• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

LaCecchi

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Per vari motivi ci siamo trasferiti ora in modo definitivo in una casa ristrutturata una decina di anni fa e in questo periodo non avevamo attivato l'impianto solare termico ma preso l'acqua calda dalla vicina, mia sorella, che invece ha iniziato a usare subito la sua metà casa con un impianto uguale.
Ora che vogliamo attivarlo ci hanno chiesto 1200 euro, specificando solo il costo per metterci il glicole (500 euro) e il cambio di un vaso di espansione (200 euro), poi vogliono lavare la cisterna perché a loro dire è di sicuro piena di salmonella dopo dieci anni che ci stà dell'acqua chiusa al buio, buttandoci della candeggina. Noi s'è pensato di provare da noi a riattivarlo ma se anche ci sentissimo fiduciosi nel farlo, poi c'è da fare qualche revisione obbligatoria? Se sì bisogna che esistano dei documenti a certificare che l'impianto è stato fatto partire da un tecnico? La caldaia funzionava per il riscaldamento dei termosifoni e ha avuto le sue regolari revisioni.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Per la cisterna dovresti vuotarla e pulire con amuchina disinfettante e lavare con acqua corrente. Se il riscaldamento è a circuito chiuso, rimettilo in funzione senza problemi, mentre se fosse collegato direttamente alla rete occorrerà che provveda al ricambio dell'acqua. Ovviamente l'acqua calda dovrà essere utilizzata per uso sanitario. Altrimenti dovrai isolarlo e farci circolare amuchina diluita secondo i consigli nella confezione.
 

LaCecchi

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Grazie delle risposte. Quindi riattivandolo non saranno necessarie certificazioni o controlli ulteriori? Solo i normali controlli della caldaia già fatti fino a oggi, giusto?
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Ma non vi è solo la "salmonella" ed in ogni caso si distingue l'uso per il solo circuito di riscaldamento da quello del "rubinetto".
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
L'acqua che viene fornita dall'acquedotto pubblico contiene il cloro per abbattere la presenza di batteri, quindi con la ripetuta sostituzione dell'acqua della cisterna si dovrebbe superare il pericolo.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

rpi
Buonasera, un fondo parte magazzino e parte garage è stato adibito ad abitazione, tramite CILA, avendo denunciato l'abuso al comune, questo ci ha dato ragione mantenendo le originarie categorie C/6 e C/2. Nonostante ciò il proprietario lo ha affittato ad una famiglia. A chi dobbiamo rivolgerci, Vigili urbani o denunciare il proprietario alla Magistratura?. Grazie, cordiali saluti.
buongiorno a tutti ho stipulato un contratto preliminare per l acquisto di un immobile definito chiavi in mano con scritto che sarebbe stato finito il giorno 31 maggio 2019 ovviamente d accordo con l imprenditore.Ad oggi 22 giugno 2019 la casa non e ancora finita ed ora l'imprenditore vuole una proroga del contratto a fine luglio 2019 qualcuno sa cosa mi comporta questa proroga?cioè dovrei firmarla?e perché la vuole?
Alto