1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. 77lele

    77lele Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Sono proprietario di un appartamento al V ed ultimo piano di un palazzo. L'intera scala opposta alla mia è riconducibile ad un'unica proprietà.
    Questa proprietà ha deciso di ristrutturare le cinque unità immobiliare coinvolte, una per piano.

    I lavori di ristrutturazione comprendono anche l'installazione di un ascensore. Il relativo vano è stato predisposto all'interno delle cinque unità immobiliari ed è quindi destinato all'uso esclusivo di una sola scala, quella opposta a dove io ho l'appartamento.
    L'impianto dell'ascensore ed il relativo vano non hanno coinvolto alcuna parte comune dell'edificio.
    Alla luce di questo intervento mi è stato proposto di acquistare il diritto d'uso dell'ascensore, sostanzialmente solo al V piano l'ascensore avrà acceso dal pianerottolo in modo che sia d'uso ad entrambi gli appartamenti che condividono il pianerottolo.

    In considerazione di quanto sopra volevo capire quale possa essere lo strumento contrattuale più idoneo per tale circostanza. Per affrontare tale spesa devo essere certo di acquistare un diritto perpetuo e trasferibile (quando deciderò di vendere l'appartamento di mia proprietà). Se fosse possibile non vorrei (per i relativi costi) acquistare la proprietà di una quota del vano ascensore.

    grazie.
     
  2. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    se usi l'ascensore per andare a casa tua instauri una servitù di passaggio con tutto quello che ne consegue legato alle servitù. Praticamente usi anche la scala perché a piano terra l'uscita dell'ascensore sarà nell'androne della scala opposta alla tua. Quindi tu userai quella scala per accedere a casa tua con l'ascensore. Da come hai scritto sembrerebbe che si debba unire i due pianerottoli di arrivo delle due scale al V piano quindi bisognerà abbattere un muro di divisione tra le due proprietà se si abbatte questo muro credo che dovrai ottenere il permesso del tuo condominio l'altro non è un condominio essendo di un unico proprietario.
     
  3. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se non ho capito male, il tuo palazzo anch'esso di cinque piani, non è servito da un ascensore. Sembrerebbe chi i due pianerottoli dello stesso piano dei due fabbricati siano contigui. In questo caso l'intervento sulla muratura dovrà essere autorizzato dal condominio. Al contrario, non avrebbe bisogno di coinvolgerlo se tu potessi aprire una porta diretta dal tuo appartamento al pianerottolo del palazzo adiacente. Nel primo caso sorgerà un problema, se l'ascensore sarà accessibile a chiunque, in assenza di chiave, potrà essere utilizzato anche dagli appartamenti sottostanti al tuo, perlomeno in salita.
     
  4. 77lele

    77lele Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve, si tratta di un unico palazzo con una scala condominiale in cui ci sono 5 piani e 2 appartamenti per piano. Le porte di ingresso degli appartamenti sono difronte e simmetriche rispetto alla scala condominiale. il vano ascensore sarà realizzato nella fila di appartamenti in cui io non ho il mio. Ogni proprietario degli appartamenti serviti dall'ascensore potrà pertanto accedere alla propria abitazione o passando normalmente dalle scale oppure direttamente dall'ascensore. Ogni appartamento avrà quindi 2 ingressi. per poter utilizzare l'ascensore anch'io, l'appartamento difronte al mio dovrà rinunciare a circa 2 mq (creazione di un disimpegno) per consentire all'ascensore di avere l'apertura sul pianerottolo e non all'interno dell'appartamento come nei piani sottostanti (escluso il primo dove è stato creato un altro disimpegno che consentirà di prendere l'ascensore. sostanzialmente al mio piano dovremmo ingrandire il pianerottolo.
    Spero di aver precisato adeguatamente alcuni aspetti. grazie per le risposte.
     
  5. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    se vuoi il diritto d'uso perpetuo e trasferibile,devi acquistare una quota dello stesso con i relativi costi di esercizio.altrimenti sarebbe troppo bello,pago un affitto e non spese di gestione.
     
  6. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Mi sono fatto un'idea della situazione. Resta comunque il dubbio iniziale: l'utilizzo da parte tua dovrebbe essere limitato dall'utilizzo di una chiave. Altrimenti anche gli altri condomini a te sottostanti potrebbero utilizzarlo.
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  7. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    1°. Gli ascensori che entrano direttamente negli appartamenti necessitano di un apposito disimpegno, almeno così mi è parso di intendere da un installatore di ascensori venuto nel condominio dove abito per verificare la posssibilità di far scendere l'ascensore al livello sotterraneo dove abbiamo i posti auto. Questo tecnico visionando l'ascensore ha subito notato che nella pulsantiera del 5 piano al postodel pulsante c'era la serratura della chiave. Dopo essere salito dal proprietario ha sentenziato che se mettiamo mani all'ascensore, il condomino che ha l'ascensore che gli entra in casa deve fare delle nodifiche: creare una anticamera per impedire che qualcuno inavvertitamente apra la porta dell'ascensore quando questo non è al piano e quindi precipiti nel vano. A nulla sono valse le osservazioni che esistono i blocchi. Poi ci sono anche norme di sicurezza personali a difesa della proprietà: insomma ci voglio due porte quelle dell'anticamera, possibilmente blidate, che si aprono quando l'ascensore è al piano e quelle scorrevoli o girevoli dell'ascensore, separate da un disimpegno illuminato.
    2°. Ammesso che gli appartamenti siano fatti come dice la legge sugli ascensori, per salire o scendere al piano terra/piano rialzato dovranno toccare il muro esterno del pianerottolo stesso. Questo muro fa parte della proprietà indivisa del condominio per modificarla ci vuole il consenso del 100% dei mm di prorpietà. Tra l'altro io ho l'impressione che questo ascensore così come è stato progettato neghi ai condomini non partecipanti di poter aderire in un secondo tempo alla miglioria apportata nel condominio; ma sopratutto neghi la possibilità fisica di installare un ascensore unico che serva tutti e due gli appartamenti presenti su ogni piano.
    E questo non è consentito dalla legge.
    3°. Ammesso che gli appartamenti siano fatti come dice la legge sugli ascensori, non capisco perché non installiate un ascensore con una porta centrale per il piano terra/ piano rialzato e due porte laterali per gli accessi negli appartamenti; di cui una la userai solo tu perché tutti gli altri piani troveranno solo il muro.
    4°. Per quanto riguarda la modifica del pianerottolo di arrivo del tuo piano io credo che essendo parte della proprietà indivisa del condominio per modificarla ci vuole il consenso del 100% dei mm di prorpietà.
     
  8. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Evidentemente, i due fabbricati, adiacenti, di diverse proprietà che utilizzano una scala comune e sono privi originariamente di ascensore, sono datati. L'ascensore lo starebbe realizzando il proprietario di uno dei due edifici. Lele77 vorrebbe aderire all'iniziativa poiché il suo appartamento è situato al V piano.
     
  9. 77lele

    77lele Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Si tratta di un unico fabbricato con una normale scala condominiale. tutti gli appartamenti su un lato della scala sono delle stessa proprietà ed è appunto qui che è stato installato l'ascensore, io sono l'unico sul lato opposto che ha scelto di partecipare alle spese. I condomini sotto di me non sono serviti dall'ascensore in quanto hanno scelto di non aderire alla suddivisione delle spese.
    Confermo che ci sarà l'utilizzo di una chiave.
    L'ascensore ed il relativo vano sono integralmente realizzati all'interno della proprietà privata delle 5 unità abitative. Non è stata modificata o intaccata alcuna parte comune. Essendo all'interno di una proprietà privata i condomini che non hanno aderito non potranno successivamente fare richiesta di utilizzo. confermo inoltre che ogni unità abitativa avrà un doppio ingresso, uno normale dalle scale e l'altro direttamente dall'ascensore che sarà dotato appunto di doppia porta: una dell'ascensore e una dell'appartamento.
    Grazie per i contributi.
     
  10. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    allora, se non si usa il pianerottolo del piano terra o piano rialzato che è una parte comune, per usare l'ascensore si entra nell'appartamento del piano terra o rialzato.

    Allora riassumendo edificio con scala unica di 6 piani fuori terra ( P.T. + 1°-5° piano); gli appartamenti che stanno su di un lato appartengono tutti ad un proprietario, tu invece appartieni alla fila dove ogni piano c'é un proprietario differente. Alla proposta di installare un ascensore tutti quelli che stanno sotto di te non hanno aderito, tu sei l'unico interessato. Il progetto prevede di ricavare il passaggio dell'ascensore all'interno degli appartamenti dell'unico proprietario: considerando che la la quasi totalità dei proprietari dell'altra fila non ha aderito non c'é altra soluzione. L'unica cosa è che se nel futuro loro volessero costruire un ascensore non so come potranno fare perché avranno bisogno del posto per i rinvii quindi entreranno a casa tua ugualmente. Per questo nel mio intervento precedente avevo accennato al fatto che non si può impedire agli altri comproprietari sia la possibilità di costruirsi un acensore proprio e sia di potersi aggregare a quello già costruito, pagando la loro parte.
     
  11. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Credo che se i proprietari, posti sulla parte dove al V piano c'è Lele77, volessero realizzare lo stesso ascensore dalla loro parte, dovranno rinunciarci poiché lo spazio che ogni appartamento dovrebbe mettere a disposizione è privato. Pertanto, il condominio non può decidere sulle proprietà private dei singoli condomini. Se perdono il treno ora non lo rivedranno passare più. Unica soluzione possibile è che indennizzino l'inquilino dello stesso piano per ripetere la stessa soluzione, adottata dall'ultimo piano.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina