1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. TESINI1973

    TESINI1973 Nuovo Iscritto

    Buongiorno,
    chiedo cortesemente un aiuto.
    Il mio appartamento è situato al primo piano di una quadrifamiliare tra l'altro separata in due dal vano scale centrale, e non abbiamo l'amministratore condominiale che ci segue.
    Il balcone in oggetto è ora di circa 1,5 m x 0,90 m, praticamente inesistente.
    non esistono problemi di distanze vs altre abitazioni.
    Vorrei sapere se serve il consenso scritto di tutti e 3 gli altri condomini per un ampliamento dello stesso balcone e fino a quali dimensioni lo posso portare senza andare ad incidere sul discorso luce/veduta dell'inquilino sotto proprietario escluisivo anche del giardino sottostante.
    inoltre nel caso serva la costruzione di due colonne nel giardino che reggano il poggiolo posso farle?anche magari liquidando il vicino per il "fastidio" di avere le due colonne nel giardino?
    Grazie
     
  2. hkmanuel

    hkmanuel Nuovo Iscritto

    Scusami ma urbanisticamente qst è una follia. 1° urbanisticamente qst variazione non sarà mai regolarizzata con i problemi non indifferenti in caso di compravendita con mutuo, 2° strutturalmente il ballatoio non è stato progettato per una variazione del genere per cui puoi farci anche i pilastri che vuoi ma non credo che il tuo vicino si farà liquidare 'per il disturbo' cosi facilmente, senza considerare che se dovessi dargli particolarmente fastidio ti denuncia alla municipale e sono guai.
     
  3. gcava

    gcava Membro Attivo

    Professionista
    previo consenso dei vicini e previa verifica in comune sulla fattibilità credo si possa fare. Certamente sfasi il prospetto del fabbricato...posto comunque che sia tu che il vicino del piano di sotto dovrete poi fare anche un aggiornamento catastale...che aumenterà la rendita dell'alloggio sotto, creando una sorta di "porticato".
     
  4. hkmanuel

    hkmanuel Nuovo Iscritto

    ma perche si parla sempre di catastale???? al catasto fatto il docfa scrivono quello che ti pare ..... il problema non e qst il problema e che in qst caso si vuole fare una variazione a progetto originale che implica una variazione strutturale e il comune a meno che ci sia un tecnico 'pazzo' che firmi una variazione a progetto del genere non sarà mai autorizzata.
     
  5. gcava

    gcava Membro Attivo

    Professionista
    beh concordo che non sia un intervento particolarmente sensato....però capisco anche che TESINI1973 abbia un balcone un po' ristretto. Per quanto riguarda il parlar di catastale trovo che sia un grave errore che fatto il docfa scrivono quello che ti pare...bisognerebbe scrivere cosa è corretto. Ed aggiungo che è un dato di fatto che debbano, nell'eventualità, aggiornare la situazione catastale...insomma la vedo molto dura da proporre ai tuoi vicini.
     
  6. TESINI1973

    TESINI1973 Nuovo Iscritto

    Scusami ma non e' assolutamente una follia!!!
    L'intenzione e' poi quella di accastare la nuova situazione e non comporterà alcun problema con future compravendite indipendentemente dal mutuo.
    La mia domanda era relativa a capire fino a quali dimensioni lo posso portare senza andare ad incidere sul discorso luce/veduta dell'inquilino sotto proprietario escluisivo anche del giardino sottostante.
    Lasciamo stare il discorso delle colonne che era molto azzardato, ma il resto penso sia fattibile, ecredo anche con il solo consenso scritto della maggioranza dei condomini, ovvere nel ns caso 3 su 4.
     
  7. hkmanuel

    hkmanuel Nuovo Iscritto

    Torno a ripetere, poi chiaramente sei liberissimo di informarti con un tecnico che a mio parere e la cosa migliore in qst casi. E' una follia e ti dico anche perchè, si parla tanto di accatastare questo o l'altro, ma il problema non e l'accatastamento che ripeto nel momento in cui si fa in docfa si accatasta qualunque cosa (io ho visto piani interi accatastati che ancora non esistevano), il problema e regolarizzare urbanisticamente le modifiche. Il problema del mutuo esite e te lo garantisco perche nel momento in cui viene il tecnico per la perizia e non vedra urbanisticamente autorizzata la modifica sospendera il mutuo fino alla regolarizzazione, cosa che non puo avvenire ripeto perche influisce sulla stabilità dell'intero balcone e sull'intera struttura. Ti ripeto per ulteriore dettagli rivolgiti ad un tecnico che sappia fare il suo lavoro che sapra bene aiutarti in qst tua richiesta. Auguroni ;)
     
  8. geomarchini

    geomarchini Nuovo Iscritto

    se presentassero congiuntamente la pratica non avrebbero problema alcuno nella realizzazione del terrazzo in sostituzione del balcone, è chiaro che il tutto va adeguatamente dimensionato. a livello comunale se rispettano la percentuale di SC non ci dovrebbero essere problemi
     
  9. monolis

    monolis Membro Junior

    Ammesso (e non concesso) che il comune ti autorizzi i lavori e il vicino stia buono e zitto, l'ampliamento di un balcone, presumo a sbalzo, o a maggior ragione realizzando due pilstri che lo sostengano, è un'opera STRUTTURALE che può incidere sulla statica del fabbricato e come tale è essere soggetta a denuncia al Genio Civile.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina