1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Odelli Felice

    Odelli Felice Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti
    Ecco il quesito : Può l' Amministratore usare, all'insaputa dei condomini, i soldi versati dall'Assicurazione sul c/c del condominio, per pagare una ditta chiamata da un condomino per riparare una perdita fecale nel suo appartamento, fatta passare come causata dalla colonna fecale condominiale? Ci sono le foto che indicano chiaramente che trattasi di una perdita privata.
     
  2. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Se vi sono le prove concrete che tal abuso è stato perpretato (utilizzo di fondi comuni per una riparazione privata), il Condominio, in sede di Rendiconto Consuntivo Annuale, provvederà a non approvare la spesa e a porne l'intero costo a carico del privato.
    Salvo non si dimostri la volontà ai fini di truffa, l'amministratore rimarrà indenne da qualsiasi conseguenza penale; il Condominio, ove ritenga sia venuto meno il rapporto di fiducia, potrà legittimamente non rieleggere tal professionista; si evidenziasse una specifica colpa dell'amministratore (negligenza, imperizia, ecc...) nel trattare la problematica, ove vi fossero delle difficoltà di recupero delle somme già spese, il Condomino potrà agire direttamente contro il professionista.
     
  3. Odelli Felice

    Odelli Felice Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ciao Ollj, grazie per la risposta che rispecchia quanto immaginavo, la foto che ho, indica chiaramente la causa della perdita fecale e cioè dipende da una piccola fessurazione sull'estradosso del tubo di piombo che collega il WC alla braga della colonna fecale.
    Bastava sigillare la fessura con un po' di stagno e sincerarsi che il problema si era risolto, invece il muratore di testa sua ha demolito metà parete per poter sostituire la braga, tanto nessuno lo controllava e la spesa a suo detto l'avrebbe pagata l'assicurazione del condominio e aggiungo io" il suo guadagno sarebbe stato più grande".
    La cosa grave è che il ns. Amministratore si è sostituito al proprietario dell'appartamento che aveva dato l'ordine al muratore di fare i lavori coinvolgendo anche l'assicurazione del condominio con una foto che faceva vedere la demolizione fatta dal muratore senza l'indicazione della fessura sul tubo di piombo che era la vera e sola causa delle infiltrazione fecale, senza nessuna autorizzazione ha pagato tramite il c/c del condominio il muratore. L'Amministratore si è giustificato dicendo che ha usato i soldi che l'assicurazione del condominio aveva versato sul ns. c/c, convinta che il danno era del condominio, così infatti risultava dalla foto, mentre la realtà era tutta diversa. L'Amministratore ha creato così un precedente, al quale ogni condomino può sentirsi autorizzato ad usare in caso di un guasto simile. Se così avvenisse l'Assicurazione ci aumenterebbe il premio che paghiamo annualmente danneggiando tutto il condominio.
     
  4. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Ringrazio per la precisazione fatta.
    Non avevo colto la connessione tra rimborso assicurativo e sinistro "simulato".
    Alla luce di ciò:
    - formalmente e contabilmente l'Amministratore non ha compiuto alcun abuso giacchè, segnalato un sinistro alla Compagnia Assicurativa, ha usato del denaro ottenuto a rimborso del sinistro medesimo
    - tuttavia è stata commessa una truffa ai danni della Compagnia Assicuratrice e (se mai qualcuno se ne accorgesse) di ciò risponderebbero in solido: amministratore ed impiantista (proprietario dell'immobile privato se compartecipe)
    Riepilogando: mettere in chiaro tutta la questione, pretendendo che tal comportamenti non abbiano più a ripetersi; oltre che potenzialmente dannosi per il Condominio, sono atti penalmente rilevanti e come tali non ammissibili.
     
  5. Odelli Felice

    Odelli Felice Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie Ollj, hai colto in pieno la mia preoccupazione, appunto, se l'Assicurazione viene a sapere che il danno da lei pagato è nato da una cattiva interpretazione delle foto sia dal suo perito, sia dal ns. Amministratore, il quale però ora che è a conoscenza della realtà dei fatti dovrebbe chiarire la faccenda, potrebbe pretendere la restituzione della somma pagata ingiustamente anche per colpa del suo perito che non si è curato di recarsi sul posto e verificare i fatti, in loco ci sono ancora i pezzi di tubo sostituiti. Rimane sempre il problema di far pagare i danni al vero responsabile, il quale agendo da furbo si trova con gli scarichi del suo bagno messi a nuovo gratuitamente per colpa di una cattiva interpretazione della foto, da parte dell'Amministratore, anche senza essersi messo d'accordo con nessuno, in quanto è stato l'Amministratore a sbagliare e a togliergli le castagne dal fuoco. Ora la vedo dura riuscire a far pagare il danno al proprietario dell'appartamento senza fargli causa. Io detesto le cause non si sa mai come vanno a finire e durano un'eternità. Per me chi ha veramente sbagliato è stato l'Amministratore il quale non doveva fare nulla in quanto il lavoro era stato ordinato dal proprietario dell'appartamento e lui solo doveva pagarlo, l'Amministratore anche dopo aver visto le foto doveva tenersi alla larga da ogni iniziativa personale in quanto il muratore avrebbe chiesto il pagamento della sua prestazione a chi lo aveva cercato, cioè il proprietario dell'appartamento. Sbaglio forse ?
    Ciao e grazie ancora per i tuoi preziosi consigli.
     
  6. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    L'amministratore ha aperto il sinistro. Se lo stesso è in possesso di elementi tali da escludere la natura condominiale del danno (e la vostra polizza non prevede copertura per quelli privati), dovrà premurarsi di comunicarli alla Compagnia e sulla base di ciò spetterà a quest'ultima decidere se il rimborso erogato non fosse dovuto.
    Il privato, per ora, è intoccabile; solo la Compagnia potrebbe chiedergli, se non dovuto, la restituzione di quanto erogato.
     
    A Odelli Felice piace questo elemento.
  7. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Di che consistenza è il rimborso dell'assicurazione? Solitamente è esclusa la ricerca del vizio. Se il costo per riparare il vizio è limitato le assicurazioni liquidano senza porsi tanti problemi. Odelli parla di "piccola fessurazione sull'estradosso del tubo" che bastava riparare con un poco di stagno invece di sostituire l'intera braga, non mi sembra logico rompere il pavimento e non sostituire la braga in piombo che probabilmente è più che consunta dai "wc net", la fessura all'estradosso del tubo non poteva essere la causa della infiltrazione salvo dimostrare che quando si scarica il condotto è totalmente in pressione. Mi sembra la classica futile "lite" condominiale
     
  8. Odelli Felice

    Odelli Felice Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ciao raffaelemaria, forse mi sono spiegato male, non intendevo dire di non sostituire il raccordo in piombo del WC con la braga della colonna fecale, bensì di non sostituire la braga in pvc facente parte della colonna perchè integra, come minimo doveva chiedere l'autorizzazione all'Amministratore perché responsabile delle parti comuni. Il muratore avrebbe dovuto sostituire solo e unicamente il pezzo rotto, evitando di rompere la parete del bagno, era sufficiente la rottura di un pezzo di pavimento. Il costo dell'opera intiera è di € 2600,00. Non è una bazzecola come la intendi tu. La causa della perdita era proprio della fessura estradosso del tubo. Non è la classica lite condominiale, ma la creazione di un precedente al quale in futuro possono appellarsi tutti i condomini e questo non può essere, altrimenti il costo del premio assicurativo del condominio salirebbe a dismisura.
     
  9. Odelli Felice

    Odelli Felice Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ciao Ollj, hai perfettamente ragione ha dire che il privato è intoccabile, in quanto ha agito da furbo, lasciando fare tutto all'Amministratore molto inesperto e ingenuo. Infatti io confermo che chi ha creato il guaio di cui sto scrivendo è colpa solo dell'Amministratore, il quale deve attivarsi per rimediare. Finchè non avrà sistemato il tutto non approveremo il consultivo.
     
  10. Nautilus

    Nautilus Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Quando si dice cercare il pelo nell'uovo! Riassumo la questione: c'è stata una perdita sulla colonna fecale. E' intervenuto il perito dell'assicurazione che ha ritenuto risarcibile il danno perché evidentemente rientrava in quelli previsti dal contratto. L'amministratore ha utilizzato il risarcimento ricevuto per la riparazione della perdita. Qual è il problema? Forse Odelli voleva ricevere anche lui una quota del risarcimento?
     
  11. Odelli Felice

    Odelli Felice Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ciao Nautilus, tralascio di commentare se volevo una quota del risarcimento, perché si commenta da sé; prima di esprimere dei pareri a vanvera sarebbe opportuno capire di cosa si sta parlando, forse non hai letto bene cosa è successo.
     
  12. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Da quanto descritto da @Odelli Felice la situazione sembra diversa da come lei la descrive; infatti l'amministratore:
    L'amministratore ha prodotto un documento non corrispondente alla realtà e sulla base dello stesso la Compagnia Assicuratrice avrebbe liquidato il risarcimento del danno; non risulta infatti che il perito sia mai stato in loco.
     
  13. Odelli Felice

    Odelli Felice Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Bravo Ollj, è proprio così come scrivi, il tecnico dell'Assicurazione non è mai venuto sul posto e si è lasciato convincere dall'Amministratore (non so come ha fatto ha convincerlo) a prendere come veritiere le foto della rottura del muro senza evidenziare il guasto al tubo di piombo. L'unico sbaglio del tecnico è quello di essersi fidato. L'Amministratore conosceva bene la storia della perdita privata che va avanti dal 2006, quando c'era un altro Amministratore, si tratta di una piccola perdita che macchiava il soffitto del bagno sottostante solo quando il proprietario ubicato sopra era presente, perché il ns. condominio è composto anche da seconde case, trovandosi in un bel Paese di villeggiatura, Borno -BS-
     
  14. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma se un perito sbaglia la colpa è sua come si può affermare che è stato l'amministratore a convincerlo? comunque la colpa rimarrebbe sempre del perito nei confronti dell'assicurazione, poi è una cosa del 2006 e i tubi stanno ancora li? vi dovete preoccupare di questo ossia dello smaltimento dei residui che se vengono i vigili urbani ve la fanno cantare.
    Per definire la questione, per non avere un precedente, fate una riunione spiegatevi tra voi condomini e amministratore e che la cosa non venga più a ripetersi perché in caso contrario riterrete responsabile l'amministratore per non essersi comportato con professionalità, uomo avvisato mezzo salvato, ma a distanza di dieci anni cosa si può più fare? denunciare all'assicurazione l'errore del suo perito?
     
  15. Odelli Felice

    Odelli Felice Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ciao Chiacchia, grazie per valido consiglio, devo precisarti che l'infiltrazione continua da nove anni, però il guasto è stato riparato solo da qualche mese noi condomini sapevamo che il guasto era causato da un condomino, però non sapevamo che era stato pagato dall'Assicurazione del condominio, ne siamo venuti a conoscenza solo il 27/08/2015 durante l'assemblea per l'approvazione del consultivo annuale. E' vero che il perito doveva recarsi sul posto a verificare che le foto mostrate dall'amministratore corrispondevano al vero, Lui si è fidato e basta, per cui non mi sento di condannarlo per la troppa fiducia, vedremo cosa dirà quando verrà a conoscenza del fatto, perché prima o poi verrà fatta una denuncia.
     
  16. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per le vicissitudini affrontate ti sconsiglio ulteriormente di in barcamenarvi in una situazione che sfocerà in tribunale, quello che è passato è passato pensate al presente, ovvero, c'è la perdita oggi, fate la segnalazione scritta all'amministratore, poi visto che lui già è avvisato di comportarsi con professionalità, prenderà le dovute cautele se dovesse persistere una replica in quel caso fate quello che volete, fresco fresco, altrimenti la cosa si potrebbe ritorcersi su di voi che in un modo o nell'altro siete stati silenti.
    Poi fate quello che volete :)
     
    A Odelli Felice piace questo elemento.
  17. Odelli Felice

    Odelli Felice Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ciao Chiacchia, non siamo stati silenti, anzi, il proprietario dell'appartamento che subiva i danni ha avvisato più volte l'amministratore senza ottenere risultati risolutivi, causa la testardaggine del signore che gli procurava il danno con la scusa che era una piccola perdita, un anno fa ha venduto l'appartamento, il nuovo arrivato ha minacciato il danneggiante il quale si è deciso ha darsi da fare, con il risultato che ho già spiegato, di convincere l'amministratore a fare intervenire l'Assicurazione del condominio. Devo precisare che l'amministratore nel frattempo si è dimesso, noi ne abbiamo nominato un' altro da poco tempo, purtroppo è un po' inesperto, bisogna adeguarsi a quello che offe il mercato. Comunque non è ns. intenzione di far intervenire un avvocato, anzi io detesto i tribunali ci aggiusteremo in qualche maniera, forse anche seguendo il tuo valido consiglio, grazie.
     
  18. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
  19. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Servirebbe leggere le clausole della vostra polizza...ma vi sarebbe anche un'altra lettura.
    Spieghi che la perdita esiste da anni...e di conseguenza vi saranno danni anche all'abitazione sottostante.
    Spieghi chesolo dopo le minacce del nuovo proprietario (sotto) si sia attivata la riparazione coinvolgendo la compagnia.
    Non è che questa abbia versato a titolo di rimborso dei danni per chi sta sotto?
     
  20. Odelli Felice

    Odelli Felice Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ciao Dimaraz, Sulla polizza c'è specificato chiaramente, copertura per solo danni condominiali e non per danni tra privati. L'Assicurazione ha pagato solo per i danni di riparazione della colonna fecale e per la rottura e il ripristino della muratura, del pavimento e del rivestimento, tra i due bagni interessati alla perdita, le foto evidenziano chiaramente che è stato il tubo di collegamento del WC con la braga della colonna a causare il danno. Al perito dell'Assicurazione è stata mostrata una foto creata ad arte per dimostrare che la causa del danno era dovuto alla colonna fecale che in questo caso non è vero. Preciso che il proprietario del bagno ha una sua Assicurazione privata, non si capisce perché l' Amministratore ha voluto coinvolgere l' Assicurazione del condominio.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina