1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. parasche

    parasche Membro Junior

    Buona sera, brevemente nel 2004 ho comperato una villetta a sc
    hiera nel rogito vengono menzionate delle aree comuni tra le quali il parcheggio , privato ad uso pubblico , in fregio alla via di entrata alle 10 abitazioni.
    Nel 2011 il costruttore ha venduto tali aree al Comune dove risiedo in cambio di agevolazioni urbanistiche.
    Ora l'amministratore desidera che solo dietro consenso dell'assemblea si può aprire una causa.
    Rimane chiaro che io sono in possesso della copia del rogito Comunale. Sono andato a parlare anche con il Notaio che ha stipulato il rogito e mi ha affermato che al tempo non vi era nessun vincolo.
    Prima domanda se dovessi a mia volta vendere cosa succederebbe?
    Secondo trovo illegittimo il rogito.
    Grazie di un prezioso consiglio
    Distintamente
    saluto
    parashe
     
  2. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Quando un Comune rilascia una concessione edilizia, la legge prevede, che il proprietario del terreno, lasci al comune, una quota parte del terreno, per uso pubblico, i famosi " standard edilizi ". Il vostro parcheggio ad uso pubblico, secondo me faceva parte dello standard della concessione edilizia, e quindi non poteva in alcun modo essere ceduto.Prova a chiedere al Comune, copia della concessione edilizia rilasciata all'impresa, dove sicuramente si fa riferimento all'area parcheggio . L'atto del 2011, dovrebbe essere illegittimo, anche perchè in contrasto con il rogito di acquisto delle villette. Credo l'unica via praticabile, per evitarvi futuri problemi di rivendita degli immobile, è quello di iniziare un'azione legale, nei confronti del costruttore, del notaio che ha rogitato ed anche del comune, che praticamente ha rimesso " in gioco " un suolo, rilasciato come standard edilizio.
     
  3. parasche

    parasche Membro Junior

    Grazie mile
    debbo aspettare l'assemblea condominiale in quanto l'amministratore
    esice che la faccenda sia trattata in assemblea.Io intanto ho notificato una lettera al comune chiedendo delucidazioni ma penso che non ci sarà nessuna risposta.
    Grazie ancora
    Parasche
     
  4. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' ovvio che la decisione di intentare una causa al costruttore da parte del condominio va presa in un'assemblea (meglio se straordinaria e convocata ad hoc). Però, in base a quanto detto nel post precedente, anche tu singolo condomino potresti in teoria intentare una causa al costruttore, al notaio e al comune. Meglio se la causa si fa come condominio.
     
  5. parasche

    parasche Membro Junior

    purtroppo non ci sarà nessuna assemblea straordinaria ne tanto meno ad hoc. Tutti sapevano ma tutti tacevano due dei dieci sono i costruttore stessi l'amministratore è stato portato da loro. Infatti mi chiede di portare e produrre in assemblea gli estremi per la causa....
    Figurati che uno dei due ha messo in vendita la casa voglio vedere il notaio che esegurà il rogito.Sono convinto che posso anche fare causa da solo e nessuno me lo può inpedire in quanto è difesa delle
    parti comuni.Il tutto è stato anche sul giornale il cittadino ma come dicevo ..silenzio
    Grazie ancora mapeit scusa se non ti ho votato
    ma sei stato tanto esplicito
     
  6. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Se erano aree privte a parcheggio per uso pubblico non capisco come possano essere state vendute al Comune. Se vuoi fare una causa sei libero di farla, ma prima inoltrerei una denuncia circostanziata alla Procura della Repubblica...qualche risultato potesti ottenerlo senza spendere soldi
     
  7. parasche

    parasche Membro Junior

    gentilissimo grazie anche a te diciamo che siamo quasi confinanti.
    Aggiungo che il mio atto notarile è stato stipulato da un notaio con sede al centro della tua città.Se gentilmente mi spiegassi meglio il tuo pensiero.
    Io penso che se spendo soldi in ogni casomi verranno restituiti o no?
    In attesa
    Grazie
    parasche
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina