1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. cleopatra 1

    cleopatra 1 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Gentili utenti,l'area antistante al portone del palazzo,è di proprietà del costruttore,lasciando agli acquirenti degli appartamenti,l'uso di accesso all'ingresso al palazzo.Anche al Comune risulta essere una stradina aperta per il passaggio. Può il condominio apporre segnaletica di proprietà privata e parcheggio riservato ai solo proprietari degli appartamenti?
     
  2. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Dipende dall'uso a cui era destinata l'area parcheggio. Se è una cessione legata al soddisfacimento degli standard urbanistici (quasi sempre) le aree di solito sono "parcheggi privati ad uso pubblico" non si possono mettere dei parcheggi privati.
     
  3. cleopatra 1

    cleopatra 1 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Pare che per i fabbricati costruiti precedentemente all'anno 1967,il costruttore non aveva l'obbligo di lasciare spazi destinati a parcheggio. Sull'atto di vendita infatti,il costruttore specifica di vendere solo l'appartamento e non cortili e pertinenze. Una delibera assembleare ha stabilito di destinarlo a parcheggio ad uso privato.
     
  4. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Essendo comunque una proprietà privata, si può vietare l'accesso agli estranei, e destinare a parcheggio ad uso dei condomini. L'unica cosa da verificare è che se il comune richiede il pagamento del passo carrabile, visto che comunque per accedere alla proprietà privata, si accede sicuramente da una strada pubblica.
     
  5. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    se l'area e del costruttore non potete mettere nulla (essendo proprieta' privata) avete sulo il diritto di passaggio.come puo' l'assemblea decidere su una proprieta' di terzi.
     
  6. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Ma se il tratto, "stradina", antistante il portone del palazzo è di proprietà del costruttore, come può il condominio deliberare di adibirlo a parcheggio privato?
    La strada di proprietà privata è gravata da servitù di passaggio a favore dei condomini, salvo che non esistano atti di sottomissione con il Comune che ne dispongano per un uso pubblico.
     
  7. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Solo se è d'accordo il proprietario, il costruttore. Nel qual caso potete chiudere tutto e pagare la tassa sul passo carrabile.
     
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    La tassa per il passo carrabile non si paga più da molto tempo da nessuna parte
     
  9. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Nel mio paese, la tassa sul passo carrabile, viene ancora pagata. Nel mio condominio, avendo due accessi sulla strada pubblica, il comune tramite il concessionario, anche per quest'anno ha inviato il bollettino, che è stato regolarmente pagato ed a noi addebitato dall'Amministratore. Non credo che il Comune commetta un abuso nel richiedere il pagamento di questo tributo. Poi come detto da Cleopatra!, al Comune la stradina, risulta come accesso al condominio, quindi il pezzo di suolo, è ad uso dei condomini, è una servitù anche se la titolarità del suolo è ancora intestato al costruttore.
     
  10. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    mi sembra di aver capito che non vogliono solo la stradina, ma tutta l'area da poter così trasformare in parcheggio di pertinenza alla palazzina.
     
  11. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Comunque sia il proprietario dell'area destinata al transito deve dare il suo assenso al diverso impiego ed evidentemente se i condomini, che la utilizzano come servitù di passaggio, decidono di destinarne parte a posti auto, lo fanno solo per accordi interni privati. Non potranno essere oggetto d'atto pubblico salvo che non vengano usucapiti con il possesso pubblico, continuato ed incontestato per oltre vent'anni.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  12. cleopatra 1

    cleopatra 1 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Scusate ma,può il condominio,apporre segnaletica di proprietà privata e divieto di sosta ai non proprietari degli appartamenti e deliberare in assemblea che ogni appartamento può parcheggiare solo una macchina ed apporre il pass? Non solo loro i proprietari,tuttò ciò potrebbe farlo solo il proprietario-costruttore,giusto?
     
  13. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    tutto ciò può farlo solo il proprietario-costruttore o farlo fare. Nulla possono i condomini: non possono deliberare nulla essendo proprietà non condominiale, nè apporre segnaletiche o quant'altro. Quando il costruttore darà il benestare neanche potranno vietare il parcheggio ai non condomini (gli affittuari per intenderci essendo chiuso al transito pubblico strada e parcheggio) perchè con l'affitto usufruiscono dei diritti inerenti il contratto - subentrano ai proprietari.
     
    A cleopatra 1 piace questo elemento.
  14. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    In Italia esiste ancora il diritto di proprietà?
     
  15. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    chissà chi lo sà!
     
  16. cleopatra 1

    cleopatra 1 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Condivido in pieno,l'unico problema è che dovrei impugnare una delibera per annullare la decisione presa dal condominio che,addirittura ad ogni proprietario spetta parcheggiare solo una macchina ed anche con il pass? I condomini oltre ad appropriarsi di un bene del costruttore,costringono le persone ad accettare loro regole che potrebbe dettare solo il costruttore. Vi chiedo quindi,per evitare di apporre il Pass devo impugnare la delibera oppure posso ignorare la decisione presa in assemblea?
     
  17. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    la delibera semplicemente non è valida. Non può deliberare su proprietà altrui. Quindi niente pass.
     
    A cleopatra 1 piace questo elemento.
  18. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Oltre al discorso della proprietà altrui corretta, bisogna considerare l'uso dell'area antistante al fabbricato. 9 volte su 10 queste aree sono richieste da Comune (i famosi standard urbanistici) al momento della costruzione dello stabile e parlo per mia esperienza vengono destinate come "aree private ad uso pubblico", non le puoi chiudere con sbarre non puoi avere posti riservati, ma ci parcheggiano sia quelli del condominio che altri e non è possibile vietarlo. L'unica cosa per avere la titolarità del terreno in oggetto sarà quello di chiedere una cessione dell'area al condominio. Sinceramente parlo per me costruttore non conviene avere un'area antistante ad un condominio dove per qualunque problema (asfalto che si rompe, oppure anche qualcuno che si fa male) sei chiamato in causa come proprietario di un bene che alla fine manco utilizzi.
     
  19. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Cleopatra 1 nel suo primo intervento specifica che l'area in discussione è una strada, che permette l'accesso al condominio, di proprietà del costruttore. Se non l'ha ceduta liberandosi dei problemi evidenziati da Daniele 78, cosa peraltro logica, probabilmente se l'è tenuta perché gli serve per accedere ad altri lotti di sua proprietà, forse da edificare. Concordo sul fatto che il condominio non può deliberare un bel niente su una proprietà non sua, tanto meno se è esterna al suo recinto.
     
  20. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Cleopatra 1 parla di uno spazio intorno la palazzina, dove presumo avrebbero intenzione di adibirei a parcheggio e di una stradina di accesso allo stesso che sfocia su di una strada comunale. Stradina e slargo sono di proprietà del costruttore. Devono avere l'autorizzazione del proprietario ovvero riscattare il tutto. Divenendo pertinenza della palazzina, se la strada serve soltanto la loro proprietà, possono chiuderla. Non credo neanche che abbiano bisogno di ulteriori autorizzazioni.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina