• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ROCNAT

Membro Attivo
Proprietario Casa
L'amministratrice del nostro condominio (costituito da 14 unità), ad oggi, dopo ben 200 giorni dalla chiusura della gestione solare 2018 (1/1-31/12), grazie al silenzio ed all'omertà della maggioranza, non dà risposta alle ripetute richieste verbali mie e di altri tre condomini per la convocazione dell'assemblea (e relativa rendicontazione). Inoltre, adesso ci viene pure a chiedere il versamento della quota condominiale del III° trimestre ed il versamento di quote per una manutenzione straordinaria dell'ascensore, permettendosi pure di escludere da queste spese i due condomini del piano terra, nonostante si era concordato che tale esonero doveva passare attraverso il consenso dell'assemblea.
Vorrei sapere:
a) se in mancanza di rendicontazione è consigliabile che i quattro condomini "vigili" e irritati possiamo omettere i versamenti, nell'attesa che venga convocata l'assemblea;
b) se è il caso di mettere in mora l'amministratrice, tramite una lettera PEC, considerato però che potrebbe ugualmente fare orecchie da mercante, visto il silenzio-assenso della maggioranza;
c) se in assemblea, quando si farà, considerato che la maggioranza è favorevole a priori all'esonero incondizionato dei condomini piano terra su qualsiasi spesa dell'ascensore, i restanti 4 condomini possiamo mettere a verbale che "concediamo, senza però riconoscerne il diritto futuro, l'esonero all'attuale partecipazione alle spese straordinarie dell'ascensore ai Sigg. Tizio e Caio" e se questa clausola è appunto valida per il futuro.
So bene che, per le varie sentenze di Cassazione, Tizio e Caio (attualmente sul piede di guerra) dovrebbero contribuire alla manutenzione straordinaria e l'eventuale esonero dovrebbe avvenire col favore unanime, ma per evitare liti e ricorsi legali abbiamo deciso di soccombere, ma con la predetta condizione.
Grazie e cordiali saluti.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
L'omessa convocazione dell'assemblea per l'approvazione del rendiconto condominiale costituisce grave irregolarità, ex art. 1129, comma 12, n. 1) c.c.
Autoconvocate l’assemblea e deliberate la sua revoca, oppure chiedetene la revoca giudiziale in caso di mancata revoca da parte dell'assemblea, che può essere disposta su ricorso di ciascun condomino. In caso di accoglimento della domanda, il ricorrente, per le spese legali, ha titolo alla rivalsa nei confronti del condominio, che a sua volta può rivalersi nei confronti dell'amministratrice revocata.
 

ROCNAT

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buonasera Nemesis. Grazie per avere risposto alla mia seconda domanda ed hai confermato che sicuramente andremmo, anzi andrei, alla revoca giudiziale, cosa che francamente sarebbe consigliabile se ci fosse un gruppo coeso e determinato.
 

ROCNAT

Membro Attivo
Proprietario Casa
Brutta faccenda quando hai a che fare con coinquilini (e nel mio caso sono ben 10 su un totale di 14) che, per amore del quieto vivere, accettano pure di essere seviziati e additano a seminatori di zizzania quelli che vorrebbero il rispetto delle regole.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
A) No.
Le quote di spesa o di acconto lecitamente deliberate vanno pagate o rischiate un Decreto Ingiuntivo.

B) Non si mette "in mora" un amministratore inadempiente ma, vista anche la maggioranza collusa, si passa direttamente alla revoca giudiziale.

C)Non dovete "condere" nulla (pur possedendo il diritto di accettare qualsiasi torto)
Se una maggioranza diversa dalla unanimità (1000millesimi) approva una delibera che esonera da uno specifico pagamento straordinario tale decisione è annullabile su istanza di contrari e astenuti entro 30gg. dal voto e dal ricevimento del verbale per gli assenti tempi molto stretti quindi non tergiversate).
Se approvano una modifica al criterio di riparto (senza i 1000millesimi) la delibera è nulla e sempre impugnabile.

Mai creare dei "precedenti" con chi non segue già le norme.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Scusate l'ignoranza , ma a seguito di una richiesta mutuo e di attesa delibera, oggi il direttore mi ha detto che il mutuo è in delibera ... sapete esattamente cosa significa
Claudia85 ha scritto sul profilo di Gianco.
Scusi Gianco, cosi siamo in privato? Non vorrei allegare pubblicamente per privacy
Alto