1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. door84

    door84 Nuovo Iscritto

    Buongiorno a tutti.
    Nella mia casa (singola) quando ho un rubinetto dell'acqua aperto e ne apro un secondo, nel primo vedo una diminuzione della portata dell'acqua.
    Vorrei sapere se è normale e fino a che livelli.
    La pressione è buona e secondo me è un problema di portata.
    Facendomi installare un contatore con maggiore portata risolvo il problema delle variazioni che si vedono con più di un rubinetto aperto?
    In alternativa sapete se un autoclave con pompa ad inverter portrebbe risolvere il problema? In teoria la pompa, anche se comandata da inverter, dovrebbe avere un tempo di intervento per riportare la pressione a quella impostata. Giusto?
    Grazie mille per l'aiuto che mi potete dare!!! :)
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Problema risolvibile con vaso di espansione e valvola di non ritorno.
    Penso ti possa essere utile : "Costruzione e manutenzione di un sistema autoclave

    L'adozione di questo sistema permette l'accensione e lo spegnimento automatico di una pompa idraulica. Può essere utilizzato in mancanza d'acqua diretta o per aumentare la pressione dell'acqua proveniente da una cisterna di riserva.
    In questo modo è possibile realizzare impianti idraulici autonomi, per l’irrigazione o per uso domestico.
    Per i sistemi che non utilizzano elettropompe sommerse è necessario collegare sul tubo di pescaggio una valvola di ritegno. Questo componente (ad elettropompa spenta) impedisce a l'acqua di defluire attraverso la pompa. Nelle pompe sommerse la valvola di ritegno è già montata nel corpo pompa.
    Funzionamento.
    L’apertura di un qualsiasi rubinetto, provoca una diminuzione della pressione presente nel circuito. Il vaso ad espansione restituisce l’acqua accumulata in precedenza, evitando un brusco abbassamento della pressione. Quando la pressione rilevata dal pressostato si trova al disotto della soglia d’intervento, esso si attiva chiudendo il contatto elettrico, azionando così la pompa dell’acqua.
    La successiva chiusura del rubinetto provoca la dilatazione del vaso ad espansione e un concomitante aumento della pressione. Superata la soglia d’intervento del pressostato esso apre il contatto elettrico interrompendo l’alimentazione della pompa.
    Attraverso il manometro è possibile verificare le pressioni di soglia d'intervento del pressostato.
    Utilizzando uno speciale raccordo a cinque vie è possibile montare l’impianto ordinatamente e in pochissimo tempo. Per una più semplice installazione dovrete valutare le due possibili soluzioni, ossia, se inserire prima il raccordo a cinque vie nell’impianto e poi montare tutti i componenti, oppure inserire nell’impianto tutto il sistema precedentemente assemblato.
    Manutenzione e difetti.
    Di fondamentale importanza è verificare periodicamente ed eventualmente ripristinare la pressione del vaso ad espansione. L'assenza di questa manutenzione ordinaria comporta, la rottura della membrana del vaso ad espansione e la necessità d'intervenire in seguito per la sostituzione della membrana. Uno dei difetti più ricorrenti (specialmente negli impianti poco utilizzati) è provocato dai detriti trasportati dall’acqua che nel tempo si depositano nel condotto del pressostato e nel rispettivo attacco del raccordo a cinque vie. Questo inconveniente provoca il blocco del pressostato (o un ritardo di commutazione) mantenendo il contatto elettrico aperto oppure chiuso. In questo caso togliere tensione all’impianto elettrico e scaricare la pressione. Svitare il pressostato e con un piccolo giravite pulire il condotto dello stesso ed il rispettivo attacco sul raccordo a cinque vie."
    Costruzione e manutenzione di un sistema autoclave
    :daccordo:
     
    A door84, Pitiuso, geomarchini e 1 altro utente piace questo messaggio.
  3. zanclag

    zanclag Membro Attivo

    Hai fatto controllare il regolatore di pressione (ginevra) installato vicino al contatore. Potrebbe essere sufficiente far aumentare, leggermente, la portata dell'acqua evitando il costo dell'autoclave e dei fastidi in caso di mancanza della corrente elettrica.
     
    A door84 piace questo elemento.
  4. door84

    door84 Nuovo Iscritto

    Non mi è chiaro se solo con il pressostato riesco ad avere una pressione e una portata costanti al variare della richiesta d'acqua. Io so che l'inverter regola la velocità del motore in funzione della richiesta. Senza l'inverter la sola pompa ha una portata costante nel tempo. o è accesa o è spenta quindi al variare della portata richiesta come fa l'impianto a darmi sempre portata e pressione costante in tutti i rubinetti qualsiasi sia la combinazione aperto o chiuso? Si riesce lo stesso?
    La mia pressione è 2.5 atmosfere
    Mettendo solo un grande vaso di espansione con delle valvole che regolano la pressione mantenendola costante si riesce a fare qualcosa?

    x zanclag
    Mi sembra ci sia una specie di vite sigillata sul contatore.
    Comunque la pressione è 2.5 atmosfere.
    Il contatore ,che ha un diametro INTERNO di entrata e di uscita di 20mm, è collegato, tramite un raccordo che fuori misura 17mm ad un tubo di plastica che fuori misura 26mm.
    Forse togliendo il raccordo che secondo me crea una strozzatura si fa qualcosa ma mi hanno detto che non influisce. Secondo me non è vero...GIUSTO???
     
  5. zanclag

    zanclag Membro Attivo

    La pressione e buona, non verrei che la saldatura del tubo in plastica sia stata fatta male (sbavatura di plastica) e abbia ridotto il flusso idrico nella tua casa. Fai controllare che non ci siano ostruzioni!!!
     
  6. door84

    door84 Nuovo Iscritto

    ma secondo te con una strozzatura come quella del raccordo diminuisce la portata? Praticamente quelli che gestiscono l'acqua mi hanno detto che se diminuisco il diametro e poi lo riallargo in un tubo non ci sono variazioni...:???:
     
  7. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    ...a meno della perdita di carico (resistenza idraulica) concentrata, che riduce l'energia del fluido e quindi la pressione e/o la velocità del fluido stesso.
     
    A door84 piace questo elemento.
  8. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    io ti rivolgo un'altra domanda : forse non ho letto bene ma...sei in un unica proprieta' od in condominio ?
    Se tu fossi in una unica proprieta' (villetta) rivolgiti a chi ti fornisce acqua che controlli pressione e portata e prenda provvedimenti adatti
    se sei in condominio dovresti rivolgerti all'amministratore
    Interventi et apportamenti tecnici : ci guarderei bene perche' se il tuo intervento causasse "problemi" nelle vicinaze od ai vicini potresti essere denunciato e perseguito.....non si puo' intervenire sui servizi pubblici autonomamente..
    eventualmente: a che piano sei o perlomeno a che altezza sei ? generalemnte una pompa di portata con autoclave certamente eliminerebbe il disagio ma e' necessario un tecnico idraulico
    se sei in villetta unico proprietario : autoclave in cantina o garage con pompa etc...come qualcuno prima di me ha suggerito
    oppure : cisterna di acqua nel sottotetto (ma potrebbe avere variazioni termiche) etc etc
    se in condominio : richiesta di adeguamento impianto idraulico all'amministratore
     
  9. door84

    door84 Nuovo Iscritto



    e la portata finale è la stessa di quella che ci sarebbe se non ci fosse la strozzatura? Io non sono della materia però considerando che l'acqua non sia comprimibile... forse il tubo a valle della strozzatura non sarà comletamente riempito di acqua e quindi se prima riuscivo ad alimentare 2 rubinetti con portata e pressione costanti...applicando la strozzatura ne alimento 1 solo con tali requisiti ad esempio. Forse se ci fosse stata aria comunque sarebbe diminuita la pressione ma sarebbero rimaste costanti in tutti e due i rubinetti..........dimmi se è giusto il ragionamento............

    Aggiunto dopo 10 minuti :

    Sono in una casa singola e ho un allacciamento di mia proprietà. Ho chiamato la ditta che gestisce il tutto ma mi hanno controllato solo la pressione e mi hanno detto che la loro parte è a posto. La portata in un singolo allacciamento quanto dovrebbe essere? Più di un rubinetto?
     
  10. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    se vuoi che ,aprendo tutti i rubinetti ,l'acqua scorra con la stessa intensita'....sistema autoclave e pompa da qualche parte : dovrebbe eliminare tutti i problemi comprese eventuali strozzature....NON dimenticare di fare installa FILTRI adatti a bloccare sabbia,particelle di ruggine ed un addolcitore che ti evitera' i depoisiti di calcare nei tubi di casa ....insomma un idraulico ti potra' fornire preventivo ed installazione oltre ad indicazioni di competenza.....
    hai controllato che nei filtri alla base dei rubunetti non sia depositata sabbia,ruggine etc ? anche questo puo' rallentare
     
    A door84 piace questo elemento.
  11. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In presenza di una perdita di carico concentrata aggiuntiva la portata diminuisce a parità di salto di pressione tra monte (lato contatore) e valle (al rubinetto)
    E' come con la legge di Ohm in elettrotecnica:
    I (corrente elettrica) = V (diff. di potenziale) / Rtot (resistenza elettrica complessiva).
    Se Rtot (resistenza totale) aumenta e V (corrispondente al salto di pressione idraulico) non varia, la corrente I (corrispondente alla portata idraulica) diminuisce.
     
    A door84 piace questo elemento.
  12. door84

    door84 Nuovo Iscritto

    ok...grazie mille...adesso mi è chiaro come funziona!!! Aumentare il diametro del tubo dopo la strozzatura è come aumentare la sezione del cavo quando si abbassa la corrente elettrica. :D

    quindi due rubinetti sono come due resistenze in parallelo...se la tensione V (pressione) resta costante e ci sono due resistenze R uguali in parallelo (rubinetti) la corrente I (portata) diventa doppia.


    Se riesco mi faccio installare un contatore con portata almeno pari a quella del tubo principale....se questo non basta mi faccio rifare l'allacciamento o installo un serbatoio con una pompa...poi vedrò se utilizzare l'inverter.
     
    A jac0 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina