1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. andfan

    andfan Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti,
    mi ritrovo a dover gestire il patrimonio immobiliare di famiglia ed essendo arrivata una scadenza per un'assicurazione di un appartamento, la prima di tante, mi chiedevo se eravate a conoscienza di una compagnia che assicurasse tutti gli immobili (10 appartamenti in affitto, palazzina con 6 appartamenti ed un negozio in affitto oltre a casa al mare ed in campagna).
    Premetto che i 9 appartamenti su 10 sono in condomini già assicurati mentre il decimo è un terratetto.
    Che cosa mi consigliate nel caso in cui non esistesse la possibilità di una copertura globale?
    Assicurare con un'unica compagnia è rischioso oppure ti permette, in questo caso, di avere un potere maggiore dato l'alto costo del premio?
    Grazie!
     
  2. davidemarco

    davidemarco Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ogni Compagnia sarebbe felice di poter assicurare tutti questi appartamenti.
    Anzi applicherebbero certamente dei premi speciali con sconti alti.
    A tua scelta; scegli, però, una Compagnia che fa parte delle primarie.
     
  3. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Puoi scegliere tra le più importanti:
    Generali
    Generali è uno dei gruppi a maggior proiezione internazionale, con una pionieristica presenza in Cina e un solido radicamento, oltre che ovviamente in Italia, in tutto l'Est Europa, in Germania, in Francia, Spagna, Austria e Svizzera. Sotto il grande ombrello della compagnia nata a Trieste nel 1831 operano ben 59 compagnie assicurative, in prevalenza sul territorio europeo. In questo gigante sono state inglobate, in tempi diversi, anche realtà come Ina Assitalia, nel 2000, e Toro, nel 2006, rafforzando un parco aziende che comprendeva, oltre alla casa madre, anche Fata Assicurazioni, Europassistance, Genertel, le Venezia Assicurazioni. Il patrimonio assicurati di Toro, al momento dell'ingresso in Generali, era pari a 10 milioni di clienti, mentre Ina Assitalia ha potuto contribuire con la sua capillare rete di 200 agenzie e 2300 punti vendita. Anche Alleanza fa parte di questo gruppo: nasce a Genova alla fine del 1800. La sua capillarità sul territorio è oggi considerata un vero e proprio modello da seguire, visto che ne ha fatto uno dei gruppi leader sul mercato europeo. Il principale azionista è il Gruppo Mediobanca, che detiene una fetta pari al 34,30%. Il secondo share più significativo è quello della Banca d'Italia, del 15,63%

    Allianz
    Allianz è il secondo gruppo assicurativo italiano: i clienti sono 7 milioni, oltre 6.000 i dipendenti, con in più 2.600 agenti, 2.500 promotori finanziari e 20 mila persone circa nelle reti distributive. Inoltre, bisogna tenere conto dei 3.300 sportelli bancari, sparsi in tutta Italia, che distribuiscono i prodotti di bancassicurazione. Il gruppo nasce integrando le attività italiane di Allianz, che sono Lloyd Adriatico, Ras, Allianz Subalpina. Allianz Se, la casa madre, è il più potente gruppo assicurativo di tutta Europa. Di Allianz fanno parte anche Genialloyd e Antoniana Vita.

    Fondiaria Sai
    Nel Gruppo Fondiaria Sai, tra controllate e collegate, ci sono ben 100 società. Il mondo di riferimento è quello dell'industria e della finanza. Le capogruppo sono Fondiaria Sai e Milano Assicurazioni. Del gruppo fanno parte anche Siat, il cui punto di forza sono i trasporti; Sasa, storicamente specializzata nel ramo marittimo; Sasa Vita; Liguria Assicurazioni e Liguria Vita; Systema Assicurazioni ed Europa Tutela Giudiziaria, specializzata sotto il profilo dei servizi di tutela legale. Fondiaria Sai opera anche nell'Asset Management, occupandosi di Fondi Comuni di Investimento, nei servizi informatici, con Scai e Starvox, nella gestione dell'immobiliare con Immobiliare Lombarda, nel ramo agricolo con Saiagricola. Le agenzie sono 3500, i promotori 1500.

    Unipol
    Unipol nasce nel 1963 con l'esigenza di dare un punto di riferimento assicurativo al mondo cooperativo italiano. È stata la prima società esponente di questa realtà a quotarsi in Borsa, nel 1986. Oggi il gruppo ha 2 milioni e mezzo di clienti, serviti da 600 agenzie e 2000 esperti. Le due capogruppo sono Unipol e Aurora Assicurazioni, altre controllate sono Linear, specializzata in moto e auto, Unisalute, per le assicurazioni mediche, e Navale Assicurazione per il marittimo. Nel mondo di bancassicurazione opera invece Unipolbanca.

    Mediolanum
    Il gruppo Mediolanum è uno dei leader del mercato finanziario italiano. Nasce nel 1892, per opera di Ennio Doris, e si distingue per un approccio globale alle esigenze del consumatore, tra le quali sono previste quelle di previdenza, risparmio gestito e protezione. La proprietà del gruppo è divisa tra gruppo Doris (40%), e Fininvest (35,88%). I dipendenti sono 1435, i clienti superano il milione. La compagnia di assicurazione del gruppo è Mediolanum Vita.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  4. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Azz fantastico bravo Jerry, ma fai il brooker assicurativo anche??:risata::applauso:
     
  5. andfan

    andfan Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
  6. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    In pensione...in pensione...Daniele!!!:innocente::)
     
  7. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Io per una palazzina di 7 unità immobiliari mi sono rivolto alla Allianz che mi ha proposto una GLOBALE FABBRICATI CIVILI che prevede incendio e RC verso terzi.
     
  8. andfan

    andfan Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    E per l'acqua condotta?
    Le mie paure arrivano proprio dalla rottura di tubi (60 -70 anni fa) e vorrei avere un'assicurazione che mi tutelasse.
     
  9. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Noi per il del complesso immobiliare ci siamo rivolti ad un brooker assicurativo di fiducia per un polizza globale che inglobasse ogni rischio possibile. Il brooker non essendo formalmente un'agente di questa o quella compagnia (a fronte dei rischi e anche dei massimali di copertura richiesti) cerca l'offerta più economica a parità di condizioni assicurative. Sulle assicurazioni non è difficile di per sè risparmiare (esistono siti on line per queste cose), è molto difficile risparmiare mantenendo le identiche (o perchè no) migliori condizioni di copertura assicurativa, perchè proprio sui massimali e sulle clausole (quelle scritte in piccolo che di solito vengono ignorate dai più) andrebbe giudicato il costo di un assicurazione. Ovviamente vale sia per un complesso d'immobili che per un singolo immobile.
     
  10. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Il prezzo della polizza assicurativa sulla casa è personalizzabile e può andare a coprire le seguenti tipologie di danni:

    • danni causati da calamità naturali (terremoti, alluvioni, frane…)
    • danni causati da eventi atmosferici (pioggia, neve, trombe d’aria…)
    • incendi causati da corto circuiti, riscaldamento, impianti difettosi
    • atti vandalici e danni dovuti a terzi
    • furti di oggetti di valore
    • guasti dovuti a problemi dell’impianto elettrico o altri apparecchi
    • esplosioni e scoppi causati da fughe di gas
    • allagamenti o infiltrazioni causati da impianti idrici o altri apparecchi difettosi
    • danni causati dalla presenza di animali domestici
    Quando andiamo a firmare il contratto, possiamo anche includere le spese per gli operai che si occuperanno delle varie riparazioni necessarie, ed ulteriori extra.
     
  11. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    No per quello non ho fatto niente, anche perchè una volta si è verificata una perdita e hanno cominciato a fare storie del tipo vetustà dell'impianto tipologia dei materiali ecc. ecc. alla fine hanno pagato una cifra irrisoria rispetto a tutti i soldi che gli avevo dato con il pagamento delle polizze degli anni precedenti. Ora visto che i vari appartamenti nel tempo sono stati risistemati e quindi gli impianti idrici rifatti, mi sono voluto tutelare per quanto riguarda la responsabilità civile verso terzi e l'incendio.
     
  12. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se fai una responsabilità civile globale fabbricati compreso la ricerca guasti, con une delle primarie compagnie, potresti essere garantito, poi non è detto che le piu rappresentative siano le migliori
     
  13. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Su questo non sono d'accordo, non conosco assicurazione che ti passa queste spese.
    Ho riparato recentemente marciapiedi condominiali che causa infiltrazione multipla dal massetto si erano completamente inzuppati d'acqua, (premetto che dallo scavo appena ho aperto ho trovato un'acquitrino al posto del sottofondo) e quest'acqua era già penetrata in profondità ed aveva causato danni da bagnamento nei garages e nelle cantine sottostanti, compreso un locale condominiale. Nessuna assicurazione, neanche prima di firmare il contratto, accetta di assicurarti il danno per problemi all'impermeabilizzazione, sia su balconi, tetto o terrazzi. L'unica cosa che puoi richiedere è per ricerca guasti e riparazione tubi. Il problema molto pratico di questo approccio (che nessuna legge ti insegnerà mai) è che quando si rompe un tubo dell'acqua (che ricordo è sempre in pressione) nel sottofondo di un terrazzo o in casa ti inonda a tal punto il massetto stesso che devi rifarlo per ripristinare come era prima, e la guaina impermeabile non è fatta per lavorare in immersione nell' acqua ma solo per evitare il contatto di un massetto umido con il sottofondo. Quanto una guaina catramata è soggetta ad immersione, con il passare del tempo tende a scollarsi dal C.A (cemento) e lascia filtrare pian piano l'acqua sempre di più con il passare del tempo. Stando però a quello che ti dicono tutti questi lavori non te li passano.
     
  14. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    certe situazioni più o meno le abbiamo passate tutti, ora con un buon mastoplast, molte cose lo ho risolte, per ora
     
  15. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Ci sono più soluzioni per impermeabilizzare non solo quella, però con qualunque soluzione tu dai se non crei uno scarico del liquido in eccesso, (fidati pochi lo fanno) ti limiti ad isolare il massetto non crei un bel lavoro perchè stai creando una futura piscina, neache 10 anni dopo sei di nuovo li a rompere tutto perchè hai infiltrazioni ovunque.
     
  16. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Basta pagare e assicuri quel che vuoi. E' come per le auto.

    Polizza Kasko a Valore Intero: è la polizza kasko più costosa, in quanto copre qualsiasi tipologia di danno alla propria vettura: collisioni, urti, ribaltamenti, uscite di strada, e anche eventuali atti vandalici, sommosse, rivolte, cariche della Polizia, calamità naturali (terremoto, alluvione, eruzione di un vulcano, alluvioni, grandine, trombe d’aria). L’assicurazione kasko a valore intero non ha massimali, e non prevede quindi limiti di copertura del danno (la compagnia assicuratrice potrebbe trovarsi a rimborsare anche l’intero valore dell’automobile assicurata). Di contro, il premio da pagare è molto elevato. Polizza ideale per tutelare un veicolo nuovo e molto costoso.
     
  17. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Sulle auto è un po' diverso, io al momento della realizzazione del mio complesso avevo chiesto al brooker se in caso di problematiche dovute all'impermeabilizzazione (può sempre succedere) era possibile assicurarle. Mi disse che le assicurazioni di solito non rispondono per problematiche di questo genere, ti coprono (ovviamente pagando) la ricerca guasti e la sostituzione tubi...per massetti ed altro niente. Riporto quello che mi è stato detto, poi magari si può fare comunque.

    Ricordo però un 'altro episodio, in una delle ultime volte che mi è entrata l'acqua in casa (abito in condominio) il perito dell'assicurazione pur avendo visto i danni (macchie sui muri) non mi ha riconosciuto i danni in casa ma la sostituzione di un canale di gronda anche perché mi diceva che le le tegole del tetto erano a posto.

    In effetti le tegole erano a posto ma dentro c'era una casino; quasi quasi non mi riconosceva nulla (ho litigato un po' con il perito) per farmi riconoscere almeno parte del danno anzi mi hanno riconosciuto neanche il 50% del danno sul canale (avevo in mano preventivi per la riparazione).
     
  18. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Magari quell'assicurazione non ti copriva quell'evento o problema, però ce ne sono tante di Società Assicuratrici e qualcuna, spulciando bene, può benissimo includerla.
     
  19. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    No, in realtà nessuna ti paga il rifacimento delle guiane dei tetti o della lattoneria, anche in caso di documentate perdite (ancora molto ben visibili sui muri), a me il perito aveva detto che l'assicurazione avrebbe riconosciuto qualcosa in pìù nel caso una tromba d'aria avesse scoperchiato l'edificio o parte di esso, allora anche la causa era visibile. Se le tegole sono al loro posto ma filtra acqua (vuoi perchè sono diventate porose, vuoi perchè sotto l'isolante è impregnato d'acqua) te lo tieni. Io già per farmi rimborsare il rifacimento di una gronda ormai bucata ho faticato e mi sono alterato un pochino (era presente anche l'amministratore) altrimenti non mi riconoscevano nulla. Il resto purtroppo me lo sono tenuto nello stesso modo...almeno fino a quando non si deciderà il condominio tutto a riprendere il tetto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina