000,00 che resterà depositato dal Notaio a cauzione della liberazione dei locali entro la data che desideri. Se alla data prestabilita i locali saranno sgombri, autorizzerai il notaio a consegnare l'assegno di €*5.000,00 di cauzione al venditore, diversamente verrà a te restituito. Questa sintesi dell'accordo è un atto o scrittura che il Notaio farà a spese del venditore. Mi raccomando fai scrivere già le clausole, di restituzione a te se entro la data X non avrai dato conferma dello sgombero di locali.
     
    A Alessia Buschi, arianna26 e sagittario piace questo elemento.
  4. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Personalmente se fossi l'acquirente farei l'atto salderei tutto eccetto due o tremila euro che lascerei dal notaio o da un terzo di fiducia di entrambi firmando una scrittua privata contenete i patti, prenderei le chiavi anche se c'è ancora qualcosa dentro.
    Cambierei subito la serratura e concorderei con il venditore un giorno (non lontano) entro il quale dovrà venire (con me presente ad aprirgli casa) a liberare l'immobile.
    Successivamente si va insieme dal fiduciario che consegnarà i due -tremila euro al venditore.
    Formula un po' ortodossa ma già sperimentata più volte positivamente.
     
    A Adriano Giacomelli e arianna26 piace questo messaggio.
  5. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma che cosa e chi c'è dentro?
     
    A sagittario piace questo elemento.
  6. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    una mia amica ha stabilito una penale di 100 euro al giorno. Potresti, se hai interesse ad avere l'alloggio libero al più presto stabilire che, dei 5000 euro lasciati dal notaio gliene darai 100 in meno per ogni giorno di ritardo. scommetto che si sbrigherà.
     
  7. moronxyz

    moronxyz Nuovo Iscritto

    Sono perfettamente d'accordo con te.
     
    A Jrogin piace questo elemento.
  8. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il valore della cauzione dipende da chi e da che cosa cìè dentro.
     
  9. Tiziana Monti

    Tiziana Monti Nuovo Iscritto

    Salve,
    ho acquistato un immobile la settimana scorsa. Sin dal preliminare ho lasciato la possibilità ai venditori di liberarlo 120 giorni dopo il rogito.
    A garanzia del rialscio ho depositato dal notaio un assegno corrispondente al 15% del prezzo di acquisto, ed abbiamo stabilito nell'atto una penale di 300 euro al giorno per ogni giorno di occupazione che supera i 120 concessi in atto.
    Abbiamo inoltre redatto un verbale dello stato dei luoghi e stabilito che l'immobile tra 120 giorni dovrà trovarsi nelle stesse condizioni, pena la detrazione dei danni dall'importo lasciato in deposito presso il notaio.
     
    A arianna26, Adriano Giacomelli e Jrogin piace questo elemento.
  10. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Questa "servitù" non meritava una riduzione secca del prezzo?
     
  11. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Secondo me Tiziana ha operato bene, giustamente elastica nel accogliere le necessità del venditore, ma giustamente inflessibile nell'imporre le condizioni e le modalità.
    Brava!
     
  12. sagittario

    sagittario Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Dentro c'è ancora una parte di mobili della mamma della venditrice......idem per la cantina....
    :daccordo:
     
  13. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Ottima la formula adottata da Tiziana. Anch'io in passato ho fatto varie volte in questo modo. :applauso:
     
  14. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    No: dovrà trovarsi libero da persone e cose.
     
  15. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    anche secondo me Tiziana ha operato bene.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina