1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. oigiano

    oigiano Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    se ho dato in comodato un appartamento al figlio ,l'IMU risulta sempre per 2 casa?
     
  2. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Per la maggior parte dei comuni è considerata comunque seconda casa. Qualche comune propone comunque un'aliquota agevolata. Devi leggere la delibera del tuo comune. Saluti.
     
  3. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
  4. giudittan

    giudittan Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sì dipende dai comuni, ma è una vera genialata...oh yessssss
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    non tutti i comuni la considerano come seconda casa, con l'ICI era esente se data in comodato al figlio, ora la fame di danaro è tanta e aspettiamo cosa decideranno per l'IMU ciao
     
  6. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Anche per l'ICI non tutte le case date in comodato gratuito ai figli erano esenti: dipendeva sempre dalle delibere dei comuni.....
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Dicono che l'appettito vien mangiando, boh speriamo che siano satolli, almeno per il comodato al figlio sia riconosciuto prima casa??:shock: :stretta_di_mano: altrimenti:rabbia:
     
  8. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Quando si vorrà capire che la vera, reale, seconda casa è quella a completa libera
    disposizione del proprietario, come sono in prevalenza le case per la villeggiatura e
    il tempo libero, faremo forse un decisivo passo avanti per ridurre una delle tante
    storture legislative. Le case in comodato ai parenti stretti (linea retta) e/o quelle
    locate "regolarmente" assolvono la "funzione prima casa"perchè quel tipo di uso
    che ne fanno i conduttori rientra completamente nella fruizione residenziale abitativa attestata dalla documentazione anagrafica. Ho già dimostrato in precedenti interventi che la differenza fra prima e seconda casa non dovrebbe neanche esistere, essendo la solita vampiresca invenzione del Potere per ulteriori divisioni demagogiche....Ma se proprio la si debba subire che almeno la si riduca
    ad una impostazione meno cruenta e più accettabile. E io credo che l'indicazione
    di cui sopra dovrebbe incontrare l'approvazione dei Propisti.....perchè prima o dopo
    molti cittadini si potrebbero trovare nella situazione di dover locare la loro unica (prima) casa per motivi di trasferimento per lavoro o per ricovero assistenziale..ecc.....Con l'aggravente di dover affrontare a loro volta costi per una
    successiva sistemazione residenziale. Cosa ne dite???Alla prossima. Quip.-PDI
     
  9. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se il figlio è a carico tutto giusto ma a dir la verità, se il figlio non è carico perchè è economicamente indipendente, visto che non sta pagando un mutuo o un affitto perchè è in comodato gratuito...potrebbe anche dare una mano al genitore per il pagamento dell'IMU dell'abitazione da lui abitata gratuitamente, non è la fine del mondo....mia figlia che sta usando quotidianamente un'automobile intestata a un genitore si paga tutte le spese di gestione dal bollo al carburante ai danni riparati dal carrozziere (danni che ha procurato lei).......
     
  10. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Se nel proprio Comune il comodato non è riconosciuto prima casa, si può abbandonare il «comodato gratuito», e costituitre, tramite Notaio, a favore del figlio sulla casa da lui abitata effettivamente e anagraficamente il «diritto di abitazione», che è un diritto reale. In questo modo il figlio diviene soggetto passivo dell’IMU, ma nella percentuale più favorevole. Sarà poi il genitore o i genitori, che hanno costituito a favore del figlio il «diritto di abitazione» (previsto dall’art. 1022 del codice civile), a rimborsare il figlio dell’importo dell’IMU da lui pagata, se vogliono che il figlio ne rimanga economicamente indenne.
    E' vero che ci sono le spese e il compenso da pagare al Notaio, ma si tratta di un costo una tantum, mentre i benefici fiscali sono perenni, per lo meno per tutti gli anni futuri nei quali esisterà l’IMU.
    Mi pare una strada tutto sommato percorribile e meno onerosa rispetto agli oneri IMU attuali.
     
  11. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    @essezeta67+@Jerri48: Il dibattito non è su chi paga, se il padre o il figlio/a.....sono affari interni alla famiglia....stiamo discutendo se la seconda casa di proprietà data in dotazione ai figli o genitori come loro residenza e dimora abituale debba godere
    o meno della riduzione "prima casa"...indipendentemente da chi dei due pagherà
    poi l'IMU. Io continuo a sostenere che anche gli alloggi locati "regolarmente" devono essere considerati come Prima casa....e solo l'alloggio vuoto destinato
    ad un secondo uso eclusivo può essere considerato come seconda casa.
    Comunque mi sembra un dialogo fra sordi. Ed è meglio ritirarsi. Quip.pdi
     
  12. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Scusa qui....ecc....L'Op ha fatto una domanda specifica: l'appartamento dato in comodato d'uso al figlio è da considerarsi seconda casa?

    Leggi meglio la prossima volta ed io non sono sordo!!! Cappito mi hai??? :sorrisone:
     
  13. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E infatti l'alloggio vuoto che paga l'IMU quest'anno sarà esentato da IRPEF quindi tanti 730 o mod. unico non saranno compilati.....
    Quindi alla fine tra ICI e IRPEF degli anni scorsi e la sola l'IMU del 2012 non c'è maggior esborso rispetto agli anni passati, anzi in alcuni casi ci sarà pure un risparmio (almeno sulle competenze della compilazione del 730 o del mod. unico e sulle competenze dei conteggi degli acconti iref di novembre)....
     
  14. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Jerry48 sei sicuro che con il 1022, si riesce ad evitare le tasse come seconde case???? ciao
     
  15. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Fra dieci anni non lo sò, se ci sarò ancora (speriamo!!!) e mi auguro proprio che l'abbiano eliminata nel frattempo, perchè è una cosa così astrusa e incocepibile, che di meglio non potevano trovarne.
    Ma un dato è certo, che l'IMU adesso ce la troviamo in mezzo ai piedi e dobbiamo subirne le conseguenze, e anzi penso proprio che sarà difficile eliminarla. Sai queste tasse una volta...messe le radici!!!
    Ed ecco spiegato anche il mio post #10, poichè una certa convenienza con il diritto di abitazione ci può essere e si possono ammortizzare benissimo i costi per la realizzazione.
     
  16. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Off Topic;
    Corna e bicorna se 48 del tuo nick è l'anno, ben poco ci divide, e spero di esserci anch'io tra 10 anni :stretta_di_mano:
     
    A JERRY48 piace questo elemento.
  17. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Sì, è proprio come dici tu condopip, da noi si dice: a chent'annusu cun salude :)
    (mio padre s'è spento a 97, c'era quasi quasi) :)
     
    A dolly e condobip piace questo messaggio.
  18. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    A JERRY48 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina