1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. 86lorenzo18

    86lorenzo18 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buonasera,
    volevo sapere se ciò che mi dice il signore che mi sta vendendo i materiali per il bagno è vero.

    Cercerò di essere breve:
    Sulla fornitura di tutto ciò che serve per il bagno (rivestimento, pavimento, sanitari, vasca, mobile e rubinetteria) mi applicherebbe l'IVA al 10% solamente su rubinetteria, sanitari e mobile mentre sui rivestimenti e pavimenti mi applicherebbe l'aliquota standard al 21% poichè materie prime.
    Fermo restando che tutta la spese è detraibile al 50% fino al 31/06/2013.

    E' giusto?
    Se fosse giusto c'è qualche modo per farli rientrare nell'aliquota ridotta al 10%?
    Ho letto da qualche parte che se i meteriali vengono fatturati dalla ditta che effettua la posa in opera la fattura globale può essere con aliquota IVA ridotta al 10%.

    Grazie
     
  2. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Anzitutto come fai ad affermare che tutta la spesa è detraibile al 50%?
    La "ristrutturazione edilizia" e/o il "risanamento conservativo" sono interventi (detraibili) secondo L. 457/78 lettere c) e d) supportate da Concessione edilizia, interventi specifici che non si ravvedono in un semplice rifacimento bagno.
    Per riassumerti un po' le tipologie di interventi, evitando di considerare la ristrutturazione impropriamente e genericamente, come spesso accade, abbiamo:
    Legge 457/78 e Legge 380/2001 art. 15:
    lettera a) interventi di m.o.
    lettera b) interventi di m.s. con Dia/Scia
    lettera c) interventi di ristr.edilizia con Concessione
    lettera d) interventi di risanamento conserv. con Concessione/Dia-Scia.

    Ciò posto, solo tu sai quali sono i titoli abilitativi che ti sono stati richiesti.

    Mentre per quanto riguarda l'IVA, sanitari e rubinetteria rientrano nei cd "beni significativi", per cui l'IVA agevolata si avrebbe solo fino a concorrenza manodopera; a meno che l'intervento non rientri nella lettera c) o d) : quindi IVA incondizionata al 10%.
     
  3. 86lorenzo18

    86lorenzo18 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Scusami non sono stato preciso,
    ho una concessione edilizia di ristrutturazione con permesso di costruire e i lavori dei bagni fa parte di questo permesso.
     
  4. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Bene, allora tutto l'appalto è detraibile con IVA incondizionata al 10%.
     
  5. 86lorenzo18

    86lorenzo18 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Anche io pensavo fosse così ma mi dicono che le materie prime (pavimenti, rivestimenti, colle e stucco) non godono dell'IVA agevoalta al 10%.
     
  6. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Infatti, io mi riferivo quale IVA incondizionata a rubinetteria e sanitari (ancorché beni significativi).
     
  7. 86lorenzo18

    86lorenzo18 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Quindi è giusta l'IVA al 21% sui pavimenti e rivestimenti?
     
  8. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina