1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. scudi

    scudi Membro Ordinario

    Un condominio di 16 condomini ha attuato dei grossi lavori di ristrutturazione per una spesa individuale di circa 18000€ versati regolarmente da tutti ;alla fine dei lavori ,interpellando il titolare dell'impresa appaltatrice , appuriamo che il nostro amministratore non ha pagato all'impresa somme dovute per circa 65000€, distraendole dal conto del condominio ,a suo esclusivo beneficio .In pratica ha usato il conto corrente come un bancomat .
    Chiedo cortesemente a cosa andiamo incontro noi condomini e cosa possiamo fare per tutelarci legalmente.Grazie Scudi
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se siete sicuri di questo fatto potete agire legalmente con un avvocato contro l'amministratore chiedendo i danni e nello stesso tempo anche la revoca giudiziale, e se la ditta richiederà al condominio il saldo ancora non pagato vi conviene pagare ad evitare un Decreto Ingiuntivo.
     
  3. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Cominciate a controllate le vostre ricevute di pagamento, sperando che nel corso della causa non spariscano dopo che sono state depositate (in originale, non in copia, purtroppo) in Tribunale. Prima però verificate le ricevute dei bonifici in possesso del condominio, per verificare che la ditta dice la verità.
     
  4. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Per suffragare questa affermazione dovete avere delle prove inoppugnabili. Incominciate, tutti singolarmente, a chiedere all'amministratore gli estratticonto del c/c del condominio a partire dal mese nel quale è incominciata la raccolta dei fondi per eseguire i lavori. Così si sentirà circondato.
    Siccome la somma è abbastanza rilevante, se nel giro di un paio di settimane non vi trovate quanto richiesto, indite una assemblea straordinaria, alla quale la partecipazione dell'amministratore è ininfluente, che avrà all'ordine del giorno la cessazione dell' incarico all'amministratore, la nomina di uno nuovo e la nomina di un consultore (meglio se due) al quale l'assemblea delegherà l'autorizzazione di chiedere direttamente alla banca gli estratticonto del c/c del condominio.
    Una volta ottenuti gli e/c si dovrà procedere alla conciliazione tra le somme incassate per i lavori e quelle versate all'impresa.
    Ci potrebbero essere problemi di conciliazione se i pagamenti sono stati fatti in contanti e direttamente all'amministratore. Perché in questo caso lui potrebbe non aver versato i soldi sul c/c, e, se non ha rilasciato ricevuta di quietanza dei soldi incassati, i problemi per dimostrare i pagamenti aumentano.
    Gli e/c potrebbero rivelare dei giroconti tra condomìni amministrati dalla stessa persona: preparatevi ad avvisare questi condomìni, tramite avvocato, dei vostri crediti nei loro confronti e pretendere la restituzione in tempi brevissimi.
    Preparatevi ad intraprendere una azione legale nei confronti dell'amministratore e fate una visura ipocatastale delle sue proprietà per vedere se c'é qualche possibilità di avere indietro i soldi indebitamente distratti.
    Auguri perché per risolvere questa situazione ci vorrà tempo e sopratutto altro denaro.
     
  5. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il condòmino che non ha conservato le ricevute ha in pratica regalato i soldi all'amministratore, non potendo dimostrare che ha pagato le sue quote.
     
  6. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Quante risposte! Ma andare subito alla polizia, no?! magari andate prima in delegazione dall'amministratore, qui c'è una distrazione di 65.000 euro a cui l'amministratore deve dare una spiegazione. Punto e basta
     
  7. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    onto la mia esperienza cui ti prego fare tesoro e che ti serva come possibile criterio comportamentale :
    Il caso è capitato a Brescia : ammanco per 2.000.000 di euro : hanno fatto un servizio Rai a Mi manda Raitre. I giornali locali ne hanno parlato per un mese
    A dicembre dello scorso ( 9 mesi prima del crac) anno il Tizio (lo stesso del servizio televisivo) non rispondeva alle mie richieste di chiarimenti per conto di un mio cliente Visto che conosco la materia ho consigliato e così' ho disposto:
    -intimazione a convocare immediatamente l'assemblea ( ex art 66 disp. att cc ): ordine del giorno: chiarimenti e relazione dei pagamenti e debiti in corso .
    -a seguito della inadempienza , convocazione tempestiva gestita dal mio cliente ( ex art. 66 , primo comma 2 parte ) con odg: revoca immediata del vecchio amministratore, e nomina del nuovo ; ovviamente il tutto verbalizzato
    -con copia del verbale di nomina prodotto dal nuovo amm.re ai fornitori (ASM -riscaldamento in particolare ) ha ottenuto il diritto di avere tutte le informazioni senza che alcuno potesse obiettare riservatezza (privacy)

    per la cronaca : come è andata a finire ?
    -scoperto l'ammanco gli è stata fatta una telefonata: o rimborsi entro 24 ore o andiamo diritti in Procura.
    Siccome il Tizio aveva in gestazione un "pacco" ben più' grosso ( e avendo timore che la sicura denuncia "prematura " gli mandasse all'aria anzitempo quanto aveva pianificato ) ha rimborsato entro 24 ore ; a settembre 2013 i Giornali locali aprivano con il botto (ispezione della Guardia di finanza, accertati 2 mil. di euro presunti prelevati dalle casse del centinaio di condomini che amministrava)
     
    A arianna26 piace questo elemento.
  8. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ahi! Ahi! Ahi! Mica si scherza!!
     
  9. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Complimenti vivissimi per esser riusciti dove i tribunali avrebbero fallito.
     
  10. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sono arrivati prima del botto. E' per coprire il botto che glieli ha dati. Doveva fare il pieno prima.
     
  11. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma l'amministratore era battezzato?
     
  12. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Cambia qualche cosa? Anche i battezzati sono alle volte disonesti, ed i non battezzati sono onesti :)
     
    A Luigi Criscuolo piace questo elemento.
  13. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il solito JACO dai dicci la tua, comunque una sonora "mazziata" sarebbe stata anche di effetto più soddisfacente
     
  14. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Nel nostro condominio c'è un condòmino-diacono che odia i cani. Il che secondo me non è giusto, san Francesco a parte, perché chi non ama gli animali, creature del suo Dio, non ama gli esseri umani, altre creature di Dio.
     
    A syraka piace questo elemento.
  15. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
  16. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io farei una legge che l'amministratore deve essere solo un proprietario dello stabile, a rotazione, chi non volesse farlo o non fosse ingrado se lo pagasse lui.
    Avendo degli interessi comuni molte manfrine non ci sarebbero e la rotazione permetterebbe giustizia meno ingiusta
     
    A arciera piace questo elemento.
  17. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    si ma le capacità professionali? Per esempio tu pensi che tutti i condomini siano in grado di gestire un bilanci o le pratiche per ottemperare alle scadenze di legge per ottenere il recupero del 36%/50% dei costi degli interventi per il risparmio energetico? Chi lo fa vorrebbe essere pagato perché tutto sommato è un impegno.
     
  18. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Integrando Criscuolo, direi che è invece il modello UNICO Pf un modulo che dovrebbe poter essere compilato dal contribuente anziché dal suo commercialista (o dallo Stato stesso), specie quando i redditi sono quelli tipici (redditi da lavoro e abitazione).
     
  19. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sarebbe una norma anticostituzionale all'art 23, perchè non si può obbligare nessuno a dover effettuare un lavoro che non è in grado di svolgere, ne farlo pagare perchè questo lavoro sia svolto da un altro.
    Il condominio è regolato, nelle spese da articoli del Codice Civile e non possono essere cancellati con una legge a misura come dici, in quanto si dovrebbe modificare almeno metà della Costituzione Italiana, del Codice Civile, del Codice Penale e procedimento cpc e cpp.
    Ma quando mai il nostro Governo farà una cosa del genere? se non si mettono neppure d'accordo su leggi di base, come la norma per le elezioni, ma qui sto andando il Off-Topic, per cui mi fermo.
     
    Ultima modifica: 18 Dicembre 2013
    A Luigi Criscuolo piace questo elemento.
  20. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Scusami, ma ti esprimi in un modo poco comprensibile. Puoi dire con altri termini quel che hai detto?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina