1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Una domanda semplice (?). Se io stamani verso un assegno di conto corrente (quindi non un assegno circolare) nella banca ove ho il mio c.c., quando (giovedì p.v., lunedì p.v., un altro giorno) me lo trovo disponibile? Grazie.
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Leggi il Foglio informativo relativo al conto corrente che hai aperto presso quella banca.
     
  3. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    In effetti la disponibilità della somma versata con assegno sul c/c non coincide con quello di accreditamento della valuta. Per questo motivo ti puoi trovare nella condizione di avere un saldo contabile superiore alla effettiva disponibilità monetaria.
     
  4. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    In modo complementare, mi trovo relativamente al conto un saldo disponibile ANCORA non pari (e precisamente inferiore) a quello contabile. No?
     
  5. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se l'assegno è della stessa tua banca l'accredito e la disponibilità è immediata, mentre per gli assegni fuori piazza risulteranno disponibili solo dopo almeno 5 gg.
     
  6. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    non è così fai confusione tra valuta e disponibilità.
    Non ho mai lavorato in banca ma credo che la valuta è la data a partire dalla quale i soldi producono interessi e la data coincide con la data con la quale la banca del traente ha dato il benestare per l'accredito della somma (insomma ha detto che i soldi ci sono).
    La disponibilità è la data nella quale la somma scritta sull'assegno entra effettivamente nella disponibilità della banca dove hai il c/c.
     
  7. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Almeno? Ad libitum? Tacci loro (e Tasi nostra!).
     
  8. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Jac, adesso mi metti in bocca parole che non ho "scritto".
    Luigi, quando versi un assegno sul tuo conto avrai un saldo contabile ed un saldo disponibile. Il primo considera anche l'assegno la cui valuta sarà conteggiata nel secondo appena il suo importo sarà utilizzabile.
     
  9. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    I saldi esistono anche in assenza di assegni.
     
  10. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Jac, oggi sei particolarmente spiritoso. Faresti meglio se leggessi con attenzione.
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Occorre leggere le condizioni del proprio conto corrente.
     
  12. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Caso mai devo leggere in modo distratto...
     
  13. MagoMerlino

    MagoMerlino Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    se dovessi prelevare con il saldo contabile anzichè con saldo disponibile, matureranno gli interessi passivi poichè vai ad utilizzare lo scoperto di conto in assenza della disponibilità della somma. Ovviamente se sul conto hai dei soldi tuoi che coprono il prelievo ciò non avviene, ma se prelevi più della disponibilità liquida in quel momento avviene la maturazione dei cosiddetti "numeri passivi o numeri rossi", che sono gli interessi passivi calcolati sui giorni di conto scoperto o di utilizzo del fido ...!
     
  14. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non essere severo Gianco...altrimenti che FradJACOno sarebbe???
    Lui è così e guai se non lo fosse!!! Come farei io a chiosare i miei interventi in tanti modi senza la sua presenza??? Se non ci fosse me lo dovrei inventare...e in sua mancanza me la dovrei prendere con i simboli indipendentemente dai personaggi...E non sarebbe facile..Dovrei scartare, per esempio, la scultorea TIGRE troppo severa
    con quello sguardo enigmatico...Idem con Jerry48 con un nodoso bastone che non promette nulla di buono...mi dovrei accontentare del lupone di Albertone, ma dovrei fare prima un corso di LUPITE
    ( nuovo conio di zecca)...insomma cadrei facilmente in astinenza da lieve, piccolo "sfottò" che è rivolto prinicipalmente a me stesso, come ho già riferito in altro post...E chiudo rivolgendogli un caloroso invito: "continua" sempre così e non stancarti di roteare (???) il tuo famoso clindrone sempre ben lubrificato. QPQ
     
  15. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    la risposta sembra facile ma non è proprio così: versando l'assegno lo si trova nell'estratto conto con una valuta che solitamente è a 2 - 3 giorni siccessivi, la disponibilità però è un'altra cosa, questa infatti prevede che l'assegno venga pagato realmente dall'emittente quindi può anche essere estesa a parecchi giorni dopo:
    In parole povere mi troverò la disponibilità della somma, con valuta a 3 giorni dal versamento, magari anche 15 giorni dopo il versamento
     
  16. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Nei giorni compresi tra il giorno del versamento sul proprio conto e il giorno in cui la somma è disponibile i soldi di chi sono? Ossia se io verso lunedì e mi trovo i soldi venerdì, da lunedì a venerdì di chi sono i soldi?
     
  17. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Sono tuoi, ma gli interessi se li pappa la banca sanguisuga.
     
  18. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Io dico la mia: dipende dai soldi che si ha in banca e che si fa transitare nel proprio conto.
    Non tutti i clienti della banca hanno le medesime condizioni.
    Un benestante pensionato con la moglie pure pensionata e nel conto le due buonuscite lavoro e qualche risparmio, non può avere le stesse condizioni di un impresario che fa transitare nel suo conto milioni di €.
     
  19. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    sono nelle stanze di compensazione tra le banche
     
  20. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    Chiariamo di nuovo: la valuta della somma accreditata è quella pattuita all'apertura del conto, mediamente 2 - 3 giorni ma può essere oggetto di trattativa, questo periodo è un guadagno per la banca, infatti il soggetto emittente l'assegno si troverà l'addebito in data dell'assegno, il soggetto che riceve avrà l'accredito giorni dopo, per questi girni la valuta rimane in mano alle banche e per loro ha un certo valore. Come detto, la disponibilità è un'altra cosa ed è diversa dalla valuta di accredito/addebito
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina