1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Cio

    Cio Membro Attivo

    Salve,

    nelle istruzioni per la richiesta al tribunale dell'atto notorio per la successione on-line viene specificato, in un ultimo quasi invisibile righino, che al momento del ritiro è inoltre necessario presentare i seguenti moduli debitamente compilati:

    - NOTA DI ISCRIZIONE A RUOLO (NON CONTENZIOSO)
    - MODULO DI DICHIARAZIONE DI VALORE

    Siccome mi richiedono dei dati non in mio possesso come debbo comportarmi ?
    Grazie per qualsiasi intervento !
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Hai verificato che sia un documento indispensabile (che presumo sia richiesto dalla banca)? Salvo casi particolari, le banche si accontentano di una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà.
     
  3. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    a quanto so, per la successione servono autocertificazioni su quanto spscificatamente serve per definire la successione, ovvero: morte del soggetto, stato di famiglia originario, stato di famiglia eredi, elenco eredi ecc., non quello che scrivi tu, poi: il tribunale non c'entra
     
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il (cancelliere del) tribunale (o il giudice di pace o il notaio) c'entra per il rilascio di un atto notorio. Che non serve per la presentazione della dichiarazione di successione. Ma potrebbe essere richiesto dalla banca per la pratica di svincolo delle spettanze del de cuius in favore degli aventi diritto all'eredità.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  5. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    ok, di solito gli atti notori li faccio fare presso il comune dove è più facile, comunque potrebbe essere, non ci avevo pensato
     
  6. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Così come correttamente riportato da Nemesis, a me la banca ha chiesto un atto notorio per lo svincolo del conto di mia madre deceduta. Atto notorio che ho fatto in tribunale dal cancelliere in presenza di due testimoni.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  7. cec

    cec Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    anche per la successione di un mio familiare è stata richiesta dalla banca a tale scopo, altrimenti non svincolavano le somme. Noi ci siamo rivolti al notaio (euro 600) ed occorrevano cmq 2 testimoni estranei.
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    In comune è possibile fare solamente l'autenticazione della sottoscrizione delle dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà.
    L'atto notorio è altra cosa. È un atto pubblico che può essere ricevuto solo dal notaio o dal cancelliere del tribunale e richiede la presenza di almeno due testimoni.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  9. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    in un caso simile, ad un mio cliente, la banca ha accettato una dichiarazione sostitutiva autenticata in comune, forse dipende dal bancario o dalla banca
     
  10. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti, come avevo già scritto nel mio primo intervento:
    "Salvo casi particolari, le banche si accontentano di una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà".
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  11. Cio

    Cio Membro Attivo

    Già verificato Nemesis: addirittura il notaio gli ha mandato la dichiarazione sostitutiva di atto notorio inclusiva della pubblicazione del testamento olografo in cui si dichiara in modo chiaro e netto che noi due fratelli siamo gli UNICI EREDI e che non ve ne possono essere altri !!!!!
    ....ma le banche non si sono accontentate e pretendono l'atto notorio con la dichiarazione di 2 testimoni, che peraltro NON devono essere parenti degli eredi ... la redazione di questo atto comporta un esborso non indifferente presso il notaio (dai 200 agli 800 euro a sua discrezionalità) e per questo motivo sto pensando di rivolgermi al tribunale dove i costi sono più che dimezzati in quanto si pagano solo 33 Euro di bollo per ogni copia di atto più 16 per quella che trattengono in cancelleria.
    Sull'esigenza delle banche di ricevere questo tipo di atto specifico a fronte di un notai che ti scrive allegando pure la pubblicazione del testamento olografo preferisco non commentare.....
     
  12. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    in effetti non capisco la differenza di validità legale tra un atto sostitutivo redatto in comune con firma autenticata da addetto incaricato e un atto notorio redatto e autenticato davanti ad un notaio e 2 testimoni estranei, se un soggetto dichiara il falso lo ferebbe in entrambi i casi e ne sarebbe responsabile in modo identico :confuso:
     
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'atto di notorietà, o atto notorio, è un atto pubblico. Quindi fa fede fino a querela di falso della provenienza delle dichiarazioni rese.
    Le conseguenze penali per una falsità in un atto di notorietà non sarebbero circoscritte al solo richiedente che poi lo dovrà utilizzare (e che sarebbe il solo dichiarante nella dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà), dato che sono i testimoni che giurano sulla verità delle dichiarazioni che rendono. Il richiedente non dichiara e non giura.
     
  14. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    i testimoni devono giurare sulla verità delle dichiarazioni? cioè che il soggetto sta veramente dicendo ciò che dice?, continuo a non afferrare la differenza nei confronti di una dichiarazione sottoscritta davanti ad un pubblico ufficiale
     
  15. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    I testimoni devono giurare sulle dichiarazioni che essi stessi rendono. Essi infatti dichiarano che:
    "È a nostra personale conoscenza, e lo possiamo dire per essere pubblicamente notorio:
    - che in data ecc. ecc. ...".
    Sono soltanto i testimoni a prestare giuramento.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina