1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. mega

    mega Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti,
    nel dicembre 2009 a causa di un corto circuito e' andato a fuoco il palazzo in cui abito causando danni interni non troppo gravi.
    Nel 2011 abbiamo rifatto tutto l'impianto elettrico e a quel punto ritinteggiato tutto l'interno. a fronte di una spesa di 33 mila euro l'assicurazione ce ne ha rimborsate 11 mila.
    L'altro giorno nel mettere via le spese detraibili, deducibili ecc. mi sono accorta di non avere la dichiarazione dell'amministratore che attesta la spesa sostenuta per differenza.
    Chieste le dovute spiegazioni mi ha confessato di non aver fatto la richiesta all'agenzia delle entrate e quindi
    tutta la procedura affinche' potessimo detrarre.
    Oggi dall'agenzia delle entrate scopro che da gennaio 2011 non e' piu' necessario fare le varie procedurio ma e' sufficiente il pagamento con bonifico da parte dell'amministratore.
    Ora, secondo voi, sono ancora in tempo a recuperare la detrazione dello scorso anno? e cosa devo fare se lui non ha pagato con bonifico?
    Grazie a tutti..............
     
  2. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Purtroppo, se il pagamento non è avvenuto con bonifico (specifico per le ristrutturazioni così come richiesto dalla normativa) non c'è possibilità alcuna di detrazione fiscale.
     
    A possessore, Ennio Alessandro Rossi e mega piace questo elemento.
  3. mega

    mega Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    grazie....quello che temevo
     
  4. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se condo me le Assemblee dei vari condomini dovrebbero vietare l'utilizzo degli assegni bancari e limitare l'uso del contante a 50 Euro (cinquanta Euro). Si avrebbero meno distrazioni ( sia mentali e sia soprattutto materiali).
     
    A possessore piace questo elemento.
  5. mega

    mega Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Vero Alberto anche se una preparazione professionale non dovrebbe far commettere
    certi errori....
     
  6. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Potreste citare l' amministratore. Vi ha procurato un danno facilmente quantificabile e ne deve rispondere. A questo punto dubito che abbia una polizza assicurativa che lo copra quando ha commesso la negligenza....
     
  7. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    A mio parere: (ferma l'opportunità che l'AC provvedesse alla pratica della detrazione fiscale ) , giuridicamente il risultato di una causa avente ad oggetto un risarcimento per la presunta omissione potrebbe non dare i risultati sperati in quanto nei doveri dell' AC non è contemplato l'obbligo do proporre i vantaggi fiscali (di adempierVi invece si se l'assemblea lo dispone )
    --------------------------------------------------------------------------------
    Art. 1130. -Attribuzioni dell'amministratore.
    L'amministratore, oltre a quanto previsto dall'articolo 1129 e dalle vigenti disposizioni di legge, deve:
    1) eseguire le deliberazioni dell'assemblea, convocarla annualmente per l'approvazione del rendiconto condominiale di cui all'articolo 1130-bis e curare l'osservanza del regolamento di condominio;
    2) disciplinare l'uso delle cose comuni e la fruizione dei servizi nell'interesse comune, in modo che ne sia assicurato il miglior godimento a ciascuno dei condomini;
    3) riscuotere i contributi ed erogare le spese occorrenti per la manutenzione ordinaria delle parti comuni dell'edificio e per l'esercizio dei servizi comuni;
    4) compiere gli atti conservativi relativi alle parti comuni dell'edificio;
    5) eseguire gli adempimenti fiscali;
    6) curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza. Ogni variazione dei dati deve essere comunicata all'amministratore in forma scritta entro sessanta giorni. L'amministratore, in caso di inerzia, mancanza o incompletezza delle comunicazioni, richiede con lettera raccomandata le informazioni necessarie alla tenuta del registro di anagrafe. Decorsi trenta giorni, in caso di omessa o incompleta risposta, l'amministratore acquisisce le informazioni necessarie, addebitandone il costo ai responsabili;
    7) curare la tenuta del registro dei verbali delle assemblee, del registro di nomina e revoca dell'amministratore e del registro di contabilità. Nel registro dei verbali delle assemblee sono altresì annotate: le eventuali mancate costituzioni dell'assemblea, le deliberazioni nonché le brevi dichiarazioni rese dai condomini che ne hanno fatto richiesta; allo stesso registro è allegato il regolamento di condominio, ove adottato. Nel registro di nomina e revoca dell'amministratore sono annotate, in ordine cronologico, le date della nomina e della revoca di ciascun amministratore del condominio, nonché gli estremi del decreto in caso di provvedimento giudiziale. Nel registro di contabilità sono annotati in ordine cronologico, entro trenta giorni da quello dell'effettuazione, i singoli movimenti in entrata ed in uscita. Tale registro può tenersi anche con modalità informatizzate;
    8) conservare tutta la documentazione inerente alla propria gestione riferibile sia al rapporto con i condomini sia allo stato tecnico-amministrativo dell'edificio e del condominio;
    9) fornire al condomino che ne faccia richiesta attestazione relativa allo stato dei pagamenti degli oneri condominiali e delle eventuali liti in corso;
    10) redigere il rendiconto condominiale annuale della gestione e convocare l'assemblea per la relativa approvazione entro centottanta giorni.
    ---------------------------------------------------------------------------------------
    ne valgono le norme (pur applicabili all' AC) , sul "mandato" in generale previste dall' art. 1703 a 1730 cc ne' quelle specifiche dell'
    Art. 1708.-Contenuto del mandato.-Il mandato comprende non solo gli atti per i quali è stato conferito, ma anche quelli che sono necessari al loro compimento.--Il mandato generale non comprende gli atti che eccedono l'ordinaria amministrazione, se non sono indicati espressamente.
     
    A meri56 e alberto bianchi piace questo messaggio.
  8. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    certo! potrebbero però licenziarlo su due piedi. :maligno:
     
  9. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Vero quanto dice Rossi. Io davo per scontato che, a seguito di un incendio, si fossero almeno attivate tutte le procedure per messe a norma, agevolazioni fiscali ecc.
     
  10. Fagiani Sarah

    Fagiani Sarah Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Purtroppo se hai eseguito lavori nel 2011 e terminato di pagarli nel 2012 ormai la tempistica per la detrazione è scaduta. dovevi dichiararli nel 2013.
    Se invece il pagamento è stato ultimato nel 2013 fa fede la data di pagamento per usufruire della detrazione, solo nel caso in cui ha effettuato il pagamento con bonifico bancario, ma specifico per la detrazione fiscale dell'attuale 50%, per la quale non serve da maggio del 2011, alcuna comunicazione alla agenzia delle entrate.
    saluti.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina