1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Salve a tutti. Un quesito. Se un assegno non può essere riscosso per mancanza di copertura o per copertura insufficiente che azioni può intraprendere il beneficiario? Grazie.
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il prenditore in primis può esercitare l'azione di regresso, che si prescrive dopo sei mesi dallo spirare del termine di presentazione. Dato che l'assegno è un titolo esecutivo, può direttamente (cioè senza bisogno dell'avvocato, e senza l'intervento del giudice) dare inizio all'esecuzione, notificando precetto e titolo esecutivo, ex art. 479 c.p.c. e nelle forme del successivo art. 480.
    Altrimenti, e qui serve il giudice, può esercitare l'azione causale, con decreto ingiuntivo se dispone della documentazione probante la causa per cui l'assegno fu emesso (contratto, fattura, ecc.).
    Come "ultima spiaggia", può procedere con l'azione di arricchimento, che si prescrive in un anno dal giorno della perdita dell'azione nascente dal titolo.
     
    Ultima modifica: 20 Maggio 2014
  3. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Ma ormai non si accettano nranche assegni circolari fra privati.
    Contanti.
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se l'assegno manca di copertura parziale devi ritirare dalla banca almeno quella parziale e dopo potrai (dovrai) agire in merito
     
  5. 1fonalb2

    1fonalb2 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Provo a rispondere in maniera succinta in base alle mie vecchie conoscenze , che credo, oggi siano cambiate di poco.
    In via generale un titolo, sia assegno o cambiale,ha solo due vie o si paga o si protesta. A parte c'è poi da verificare la data di emissione dell'assegno,se emesso su piazza o fuori piazza,che deve essere protestato,cioè giungere alla banca incaricata del pagamento entro 7 o 15 giorni dalla data di emissione. Se arriva dopo questi termini l'assegno viene rispedito indietro "insoluto"Può anche essere pagato parzialmente e protestato per la differenza.
    Il protesto è necessario perchè solo in questa maniera diventa un titolo velocemente esecutivo, cosa che non lo è in caso di "insoluto"(cioè non protestato).
    Per il recupero dello somma il titolo insoluto ha una procedura legale molto più lenta e più cara.
    Ciao
     
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Tralascio le altre imprecisioni. Ma la mancata levata del protesto dell’assegno non importa decadenza dall’azione di regresso contro il traente, nei cui confronti il portatore dell’assegno mantiene integri i suoi diritti, ex art. 45, comma 2 del R.D. n. 1736/1933.
    L'assegno è un titolo esecutivo e tale resta, indipendentemente dalla levata del protesto.
    Il protesto o la constatazione equivalente serve solo per avvalersi dell’azione di regresso nei confronti degli altri obbligati, in caso di ulteriori girate (oltre a quella per l'incasso).
     
  7. 1fonalb2

    1fonalb2 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    caro Nemesis. Innanzitutto vorrei sapere quali sono "le altre imprecisioni".
    Forse parliamo due lingue diverse :Nessuno ha messo in discussione una eventuale perdita di diritti. Io ho solo parlato di azioni "Più veloci"con esistenza del protesto.
    Rileggi bene la mia risposta.
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Eccole:
    Come già detto, se non viene pagato, il protesto, o constatazione equivalente, può anche non esistere.
    L’assegno bancario deve essere presentato al pagamento nel termine di otto giorni se è pagabile nello stesso comune in cui fu emesso; di quindici giorni se pagabile in altro comune
    Con l'esistenza del protesto l'azione di regresso contro il traente non è "più veloce".
    Avresti dovuto rileggerla tu prima di scriverla.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 20 Maggio 2014
  9. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    In che cosa consiste (detto in termini non tecnici) l'azione di regresso contro il traente? Grazie.
     
  10. 1fonalb2

    1fonalb2 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    " Non ti curar di lor ma guarda e passa".........
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'avevo già scritto. Dato che l'assegno è un titolo esecutivo, il prenditore può direttamente (cioè senza bisogno dell'avvocato, e senza l'intervento del giudice) dare inizio all'esecuzione, notificando precetto e titolo esecutivo al traente (cioè, a chi ha "tratto", emesso l'assegno), ex art. 479 c.p.c. e nelle forme del successivo art. 480.
     
  12. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Agisca il prenditore stesso con il protesto.
    Un decreto ingiuntivo,a volte passano mesi prima che il giudice lo emetta.
     
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Repetita iuvant: per agire contro il traente il protesto, o constatazione equivalente, non serve a nulla.
    La banca, se non sono presenti girate (oltre a quella del prenditore per l'incasso) non lo richiede.
     
  14. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    E'gia'mi ricordavo vagamente che la banca agisce da se con il suo ufficio legale in presenza di assegni scoperti.

    Ma come ti chiamano subito in questi casi minacciando il protesto....

    Strano che la gente emetta assegni cabriolet ancora oggi...

    Ma ripeto gli assegni sono un mezzo srmpre piu desueto.

    Poi fra privati,ma chi li accetta oggigiorno?
     
  15. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Chi chiamano, il beneficiario o il traente?
     
  16. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Il traente
    Almeno con BancaIntesa e'cosi...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina