1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. jonfena

    jonfena Membro Ordinario

    Aiuto!mi trovo in un ginepraio da cui non riesco a uscire. Abbiamo comprato un immobile in montagna in una palazzina di 10 appartamentini. A oggi, di questi dieci appartamenti 5 sono ancora di proprietà dell'impresa costruttrice, 5 sono venduti a soggetti privati. Il condominio è amministrato dal titolare dell'impresa, che non ne ha le competenze ma ne ha gli interessi. Infatti affitta gli appartamenti non venduti e, per esempio, fa pagare a tutto il condominio un " custode", in realtà assunto come badante da lui stesso, e che di fatto lavora nei suoi appartamenti, ma, poiché due volte l'anno taglia l'erba nelle parti comuni, costa a tutti noi ben 600 euro annuali!! Ora, è praticamente impossibe sfiduciare questo soggetto perché dei 5 appartamenti venduti a privati 2 sono di proprietà di suoi soci, e uno della nipote. Capirete che ha una maggioranza schiaccitante.
    Ora scrivo per avere questa informazione. La società di ristrutturazione di cui è proprietario il nostro truffaldino, ha come scopo "acquisto, vendita, permuta, costruzione, ristrutturazione, manutenzione ordinaria e gestione di immobili di proprietà sociale". Quindi è regolare che lui faccia pagare al condominio fatture intestate alla società e non al condominio stesso? Voglio dire, la fattura per il combustibile da riscaldamento o per la luce, deve essere intestata al condominio o può essere intestata alla sua società? Cosa vuol dire la specifica "immobili di proprietà sociale"? Se la sua società assume un custode, questo può essere pagato dal condominio? Non deve esistere un mansionario? Può pretendere pagamenti in contanti o deve fornire un iban cui fare un bonifico? E il conto corrente può essere intestato alla società o deve essere intestato al condominio? Grazie mille a tutti, il vostro aiuto mi è PREZIOSO.
     
  2. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Direi che è una gestione del tutto "artistica" e irregolare del condominio. Ma si tengono mai assemblee ? Chi ha nominato amministratore questo impresario ?
    Se la gestione è viziata e irregolare potete rivolgervi, anche in minoranza, al Tribunale di competenza che provvederà in merito.
     
    A bolognaprogramme piace questo elemento.
  3. jonfena

    jonfena Membro Ordinario

    Sì, ne ha appena indetta una convocando i condomini via mail! Credo che si sia proposto lui, capirai, cinque appartamenti suoi, due di suoi soci, uno della nipote, rimaniamo io e un'altra poveretta come me. Tra parentesi, sotto minaccia costante di ricevere visite di ladri. Io mi sono anche beccata una denuncia per diffamazione e devo stare molto attenta a come mi muovo, almeno finche non si arriverà al processo. Secondo il mio avvocato, che però è penalista, quindi in materia civile non mi può aiutare più di tanto, queste sono metodologie mafiose, ti minaccio, ti intimidisco, se non ti pieghi ti denuncio e tanto con un centinaio di euro trovo quanti testimoni voglio. Così è. Io vorrei capire, cosa significa "gestione di immobili di proprietà sociale?" la sua società può svolgere amministrazione di immobili? Le fatture del condominio possono essere intestate alla società o devono essere intestate al condominio?
     
  4. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Attendi ancora qualche mese perchè dal 18 giugno sarà obbligatorio sottoscrivere da parte dell'amministratore un C/C condominiale e far transitare tutte le somme attraverso questo conto, questa la nuova norma che sarà compresa nel nuovo art. 1129 cc (inderogabile);

    ... L'amministratore è obbligato a far transitare le somme ricevute a qualunque titolo dai condomini o da terzi, nonché quelle a qualsiasi titolo erogate per conto del condominio, su uno specifico conto corrente, postale o bancario, intestato al condominio; ciascun condomino, per il tramite dell’amministratore, può chiedere di prendere visione ed estrarre copia, a proprie spese, della rendicontazione periodica.
    ...
     
  5. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma non ho capito una cosa. Il condominio è stato costituito con il suo codice fiscale ecc. o no ?
     
  6. jonfena

    jonfena Membro Ordinario

    condobip, grazie del suggerimento, è vero, il nuovo codice mi aiuta e molto!

    Mapeit, non lo so... non sapevo neppure che un condominio potesse essere costituito con il codice fiscale di un singolo. Io penso che lui faccia intestare le fatture alla sua società e poi le giri così come sono al condominio, quindi caricando anche spese non condominiali. Oggi ho fatto una raccomandata in cui chiedo di avere la documentazione intestata al condominio, come mi è stato suggerito in uno dei forum di propit. Ma la domanda è: se la sua società è "titolata" all'amministrazione di immobili, lui può comprare il gas per il riscaldamento (tanto per fare un esempio) facendo intestare la fattura alla sua società o la fattura deve essere intestata al condominio? Perché se può far intestare le fatture alla sua società e chiedere il pagamento al condominio, allora è ovvio che lui fa fare i lavori nei suoi terreni e carica il taglio erba a spese del condominio, tanto lì non c'è mai nessuno in settimana, non si può effettuare un controllo, e formalmente ci vengono sparati 600 euro annui ad appartamento (da moltiplicare per 10 appartamenti) per il taglio dell'erba in cinque metri quadri di giardino! Ovvio che lui sui suoi 5 appartamenti, la nipote e i soci non pagano.... quindi siamo io e la mia dirimpettaia che tiriamo fuori questi soldi e basta. all'assemblea dello scorso anno ha fatto portare il contante alla mia vicina (fessa!!) e si è fatto pagare lì, seduta stante, cash. Lei ha pagato perché lui minaccia in continuazione "in vostra assenza, se il mio custode non controllasse, avreste un sacco di furti in appartamento" e quindi ha paura. in quella circostanza lei è stata l'unica a tirare fuori i soldi, gli altri facevano finta di non vedere! Io non ero ancora proprietaria e non sapevo tutto questo. se no non mi sarei messa in questo pasticcio, ovviamente.
     
  7. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'amministratore alla fine dell'anno deve dimostrare che i lavori sono stati effettuati per il condominio e non per la sua società, presentando un resoconto, se le fatture sono a nome della società, se le paga la società e non il condominio, e poi perchè la nipote e soci non pagano? Io fossi in voi sentirei un Legale per vedere se ci sono gli estremi per una revoca.

    E' illegittimo il comportamento dell’amministratore che, facendo affluire i versamenti delle quote condominiali sul suo conto personale e non su un conto del condominio, generi una confusione del suo patrimonio con quello condominiale, rendendo impossibile, in tal modo, ogni controllo della gestione da parte dei condòmini (Trib. Milano, 29-9-1993).
     
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    prova a non pagare le spese condominiale inerente la conduzione dello stesso e vedrai che si mette a posto da solo, anche se ti minaccia con un avvocato, dovra farti vedere cosa sta amministrando e come lo sta amministrando e ha che titolo
     
    A condobip piace questo elemento.
  9. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Concordo con Adimecasa, perchè l'amministratore non può dimostrare che quelle spese sono state effettuate a nome del condominio (se le fatture portano ad un'alta società), e non avendo queste prove non potrebbe neppure chiedere il Decreto Ingiuntivo :daccordo:
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    :^^::daccordo::applauso::fiore:accontentati
     
  11. FrancescoRoma

    FrancescoRoma Nuovo Iscritto

    Ma sei sicuro che si sia costituito un Condominio? E' probabile che il costruttore nell'attesa di viendere gli altri appartamenti ne abbia la gestione e questo dovrebbe risultare dal tuo atto di acquisto.
    pagare 600 euro l'anno per la gestione..a mio avviso non rappresentano una somma esorbitante...dici che c'è un custode..la pulizia del giardino l'illuminazione la pulizia delle scale il riscaldamento e nei mesi invernali la spalatura delle neve.
     
  12. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sicuro che esiste un condominio, è sufficiente che nello stabile ci siano come minimo due proprietari che abbiano cose in comune, p.es. scale, muri maestri, tetto ecc ecc;

    Elemento indispensabile per poter configurare l'esistenza di una situazione condominiale è rappresentato dalla contitolarità necessaria deldiritto di proprietà sulleparti comuni dell'edificio. Quindi la nascita di un condominio non è collegata ad un formale atto costitutivo, ma si verifica di diritto con la prima vendita, da parte dell'originario proprietario di tutto l'edificio, degli appartamenti o singole porzioni di piano a uno o più soggetti (Cass. 4.11.1994 n. 9062; Cass. 18.12.1978 n. 6073; Trib Roma 2.11.2000)
     
  13. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    VENDI e scappa se la casetta in montagna serve a rilassarti cosi come è ti fa solo rodere il fegato qualunque cosa tu possa fare con i buoni consigli che ti hanno dato ci sarà sempre la paura di una ritorsione su casa tua, siamo solidare con il tuo dolore.:occhi_al_cielo::fiore:
     
  14. jonfena

    jonfena Membro Ordinario

    Il posto è carino, in questo momento non ricavo quanto ho speso per la casa e le tasse e spese notarili.... È un po' un peccato vendere...

    600 euro non sono per la gestione del condominio ma solo per il pagamento del cosiddetto custode. Che sceglie il nostro amico, senza interpellare nessuno e che lavora nei sui terreni, gli tiene gli animali e via dicendo. Poi taglia l'erba e spala la neve. Perché devo pagare in nero chi lavora per l'amministratore, fa le pulizie nelle sue proprietà, tiene i suoi animali? Il riscaldamento ce lo paghiamo noi, a parte, e cosi anche la luce delle parti comuni. In ogni caso il problema in senso stretto non è quanto si paga ma che questa cifra è un "pizzo" chiesto a chi non è parente o socio. Se no ti arrivano i ladri. Io non trovo giusto piegarsi. Dal mio atto di acquisto non trovo nulla in merito alla costituzione di un condominio o meno. Ha ragione chi consiglia di non pagare e stare a vedere. Come si fa a revocargli per via giudiziale il mandato di amministratore?
     
  15. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Dimostrando (meglio con prove) che ci sono gravi irregolarità nella gestione dell'amministratore, come per esempio, mancate esibizioni delle fatture al resoconto annuale a nome del condominio e la richiesta di pagamenti (non approvando il consuntivo, votando contro, anche se agli altri va bene così).
    Ti consiglio di sentire un bravo legale.
     
  16. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si, puoi anche chiedere le copie delle fatture delle spese che devono essere intestate al condominio con il codice fiscale DEL condominio per poi non pagare niente che non è intestato AL condominio direttamente ma poi???? ti arrivano i ladri!!!! qualunque cosa tu faccio ora e sempre hai questa spada di Damocle sulla testa :rabbia: :rabbia: :rabbia: auguri :fiore:
     
  17. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si ma qui siamo a livelli di estorsione ... meglio consultare subito un legale. Scusa la curiosità, ma in che zona d'Italia avvengono queste cose che sembrerebbero legate a un ben determinato ambiente di "cupola" ?
     
  18. jonfena

    jonfena Membro Ordinario

    e' semplicemente una situazione allucinante. il tutto accade nel bresciano. il nostro però è calabrese. credetemi che non so a che santo votarmi, anche perché ho sulle spalle questa denuncia per diffamazione e prima di sporgere qualunque denuncia devo capire cosa accade di questa a mio carico..... il tizio mi accusa di aver sparlato di lui e di avergli causato un danno economico perché non ha venduto un appartamento per colpa mia. Pensate un po', non conosco nessuno in questa località, ero lì la scorsa estate con due bimbe, di due anni una e otto mesi l'altra, da sola, senza il mio compagno che veniva nel weekend. non parlavo con nessuno, non avevo contatti se non con la mia dirimpettaia, come avrò fatto a danneggiare la sua impresa?! Però ho dovuto nominare un legale di fiducia. Il punto è stato che "il nostro" PRETENDEVA che gli versassimo più di 900 euro in nero per pagargli il contatore legato all'appartamento, installato quando è stato costruito. Noi ci siamo informati, anche tramite propit.it, e quando abbiamo capito che non aveva diritto di chiederci questi soldi, gli abbiamo mandato una bella raccomandata con in copia Altroconsumo, dicendo che da noi nulla era dovuto. Al che, capite, denuncia per diffamazione. Io non CREDEVO CHE POTESSERO ESISTERE COSE SIMILI. e pensavo che fossero fessi coloro che cascano in queste reti, senza affidarsi alle autorità. che però sono lente, poco competenti, e troppo spesso, a causa dei tempi e dei costi, non tutelano i pesci piccoli, come me. tutto chiaro? grazie mille dei consigli, preziosissimi. pare la riunione condominiale si sia tenuta ieri. non appena avrò il verbale e le spese che mi vengono richieste vi ricontatto per consigli.
     
  19. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Leggendo quanto dici, non vedo più che azzeccato il consiglio di Mapeit, attendi magari la consegna del verbale, ed eventualmente se ci saranno delle irregolarità avrai l'opportunità di impugnare nei termini dell'art. 1137 cc (30 gg dalla consegna se non eri presente, neppure per delega), magari chiedendo al Giudice la revoca di questo amministratore.
     
  20. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma come ha fatto a denunciarti per diffamazione se hai solo inviato una raccomandata a lui ? La diffamazione prevede che uno offenda l'onore e il decoro di una persona, anche attribuendo ad essa un fatto non vero, ma sempre comunicando con più persone (anche a mezzo stampa). Cosa hai fatto, hai forse inviato la lettera in copia a qualcun altro ?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina