1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. aurelio51

    aurelio51 Membro Attivo

    Buonasera,ho un cugino (acquisito da parte di sua moglie)detenuto da circa un anno.Prima era nel carcere di Messina,ho consegnato alle quardie i documenti che dimostravo la parentela ,e entravo a colloquio,dopo è stato trasferito nel carcere di Brucoli-Augusta,dove ho consegnato gli stessi documenti e per sei mesi sono entrato.Da circa sei mesi mi dicono che non ho diritto a entrare a colloquio.Ho scritto una lettera al direttore per chiedere i motivi,non ho avuto risposta.Ho fatto circa cinquanta telefonate all'ufficio educatori del carcere,demandandomi a questo e a quello ma senza avere risposta.Potete consigliarmi cosa devo fare per avere il permesso ad entrare a colloquio con mio cugino.Grazie
     
  2. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    lascia che al direttore scriva l'avvocato di tuo cugino chiedendo in basea quale normativa ti sono negati i colloqui. e dandogli un tempo equo per rispondere. scommetto che a lui qualcosa diranno. magari è cambiata la normativa e qualla attuale limita i colloqui, dico per dire, a mogli genitori e figli.
     
    A maria donisi piace questo elemento.
  3. aurelio51

    aurelio51 Membro Attivo

    Colloqui con parenti detenuti

    Buonasera,ho un cugino detenuto,e da qualche mese mi è stato tolto il permesso di recarmi a colloquio.Ho chiesto ai carabinieri e non mi hanno saputo dire niente.Ho scritto una lettera al direttore e non ho avuto alcuna risposta,ho telefonato diverse volte all'ufficio educatori,ed anche li niente risposte,mi veniva sempre detto che dovevano vedere.Tre anni fa ho avuto una causa con mio fratello,per minacce nei miei confronti,è stato condannato,ad un risarcimento nei miei confronti di 1000 euro,cosa che non ho esercitato.Tutto ciò avveniva un anno prima che mio cugino venisse condannato,per violenze su minori.é possibile che mi sia stato tolto il permesso,per la causa che ho avuto con mio fratello?L'unica cosa che ho pensato è solo questa.Mi sono chiesto,perchè mi hanno fatto fare i colloqui per sei mesi e poi sospenderli senza darmi nessuna spiegazione.Quale sono le cause che un parente non può più recarsi a colloquio,anche per fatti conclusi antecedente alla condanna del parente.Grazie
     
  4. aurelio51

    aurelio51 Membro Attivo

    Ci sono altri cugini acquisiti come me che continuono ad andare a colloquio
     
  5. aurelio51

    aurelio51 Membro Attivo

    Come devo impostare la lettera al direttore,per avere rilasciaro un permesso di recarmi a colloquio con mio cugino detenuto?
     
  6. aurelio51

    aurelio51 Membro Attivo

    Fax simile domanda al direttore del carcere

    Buonasera,può sembrare banale,però devo chiedervi se mi impostate una domanda al direttore del carcere per chiedere di avere concesso il permesso a recarmi a colloquio con un mio cugino(acquisito,ha sposato una mia cugina diretta)Cosa che ho gia fatto senza ricevere nessuna risposta.Vi ringrazio se mi potete aiutare:Grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina