1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. kenzen

    kenzen Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno
    Mi rivolgo a questo dotto foro al fine di avere un qualche suggerimento riguardo i rapporti con l’amministratore condominiale.
    I fatti:
    A mezzo PEC ho richiesto all'amministratore (che possiede un indirizzo pec) che qualsiasi comunicazione mi fosse inviata elettronicamente e non più via posta. Congiuntamente ho inviato la modifica della mia scheda dell’anagrafe condominiale mettendo come recapito esclusivo il mio indirizzo PEC ed annullando qualsiasi vecchio indirizzo postale, quindi l’unico indirizzo nell'anagrafe condominiale è la Pec. Malgrado ciò l’amministratore ha continuato a mandare le comunicazioni per raccomandata postale (tornate indietro) dichiarando che per motivi organizzativi del suo studio non le poteva inviare via Pec.
    Per i motivi di cui sopra non mi sono pervenute alcune comunicazioni, e soprattutto alcuni verbali di assemblee.
    Sempre a mezzo PEC (regolarmente ricevuta dall'amministratore) ho chiesto la trasmissione dei verbali, gli estratti conto e qualsiasi altro documento non spedito alla mia PEC, purtroppo senza alcun esito.
    Nel corso dell’ultima assemblea ho chiesto, attraverso il mio delegato, di mettere a verbale una breve dichiarazione in cui lamentavo i fatti. Ebbene non mi è pervenuto il verbale ed ho poi scoperto che la dichiarazione non era stata inserita.
    Infine, sempre via pec ho chiesto di inserire un punto all’OdG (modalità invio comunicazioni e convocazioni - sito internet condominiale) ho ricevuto la nuova convocazione senza che il mio punto fosse inserito.
    A questo punto cosa mi suggerite per far valere i miei diritti ?
    Grazie.
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Questione senza risposte.
    Formalmente la PEC è una delle modalità "ammesse" per Legge alle comunicazioni (convocazioni e verbali) per l' amministrazione di un Condominio...solo che la decisione spetta eventualmente all' assemblea che con la dovuta maggioranza può imporre quali siano le modalità.

    Da solo non puoi fare quasi nulla...devi trovare almeno 1 o più condomini concordi si da avere almeno 1/6 dei millesimi per chiedere che venga inserita simile discussione in OdG.
    Dopo bisogna che sia una maggiroanza ad approvare tale metodica.
     
    A kenzen piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina