• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

affitto

Membro Attivo
Volevo chiedervi se secondo voi, a seguito del DM 16.01.2017 (art. 1, comma 8, o 2 comma 8 o 3 comma 5 a seconda della tipologia) e dell'accordo territoriale del comune allegato, per la registrazione del contratto presso l'Agenzia delle Entrate e/o per usufruire delle agevolazioni comunali sull'IMU, sia obbligatoria l'attestazione di almeno una associazione firmataria dell'accordo territoriale.
Nel passato l'agenzia registrava i contratti redatti secondo lo schema previsto anche senza "visto" e il comune permetteva di usufruire delle agevolazioni.
Grazie
 

Allegati

affitto

Membro Attivo
Avete un'idea dei costi per questa attestazione se si predispone già il contratto sulla base del modello, si calcola il canone e quant'altro e si pensa in proprio alla registrazione?
 

Rovald

Membro Attivo
Proprietario Casa
Scusate ma nella città dove abito non è proprio così. Io ho un appartamento che affitto con regolare contratto studenti. Quest'anno alla scadenza dovrò redigere un altro con allegata scheda tecnica (obbligatoria). Mi sono rivolta a due diverse associazioni e per fare una simulazione mi hanno chiesto l'iscrizione e per la compilazione della scheda senza iscrizione e con tutto pronto 50 € (stessa cifra per due associazioni ). A me sembra solo un modo come un altro per fare cassa e dare un senso a queste associazioni che probabilmente altro non sono che lobby...
 

Rovald

Membro Attivo
Proprietario Casa
Ah dimenticavo a ogni contratto corrisponde scheda tecnica quindi ogni volta 50 €... Capisco che non è una grossa cifra e io ho solo un appartamento ma solo la parola obbligo di rivolgersi a mi fa accapponare la pelle, probabilmente per colpa di pochi speculatori ci rimettiamo tutti
 

andreamarima

Membro Attivo
Proprietario Casa
Mi inserisco in questa discussione per dire anch'io che, purtroppo, ogni pretesto è buono per spillare soldi. Vorrei sapere se, secondo voi, l'obbligo dell'attestazione sussiste anche se -come a Roma- non è stato fatto il nuovo accordo territoriale.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
se, secondo voi, l'obbligo dell'attestazione sussiste anche se -come a Roma- non è stato fatto il nuovo accordo territoriale.
No, se non è stato aggiornato l'Accordo Territoriale valgono le vecchie procedure. Quindi l'attestazione non è obbligatoria.
 

luciaffitto

Membro Junior
Proprietario Casa
È una legge ANTICOSTITUZIONALE.
lo stato ha il diritto di controllare i contratti che registri sopratutto i concordati che prevedono agevolazioni e quindi giustamente devi essere in possesso dei requisiti necessari.

Ma il sindacato non è lo stato

Inoltre il sindacato assevera il contratto senza eseguire alcun controllo sulla veridicità dei dati comunicati da te proprietario, quindi lo fa sulla base di una autodichiarazione.

Lo stato non può obbligare il cittadino a rivolgersi al privato (sindacato)

A Forlì il sindacato SICET si è opposto di firmare l accordo territoriale nel quale era previsto l asseveramento e quindi sarà un organo dello stato competente a controllare se ci sono i requisiti per stipular e un 3+2 concordato e ottenere i benefici.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Ti è stato detto, informa con raccomandata R.R. la locataria che pretendi ti dia un'altro alloggio a parità di canone
Alto