1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Aldo Grippa

    Aldo Grippa Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Nel 2011 è stato dimesso l'amministratore in carica e nominato il nuovo amministratore. Contestualmente non è stato approvato il conto consuntivo presentato dall'amministratore dimesso perchè l'assemblea, a maggioranza, lo ha definito irregolare e non veritiero. Il nuovo amministratore non ha potuto accertare la corrispondenza tra rendiconti e documenti giustificativi e l'assemblea ha dato mandato al nuovo amministratore di porre in essere le azioni legali ed eventualmente penali nei confronti dell'ex amministratore. L'ultimo consuntivo relativo alla gestione 2009-2010 presentato dall'ex amministratore è stato approvato ad agosto 2010. Tale consuntivo, nel documento riparto delle spese e conguagli, riportava somme a credito e/o a debito di alcuni condomini, in seguito aggiornati nei bilanci 2010-2011 non approvati.
    Il quesito che si pone é : poteva e può il nuovo amministratore subentrato richiedere e ingiungere agli allora condomini morosi come indicati nel riparto consuntivo 2009-2010 (agosto 2010) approvato dall'assemblea e non opposto da nessuno, il pagamento delle somme rimaste insolute il cui mancato incasso da parte dell'ex amm.re, ancora oggi, è causa di contenzioso promosso dalle ditte creditrici a carico del condominio? Il nuovo amm.re sostiene di non poter intervenire per le gestioni pregresse in quanto il suo mandato ha avuto inizio con l'esercizio 2011-2012 e che peraltro la pregressa gestione è ancora oggi oggetto di giudizio attivato innanzi al competente Tribunale. Tale giudizio riguarda l'esercizio 2010-2011. Tralasciando le situazioni debitorie dei morosi indicati nel consuntivo non approvato, era ed è ancora oggi possibile intimare il pagamento delle somme dovute dai condomini morosi come indicati nel riparto consuntivo approvato dall'assemblea nell'agosto del 2010?
     
  2. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    i debiti si sono trascinati da gestione a gestione fino ad ora, perché i debiti non scompaiono, almeno che non si faccia qualche artifizio contabile. Il nuovo amministratore, secondo me, prendendo in carica una amministrazione appesantita da debiti precedenti , siccome deve fare gli interessi del condominio, si attiva nei confronti dei condòmini morosi.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina