1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Mi è stato detto, e certamente è così, che l'amministratore deve comunicare a TUTTI i condomini il giorno, l'ora ed il luogo in cui dovrà riunirsi l'assemblea condominiale. Il mio dubbio è questo? Quando i proprietari intestatari di un appartamento sono più di uno con proprietà indivisa, l'avviso deve essere fatto a tutti i comproprietari o basta farlo ad un singolo proprietario. Preciso che nell'immobile dove abito io vi sono 2 appartamenti regolarmente fittati ma i proprietari abitano altrove e un appartamento appartiene pro-indiviso a 3 proprietari ed un altro a 2. Ribadisco, debbono essere avvisati TUTTI o basta avvisare un singolo proprietario?. Grazie per le risposte.
     
  2. Andrea Sini

    Andrea Sini Membro dello Staff

    Professionista
    Basta avvisare un singolo proprietario!, in quanto si presume che questi avvisi gli altri e decidano tra loro chi sarà presente in assemblea.
    Questo è ormai consolidato quando i comproprietari sono stretti parenti.
    Se fossero estranei per evitare sptorie, o li contatto entrambi e chiedo quali sono i loro rapporti o, nel dubbio, la mando ad entrambi. (Ridondante ma sicuro al 100%) :^^:
     
    A Marco Costa piace questo elemento.
  3. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    salve,
    aggiungerei che per evitare probabili tentativi di annullamento nel caso che una delibera non piaccia ai proprietari indivisi,
    come idea personale se fossi l'Amministratore ......... facendo leva sui costi di comunicazione, nella prima lettera di convocazione a tali proprietari indivisi predisporrerei una dichiarazione da ritornarmi controfirmata e da tenere agli atti, in cui tra di loro delegano uno solo dei proprietari a ricevere le comunicazioni/convocazioni/rendicontazioni del Condominio e si impegnano a comunicare con raccomandata ogni eventuale variazione di proprieta' o eventuale personale cambio di idea a tal proposito.

    che ne pensate ? ?
    saluti ed auguri Marco
     
    A Andrea Sini piace questo elemento.
  4. laVale

    laVale Membro Ordinario

    anch'io farei così.

    altra cosa che facciamo (abbiamo avuto problemi in passato) è quando entra un nuovo inquilino (gestione di palazzina con unico proprietario, non condominio) consegniamo all'intestatario del contratto una raccomandata a mano, dove si chiede di indicare chi è autorizzato a ricevere / dare le comunicazioni, oltre all'intestatario del contratto e la delega per le raccomandate al portiere, precisando che in mancanza di esse il portiere non ritirerà nessuna raccomandata &c.
     
    A Marco Costa piace questo elemento.
  5. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ringrazio tutti gli amici che hanno risposto, ma faccio presente che io non sono un amministratore di condominio. Comunque tutte le vs/ risposte mi sono state utili. Buon natale felice anno nuovo a tutti.
     
    A Andrea Sini e Marco Costa piace questo messaggio.
  6. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    La cosa migliore da fare per un amministratore è quella di ottenere una dichiarazione preventiva e valevole fintanto non gli pervenga una diversa, nella quale venga nominato il compropietario delegato a partecipare validamente all'assemblea. In questo caso l'amministratore si potrà limitare a convocare solo il comproprietario delegato. Nell'ipotesi in cui i 2 comproprietari si presentino all'assemblea, solo uno di essi potrà esprimere la sua vontà in delibera. Nell'ipotesi in cui sorga contrasto di opinione sull'oggetto di delibera fra i 2 compropietari presenti all'assemblea, sarà compito del nominato presidente di turno dell'assemblea condominiale tirare a sorte fra i 2, in quanto solo quello prescelto potrà manifestare una volontà valida vincolante anche nei confronti del compropietario dissenziente.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina