1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Ghost Raider

    Ghost Raider Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Sono condomino in una palazzina di 7 anni, i condomini vorrebbero fare causa al costruttore per una presunta eccessiva usura dei corselli box. Avendo intenzione di avvalermi della facoltà di dissociarmi da eventuale causa, (che deve essere ancora votata) premesso che mi sono espresso contrario fin dall'inizio a controversie in tal senso, sono tenuto a partecipare anche se mi dissocio da una eventuale causa futura a spese periziali e APT, che già sono state sostenute?
    Grazie
     
  2. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Faccio un paio di osservazioni, poi sentiremo gli altri. Penso che intanto sia importante che sia stata verbalizzata la tua intenzione a priori di star fuori dalle controversie: quello ti coprirebbe bene le spalle. Poi forse, per quanto riguarda le spese periziali, è importante sapere a che titolo queste perizie sono state fatte. Cerco di spiegarmi meglio: le perizie sono state eseguite solo per avere elementi certi su cui fondare la causa? In questo caso secondo me non dovresti partecipare data la tua dissociazione iniziale. Altro caso: si ritiene che una cosa sia pericolosa, si fa la perizia, sulla base di quella chi vuole apre la causa. In questo caso alle spese periziali dovresti partecipare.
    Cioè è la finalità della perizia che penso possa fare la differenza.
    Sentiremo altre opinioni.
     
  3. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se sei dissenzienti non partecipi alle spese di causa, ma potresti usufruire dei meriti ottenuti della causa, pur se non partecipante
     
  4. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Ricordando la precisazione dell'art 1132
    "Se l'esito della lite è stato favorevole al condominio, il condomino dissenziente che ne abbia tratto vantaggio è tenuto a concorrere nelle spese di giudizio che non sia stato possibile ripetere dalla parte soccombente."
     
  5. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    vero che non paghi (solo se soccombono):),se dovessere vincere ottieni un vantaggio e devi partecipare alle spese.:shock:per regolarita' devi inviare lettera racc. all'amministratore dove dichiari di dissentire dalla lite.di moduli gia pronti su internet ne trovi a centinaia.
     
  6. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Art. 1132 sulle liti condominiali:
    E' sufficiente manifestare il proprio dissenso anche con lettera raccomandata A.R. indirizzata all’amministratore. In ogni caso il condomino che intenda separare la propria responsabilità da quella degli altri condomini per il caso di soccombenza del condominio in una lite non può efficacemente manifestare la propria volontà in tal senso nel corso dell'assemblea condominiale che ha deliberato al riguardo, ma deve provvedervi con un atto distinto e ulteriore rispetto alle dichiarazioni rese in assemblea, da comunicare all'amministratore in una sede diversa dall'adunanza condominiale (Trib. Napoli, 8 gennaio 2003). Il termine di trenta giorni previsto per manifestare la volontà di dissociarsi dalle deliberazioni dell’assemblea è a pena di decadenza.
    In definitiva sei tenuto a partecipare all'assemblea, necessariamente.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 2 Ottobre 2013

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina