• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

antonio61

Nuovo Iscritto
Salve ho un grosso problema, con l'aquisto di un casale mi sono ritrovato con i conti fatti male. A l'inizio avevo fatto i conti sul fatto che avrei parlato con il proprietario del terreno confinante con me per chiederle la possibilità di avere circa 2 mt di terreno quale larghezza e di circa 10 mt lunghezza per poter isolare la casa in quanto la stessa si trova attaccata al confine , e sul posteriore del casale guardando dall'interno arriva a circa 2 mt di profondità. per eliminare tale umidita attaccata alla casa e per poter girare intorno alla stessa mi sono permesso di chiedered a uno dei proprietari il pezzo di terreno sulle misure che dicevo prima. Uno dei proprietari, mi ha mandato a dire che non intendeva assolutamente darmi la striscia di terreno, e che se mi interessava dovevo comperare tutto il suo terreno per un prezzo di 230 mila euro. A questo punto volevo sapere visto che si tratta di una vecchia abitazione, e che ai tempi di allora costruivano anche sui confini anche perché probabilmente si trattava dello stesso proprietario negli anni in cui é stato costruito. Ma ho una possibilità di chiedere il distaccamento del terreno alla casa, anche solo per un metro, il necessario che io possa girarci intorno ed eliminare l'umidità? esiste qualche legge? Anche perche se io devo fare dei lavori sulla casa nella parte posteriore dello stabile devo per forza entrare sul terreno attaccato. Vi prego datemi una risposta da cui potermi attaccare con il proprietario del terreno.
 

geomtupputi

Membro Attivo
Professionista
ciao Antonio61,
non ci sono delle leggi ke disciplinino tale situazione. E' chiaro ke se dovrai fare dei lavori e dovrai passare dalla loro porzione di terreno dovrai chiedere il permesso ai proprietari.
se i confinanti tacitamente non vogliono cedere non puoi fare niente, tranne invocare la realizzazione di opere necessari epr la salvaguardia della pubblica e privata incolumità e sicurezza.
saluti
 

Adriano Giacomelli

Membro dello Staff
Proprietario Casa
Le coibentazioni, sono possibili anche all'interno del fabbricato. L'umidità, viene risolta con opere di interruzione di traspirazione tra le fondamenta e le superfici verticali. Detto ciò, se hai bisogno di lavorare in adiacenza al fabbricato, lascia alla tua impresa l'incarico di richiedere parziale occupazione del suolo del vicino per il tempo necessario alle opere, in genere il permesso richiesto da terze persone è meno difficile ottenerlo.
Per lo spazio a confine, forse una demolizione e ricostruzione, di una parete, arretrata, non compromette il progetto e ti evita tutte le spese di un eventuale acquisto di fasce di terreno, suo frazionamento, atti notarili.
 

antonio61

Nuovo Iscritto
ringrazio per la risposta, ma alla fine quello che più mi interessava era di avere una possibilità di poter passare tutto intorno alla casa per isolarla si dall'umidita, ma anche come spazio in quanto sul posteriore ci sono due stanze buie e senza finestre, magari avevo la possibilità di dare un po d'aria alle stanze, per la demolizione della parete non é facile in quanto la casa e si un vecchio casale ma si trova su tre livelli quindi penso che sia una cosa difficile poterlo fare. Speriamo bene. :occhi_al_cielo:
 

geomtupputi

Membro Attivo
Professionista
le stanze non hanno la finestra per il semplice motivo ke Lei non si deve affacciare sulla proprietà altrui essendo la costruzione realizzata in aderenza al confine.
Per assurdo, in futuro il confinante, permesso alla mano, può costruirle un fabbricato in aderenza al suo.
 

antonio61

Nuovo Iscritto
riguardo alle finestyre daccordo, ma riguardo al terreno que si trova attaccato alla casa, guardano dal lato interno il terreno arriva a circa 2 mt di altezza ricoprendo la casa sulla parete posteriore. Riguardo alla costruzione in aderenza, ma non e previsto che lui debba costruire a circa 3 mt dalla recinzione oppure di piu? speriamo bene altrimenti ho fatto un affare del ... Io poi per poter fare la recinzione della casa mi devo attaccare allo spigolo dell'abitazione, per poter chiudere il mio dal suo?:rabbia:
 

paolodm

Membro Attivo
Perche'...perche'...no non è la canzone..mi chiedevo soltanto perche' tutti si ostinano a non chiedere mai l'intervento di un tecnico prima di spendere un po' di migliaia di euro...e se ne ricordano invece sempre dopo, quando ormai il danno è fatto???
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho comprato una casa e nel giardino si trova un palo del Enel "morto", nel senso che nessun cavo elettrico è attaccato e secondo me nessun cavo era mai stato attaccato, il precedente proprietario non lo dava fastidio, ed io vorrei togliero ,
vorrei un consiglio a chi devo contattare per rimuoverlo,
al comune o al enel
grazie
Salve ho in comproprietà una strada privata i miei dirimpettai hanno l'accesso pedonale di servizio possono entrarci anche in macchina tengo a precisare che hanno il passo carrabile è l'ingresso principale con numero civico su altra strada
Alto