• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Maryrosy710

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#1
Salve ,mia zia sorella di mio padre fece un testamento che alla sua morte l a sua casa sarebbe andata ai suoi fratelli, uno era mio padre l altro mio zio residente in America il quale aveva un unica figlia e quindi ora lei è proprietaria di metà casa, mentre alla morte di mio padre, in seguito poi anche di mia madre, l eredità di metà casa è divisa fra noi che siamo 3 fratelli.
Premetto che mia cugina in America non si e mai interessata alla proprietà non collaborando per nulla alle spese di manutenzione tasse ecc.
Ora venendo a mancare mia sorella la sua parte è passata al marito è al figlio, quindi siamo ben 4 eredi sulla metà casa.
È un appartamento in un piccolo paese di montagna quindi chiuso x la maggior parte dell' anno, sfruttato in estate dalle figlie di mio fratello, mio cognato, mio nipote e da mio fratello stesso , io anche se sono vicina non ci vado che raramente e senza fermarmi a dormire, ebbene loro la sfruttano vi dormono usano luce acqua ecc e a me tocca pagare..
Mi spiego mio fratello di e intestato le utenze e quindi regolarmente ogni due mesi arrivano le bollette acqua luce spazzatura e divide x tre : lui ,me, mio cognato...e siccome risultano come seconda casa in quanto nessuno ci risiede, i costi sono più elevati.
Ebbene x legge mi tocca pagare e starmi zitta? A me rompe in quanto ogni due mesi mi toccano dalle 80 alle 100 euro..senza sfruttare la casa..
Vorrei liberarmene ma ho letto che è complicato...
 

magia2002

Membro Attivo
Proprietario Casa
#2
Se la casa in montagna non ti serve e non ti interessa esserne comproprietaria ,proponi ai tuoi fratelli di venderli la tua quota . Fatte valutare la casa e dividete per tre ed alla tua quota gli applichi un ulteriore sconto .Te ne liberi e non partecipi piu' a nessuna spesa di IMU-TARI - bollette- spese di manutenzione ecc.ecc.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
#3
Manifesta loro la tua volontà di liberartene ed aspetta la loro reazione. Se dovessero fare orecchie da mercante, proponi che vuoi cedere la tua quota a terzi. Ti lascio immaginare la loro reazione!
 

Maryrosy710

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#4
Si infatti ho già detto a mio fratello di interessarsi a come fare x togliermi la proprietà in quanto a conti fatti in un anno mi tocca pagare 450 euro fra IMU tardi utenze senza che usufruiscono della casa.
 

magia2002

Membro Attivo
Proprietario Casa
#5
E per adesso non hai avuto ancora guasti da riparare - manutenzioni straordinarie ecc.ecc.
A mio parere non serve a niente detenere quote di proprieta' in immobili- terreni ecc. che non utilizzi e che non ti interessano ed in piu' ti creano pure dei costi .Meglio vendere anche con uno sconto ed utilizzare i soldi per rendere confortevole la propria casa familiare e per tutte le esigenze della famiglia .
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buonasera, volevo dirvi che è in dirittura di arrivo l'acquisto dell'appartamentino attiguo a quello in cui abita mia figlia. dovendo procedere alla fusione mi chiedevo se fosse possibile aprire una porta tra i due balconi piuttosto che all'interno degli appartamenti. Grazie a chi mi darà una risposta circostanziata.
moralista ha scritto sul profilo di Tiziano71.
Avete steso un verbale della situazione dell'immobile, cosa avete concordato al momento della consegna?
Alto