1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. lorenzo1973

    lorenzo1973 Nuovo Iscritto

    buonasera vorrei delle informazioni su un argomento che sta occupando in questo periodo molti dei miei pensieri
    mia madre 2 anni fa ha donato a mia sorella un appartamento con una donazione in vita , mia sorella ha vissuto in questo appartamento ad uso gratuito per 14 anni prima che mia madre si convincesse sotto molte pressioni a donarglielo percio' mia sorella vive li da 16 anni .
    mia madre ha deciso di donarmi un locale commerciale esattamente 1/5 piu' 20000 euro anche se ancora non ho visto niente se non i 20000 euro , il locale commerciale non mi da rendita visto che mia madre e nudo propietario io non sono interessato al locale commerciale visto che il valore e nettamente inferiore all appartamento una differenza che si aggira intorno ai 40000 euro io parlando con mia sorella le ho chiesto la differenza anche se non ero interessato al locale commerciale ,pero' per evitare discussioni ho chiuso un occhio , ma la risposta e' stata negativa allorche' ho deciso di non intestarmi il locale premetto che mia madre e in vita e che viva fino a 100 anni , quello che vorrei sapere e se posso fare qualcosa perche ritengo la mia quota legittima lesa gia da ora e che per 16 anni lei non ha pagato affitto ,per di piu' i 20000 euro che mia madre mi ha dato non sono stati dati con nessun atto notarile ma con un semplice bonifico mia sorella si e' risparmiata piu' di 45000 euro di affitto mia madre pagava l ICI ecc cosa posso fare
     
  2. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Fate prima morire (fra 100 anni) vostra madre e poi discutete.
     
  3. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    sui 14 anni di "affitto" non hai alcun diritto. la casa è di tua madre che poteva darla in comodato gratuito a chi voleva. per 14 come per 70 anni. per il resto non puoi far nula adesso, se tra cent'anni, alla morte di tua madre risulterà leso il tuo diritto alla legittima, stabilirai le azioni più opportune per tutelarti.
     
    A mino1949 e valzer piace questo messaggio.
  4. lorenzo1973

    lorenzo1973 Nuovo Iscritto

    atto di opposizione

    se puoi rispondermi , ma i 20000 euro che mi sono stati dati senza nessun tipo di atto ma a titolo personale da mia madre e' considerata come un anticipo sull eredita o no visto che lei lo ha considerato un regalo , e visto che io non mi sono intestato nessunna propieta' di mia madre e non sono interessato a nessun locale commerciale ma solo all appartamento fara' si che tra 100 anni potro richiedere la meta' dell appartamento e la meta delle altre propieta ; io vorrei la meta di quello che mia madre lascera' visto che la legge mi consente di farlo , e se faccio una stima delle propieta' e me le intesto posso richiedere legalmente la differenza ad oggi a mia sorella, non ce modo di presentare alcun documento che sancisca la mia intendione di presentare un atto di opposizione , riduzione
     
  5. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    tra 100 anni, tu metterai nel conto i tuoi 20000 euro, tua sorella l'appartamento a ciò unirete il valore del locale commerciale e dividerete per due.
     
  6. geomarchini

    geomarchini Nuovo Iscritto

    gioisci per la fortuna altrui. oppure dopo il funerale scannatevi in tribunale.
     
  7. Sareganega

    Sareganega Nuovo Iscritto

    che tristezza. Per come la vedo io a caval donato non si guarda in bocca, se tua madre ha pensato di fare così con ciò che è suo e solo lei si è guadagnata, fatti un esame di coscienza, e tieniti buona tua sorella che per queste cose non vale la pena di rovinare rapporti con la famiglia
     
  8. lorenzo1973

    lorenzo1973 Nuovo Iscritto

    triste sarai tu amico caro ho 3 figli lavoro pago affitto assicurazione scuola medicine benzina spesa eccc forse tu sei milionario ma io no purtroppo e devo fare di necessita virtu'vorrei solo commenti legali se hai falsi moralismi da vendere qui non ci sono soldi per comprarteli 12 ore di lavoro per 1600 euro al mese come precario di cui 1280 vanno per affitto spese benzina eccc
    con che coraggio mi parli di rapporti famiglia ecc io ho una famiglia che devo far mangiare forse tu vivi a casa dei tuoi o sei ricco io no ok percio evita
     
    A Sareganega piace questo elemento.
  9. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Accidenti ... si è presa la piega del consiglio morale .... d'altronde in un forum dove tutti dicono la loro opinione liberamente è la normalità. Tutti possono dire la propria ... anche su materie come l'ingegneria edilizia ed il diritto.... tutto sta a chi chiede il fare attenzione da chi proviene il presunto consiglio... e scartarlo se si è in temi di ingegneria e/o diritto e proviene da un qualunque quisque de populo.:^^:
    Ad ogni modo salvo tentare la via dell'interdizione non resta che attendere l'evento futuro della morte e poi dividere i beni residui tenendo conto della donazione ricevuta dalla futura coerede.
    Avv. Luigi De Valeri:daccordo:
     
  10. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    Scusate ,
    valutando solo l'aspetto legale,
    non dello specifico caso ma a livello generale

    ricapitolando ... non si puo' fare opposizione ad una donazione ..quando il donante e' in vita ? ?
    grazie per le risposte Marco

    Il mio interesse nasce dal fatto che un'amico vorrebbe sottrarre ai creditori (banche) di suo cognato (sposato con la sorella ed in comunione dei beni) una porzione della casa di famiglia
    Dato che questo mio amico non ha ricevuto nessuna donazione in contropartita ...
    L'opposizione la farebbe in accordo con i genitori viventi (donatori) e la sorella (beneficiaria) per evitare che la casa bifamigliare dei genitori venga in parte pignorata dai creditori in seguito a decreto ingiuntivo contro il cognato
    Grazie Marco
     
  11. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    io farei la separazione dei beni, poi i genitori donano alla sorella ed il bene, in quanto della sorella resta solo suo. peraltro non sono sicura che le donazioni rientrino in comunione.
     
  12. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    giusto! ! altro bel quesito ...
    le donazioni forse non rientrano nella comunione dei beni e quindi non sono aggredibili dai creditori del marito
     
  13. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Quando il donante è in vita non credo si possa fare opposizione ad una donazione. Questa deve essere così abnorme da far pensare che il donante sia uscito di senno per cui si può richiedere l'interdizione; in tal caso la donazione è nulla.
     
    A Marco Costa piace questo elemento.
  14. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    merci' ... grazie ....
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina