• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

GIULIA CIGARINI

Nuovo Iscritto
Conduttore
Buongiorno, spiego brevemente la situazione.
i vicini stanno ristrutturando la loro casa che confina con il mio cortile e per una parte è attaccata alla mio immobile.
hanno rifatto il tetto e ci siamo accorti che si sono alzati di circa mezzo metro , andando ad ostruire l'entrata di luce di una mia finestra e soprattutto gli accordi erano che quella stessa finestra si sarebbe potuta aprire (installando anche uno scuretto a due ante), cosa che invece non è più così.
Che provvedimenti si possono adottare? (ammesso che si possa fare qualcosa)
 
Ultima modifica di un moderatore:

luciano1949

Membro Attivo
Proprietario Casa
Se hanno presentato un progetto in comune con tanto di documenti e hanno ottenuto il via libera ai lavori vorrà dire che lo potevano fare, unica cosa è andare a vedere se questi lavori di ristrutturazione sono regolari, tutto qui.
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
Io non ho ben inteso il contesto, vi era una finestra ed è rimasta una finestra che presenta una tettoia che la copre.....
 

GIULIA CIGARINI

Nuovo Iscritto
Conduttore
Io non ho ben inteso il contesto, vi era una finestra ed è rimasta una finestra che presenta una tettoia che la copre.....

non mi sono spiegata bene e purtroppo le foto non aiutano.
1571817960774.png

La mia finestra si trova dove ho evidenziato di Giallo,prima il tetto della casa a fianco era molto piu basso, entrava luce e non avevo la finestra ostruita.
ora invece il tetto è piu alto e mi "chiude" la finestra come nell'ultima foto che ho inviato nella risposta precedente
 

luciano1949

Membro Attivo
Proprietario Casa
Ho capito benissimo cosa intendi, ma vedi.... la sua proprietà è sua e se lui ha presentato la documentazione completa e il tecnico comunale l'ha approvata, al massimo te la devi far spiegare dal tecnico comunale, potrebbe dirti che la tua luce non viene influenzata come potrebbe dirti che la tua finestra non esiste sulle carte catastali, come pure potrebbe dirti che la finestra è un punto di "aria" e che la luce non importa, sono tanti se e ma che devi farti spiegare, se poi la finestra fosse stata aperta senza permesso correresti il rischio che le la facciano chiudere, metti un paio di scarpe di piombo e ... vedi di sapere le cose, auguri.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
e hanno presentato un progetto in comune con tanto di documenti e hanno ottenuto il via libera ai lavori vorrà dire che lo potevano fare,
Come detto, se il comune ha approvato tutto, loro sono in regola. C'è poco da discutere ancora
Non è così: i via libera comunali sono sempre rilasciati "salvo diritti di terzi" che loro non analizzano e non entrano nel merito.

L'ufficio tecnico guarda solo il rispetto della normativa edilizia: i rapporti di vicinato potrebbero non essere stati ben evidenziati nel progetto di ristrutturazione presentato.

Con ciò non so rispondere a Giulia
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
come pure potrebbe dirti che la finestra è un punto di "aria" e che la luce non importa,
Non sono nemmeno un tecnico del ramo nemmeno io, ma è meglio non dire cose imprecise.

Le aperture sui muri sono definite in soli due modi:
finestre: ed allora danno diritto ad affacciarsi, ricevere luce ed aria.
luci: non devono permettere l'affaccio, devono trovarsi acirca (se ricordo bene) 2 mt dal pavimento e se poste sul muro di confine, possono essere otturate dalla sopraelevazione del muro confinante.

Qui purtroppo non sono riuscito ad individuare visivamente la relazione tra ola finestra in questione ela sopraelevazioen del tetto del vicino.Bisognerebbe vederle assieme.

Delle tre immagini postate, qual'è la finestra di Giulia?

Il tetto in questione, è il tettuccio in rosso che compare sulla prima immagine? La falda va ad otturare o a sovrastare la tua finestrella?
La prima e la seconda immagine inquadrano la medesima parete finestrata, in tempi diversi? (che siano tempi diversi è ovvio visto che in una compare la neve: ma nella seconda si vede in primo piano anche un pluviale ed una cassetta, che nella prima non ci sono.
 

GIULIA CIGARINI

Nuovo Iscritto
Conduttore
Non sono nemmeno un tecnico del ramo nemmeno io, ma è meglio non dire cose imprecise.

Le aperture sui muri sono definite in soli due modi:
finestre: ed allora danno diritto ad affacciarsi, ricevere luce ed aria.
luci: non devono permettere l'affaccio, devono trovarsi acirca (se ricordo bene) 2 mt dal pavimento e se poste sul muro di confine, possono essere otturate dalla sopraelevazione del muro confinante.

Qui purtroppo non sono riuscito ad individuare visivamente la relazione tra ola finestra in questione ela sopraelevazioen del tetto del vicino.Bisognerebbe vederle assieme.

Delle tre immagini postate, qual'è la finestra di Giulia?

Il tetto in questione, è il tettuccio in rosso che compare sulla prima immagine? La falda va ad otturare o a sovrastare la tua finestrella?
La prima e la seconda immagine inquadrano la medesima parete finestrata, in tempi diversi? (che siano tempi diversi è ovvio visto che in una compare la neve: ma nella seconda si vede in primo piano anche un pluviale ed una cassetta, che nella prima non ci sono.
il tetto in questione è il tettuccio rosso. la finestra in questione non si vede, ma è dove ho evidenziato di giallo in questa foto
1571839314406.png

Nelle foto precedenti (quella con la neve e senza) sono state fatte in due tempi diversi.
prima il tetto era piu basso , ora me lo trovo praticamente a metà finestra guardando da dentro.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Bella rogna: che sarebbe stato meglio , credo, contestare e bloccare in corso d'opera: a cose fatte rischi una lite di durata infinita, spese certe e risultati sorpresa.
Una situazione simile, di gravità infinitamente maggiore l'ha vissuta mia sorella: la causa è partita, poi poteva prendere una piega addirittura penale, con guai per il vicino costruttore, l'ufficio tecnico comunale e spese da anticipare, non potendo essere sicuri di come sarebbe andata a finire (puoi sempre incappare in giudici dallo spiccato senso analitico...): proprio non riesci a trovare un accomodamento col vicino?
 

GIULIA CIGARINI

Nuovo Iscritto
Conduttore
Immaginavo fosse una rogna e che bisognerebbe parlare con il vicino. Proveremo a parlare da persone civili anche se so già che andremo a finire in discussione. Grazie però delle risposte!!
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
condivisibile
i via libera comunali sono sempre rilasciati "salvo diritti di terzi" che loro non analizzano e non entrano nel merito.
........potrebbero non essere stati ben evidenziati nel progetto di ristrutturazione presentato.
dalla terza foto non si comprende se l'anta della finestra sia bloccata ossia se la tettoia ne impedisce di chiuderla.
Spero che non siano arrivati sino a questo
 

GIULIA CIGARINI

Nuovo Iscritto
Conduttore
condivisibile

dalla terza foto non si comprende se l'anta della finestra sia bloccata ossia se la tettoia ne impedisce di chiuderla.
Spero che non siano arrivati sino a questo

La finestra si apre, a millimetro, però si apre. Unica cosa che avevamo intenzione appena disponibilità liquida, di mettere uno scuretto a 2 ante, cosa che non sarà piu possibile. Pace
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Per luci s’intendono le aperture nei muri che permettono il passaggio alla luce e all’ aria, ma non permettono di affacciarsi sul fondo del vicino.
Per essere considerate luci, le aperture devono avere le seguenti caratteristiche :
1) avere un’inferriata idonea a garantire la sicurezza del vicino e di una grata fissa in metallo le cui maglie non siano maggiori di tre centimetri quadrati;
2) avere il lato inferiore a una altezza non minore di due metri e mezzo dal pavimento, o dal suolo del luogo al quale si vuole dare luce e aria, se esse sono al piano terreno, e non minore di due metri, se sono ai piani superiori;
3) avere il lato inferiore a una altezza non minore di due metri e mezzo dal suolo del fondo vicino, a meno che si tratti di locale che sia in tutto o in parte a livello inferiore al suolo del vicino e la condizione dei luoghi non consenta di osservare l’altezza stessa.
Con il termine finestra intendiamo quelle aperture che danno la possibilità all’uomo di affacciarsi, anche se solo in parte, oltre che di guardare parzialmente all’esterno.

Da quello che scrive e lamenta la postante si dovrebbe trattare di una piccola finestra.

Consiglio la postante di leggersi gli articoli del c.c. dal 900 al 907. si trovano anche in internet.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Inizialmente sarebbe opportuno verificare la regolarità dell'innalzamento della copertura con incremento del volume dell'immobile. Poi la tua finestra, della quale non esiste una foto, deve godere della veduta laterale, pari a 0,75 cm di distanza dal confine laterale o dal muro. Frontalmente deve avere uno spazio libero antistante di almeno m 1,50. Unica deroga si ha nel caso fosse una luce che deve rispettare le regole elencate da @Luigi Criscuolo. Comunque se necessita la luce può essere coperta dalla realizzazione di un fabbricato dal vicino.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

dove è il tasto invio per mandare il messaggio che ho scritto
Alto