1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. sagitterpat

    sagitterpat Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Salve, che cosa si può fare, oltre la revoca del mandato, verso un amministratore che non ottempera ai propri compiti? Sarò più precisa. IL complesso abitativo dove mi trovo è formato da due condomini divisi da un cortile dove sono situati i box di vari proprietari sia del nostro condominio che dell'altro e sia di proprietari esterni ai due condomini. In questo cortile, che è di uso esclusivo del nostro condominio, in quanto citato solo sul nostro regolamento, vi si accede da un cancello automatico posto all'ingresso dell'altro condominio, di cui fino a poco tempo fa pagavamo le spese di manutenzione . Il problema è che da circa 6 anni, parcheggiano abusivamente alcuni proprietari dell'altro condominio. Sottolineo che sul regolamento è citato il divieto di parcheggiare nel cortile condominiale e sulle rampe d'accesso. Ho sollecitato più volte il nostro amministratore di avvertire l'amministratore dell'altro condominio di non far più parcheggiare le loro auto, ma ad oggi ancora non si sono avuti risvolti positivi, sebbene con la nuova normativa l'amministratore abbia più poteri. Sapreste darmi un consiglio? Cosa si può fare nei confronti del nostro Amministratore? Grazie
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Conviene una lettera raccomandata A/R di messa in mora:
    per le questioni già segnalate e non risolte.
    Nella stessa lettera la diffida:
    all'amministratore ad agire meglio per il futuro.
    In mancanza di risultati, anche per iniziativa di soli 2 condomini che rappresentino 1/6 del condominio, si può convocare l'assemblea straordinaria e discutere il caso.
     
  3. sagitterpat

    sagitterpat Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
  4. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Mi sembra che il problema nasca dal fatto che ci sono di mezzo due condomini con due amministratori diversi. Magari chi parcheggia nemmeno lo sa che il cortile è solo vostro. Certo che se l'amministratore si fosse attivato presso l'altro, forse ora lo saprebbero.
    Avete messo qua e là dei cartelli di divieto di sosta ai non autorizzati? Magari con l'aggiunta che per i non autorizzati sarà chiamato il carro attrezzi a loro spese? Credo che uno lo possa fare se trova un mezzo non autorizzato in casa sua.
    Oppure ne fate un business: tracciate delle righe bianche in terra e affittate, come condominio, i posti auto. Si potrà fare???? :shock:
     
  5. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Mi sembra che, se non ci sono affissi i carteli di divieto di sosta e di fermata e di segnalazione di proprietà privata del condominio, bisogna apporli. Poi dalle targhe si risale ai proprietari ai quali si notifica per iscritto con R/R che loro parcheggiano l'auto sulla proprietà altrui e che questo è sanzionabile. Il terzo passo, se insistono nel loro comportamento, è portarli in tribunale. Il quarto..... fargli trovare le quattro gomme tagliate.
     
  6. Valty

    Valty Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ho recintate l'area o altrimenti non potrete farci nulla.
    Certo potete fare riunioni, mandare raccomandate, lettere di avvocati, tagliare le gomme..... ripeto non potete farci nulla! Ciao.
     
  7. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    la risposta è già qua
    per quanto riguarda i sistemi punitivi ti racconterò questo fatto: il condominio dove abito fa parte di un consorzio di condomini con una modesta viabilità interna. Alcuni anni fa c'era un tizio che solo perché era residente nel consorzio si era messo in testa di avere diritto di parcheggiare il suo suv in qualsiasi posto: siccome era un tizio che usciva anche di sera moltissime volte parcheggiava in modo da costringere coloro che uscivano alla mattina presto a fare diverse manovre. Come dici tu a nulla sono valsi i bigliettini lasciati sul cruscotto ed i tergicristalli piegati. Solo che una mattina verso le 8:15 sento gridare, paralocce, bestemmie: mi affaccio e vedo il suv con tutti e quattro i suoi ruotoni con le gomme bucate. La sfuriata è andata avanti fino alle 9:30. Il tizio ha lasciato il suv in quella posizione per più di una settimana; ma alla fine ha dovuto chiamare il carro attrezzi, presumo, per portare il fuoristrada da un gommista. In ogni caso, dopo l'episodio, il suv non è più parcheggiato all'interno del consorzio. Come vedi a volte certe misure raggiungono lo scopo dove le buone maniere falliscono.
    P.S. Per la cronaca: non sono stato io il giustiziere.
     
  8. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Il condomino non può, nel proprio esclusivo interesse, chiedere l'intervento del carro attrezzi per far rimuovere un'auto abusivamente parcheggiata nel cortile condominiale, e il proprietario dell'auto ha il diritto di farsi rimborsare la spesa sostenuta per la rimozione.

    Se invece una persona, invitata a spostare l'auto che impedisce ad altra autovettura parcheggiata nel cortile condominiale di uscire sulla pubblica via, rifiuta di farlo, commette il reato di violenza privata.
     
  9. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Pensavo non il singolo condomino ma l'amministratore (ovviamente debitamente avvisato), perchè da qualche parte li ho visti dei cartelli così, che informano della proprietà privata e della possibile rimozione. Sicuramene ne ho visti in alcuni cortili di scuole. Vuoi che mettano i cartelli se poi in realtà hanno le mani legate e non possona fare nulla?

    Lì vi è andata bene. A volte la violenza ne chiama altra e c'è il rischio di risposte ancora peggiori. Non la consiglierei, anche se la tentazione c'è

    Ma l'idea di istituzionalizzare la cosa (se le auo parcheggiate non impicciano ma è solo una questione di principio, naturalmente) cioè di farsi pagare qualcosa per il posto auto all'interno, sarebbe impraticabile? Il provento potrebbe andare sul capitolo spese generali del condominio. Ci sono appartamenti (quelli un tempo abitazione di un custode) di proprietà condominiale e affittati
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    ma vedo un contro senso in quel che dice sagitterplat, avete un cancello automatico, con che cosa aprono il cancello automatizzato chi non è condomino
     
  11. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sì, io l'avrei proposto subito.


    dunque voi godete di una servitù di passaggio. Primo: non pagate più la manutenzione? spetta anche a voi visto che usate il loro cancello automatico. Secondo: dalla propria proprietà si può far sgomberare chiunque. Il problema è dove scaricare la vettura. La polizia non interviene nelle aree private, dovete informarvi dove condurre le vetture che entrano nella vostra proprietà. Terzo: hanno ragione tutti: ma perchè non chiudete e guadagnate una volta per tutte il parcheggio solo per voi?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina