1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Agatone

    Agatone Nuovo Iscritto

    Chiedo aiuto alla comunità per il seguente problema. Ho in atto la vendita dell'appartamento in Roma ricevuto in successione, e adesso mi si chiede la certificazione energetica e la conformità degli impianti. L'appartamento è stato costruito nell'anno 1962, Il riscaldamento è autonomo a gas, l'impianto elettrico è stato dotato di salva vite a suo tempo. Posso fare le autocertificazioni da presentare al notaio al rogito? e dove trovo i moduli validi per la regione Lazio. Grazie a tutti coloro che mi rispondono. :daccordo:
     
  2. Stefano Mariano

    Stefano Mariano Membro dello Staff

    Sì, puoi redigere l'autocertificazione energetica che dovrai consegnare al notaio. Non so a chi dovrai anche inviare la stessa certificazione (Regione Lazio). Questo qui sotto è il fac-simile della dichiarazione valida per la Regione Piemonte.

    AUTODICHIARAZIONE DI PRESTAZIONE ENERGETICA DELL’EDIFICIO (1)
    (par. 9 Allegato A decreto 26 giugno 2009 – Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici)
    Il sottoscritto (cognome) (nome) __,
    nato/a a (prov. ____) il __________, residente in __
    (prov. ____), via __ n.____, tel.__________________ __________codice
    fiscale partita IVA __ ___
    nella sua qualità di 2____________________________ dell’edificio situato in
    (prov. ____), via __n.____, censito al Foglio ___________
    mappale/i n. ______________________ sub. _______________ del Catasto Edilizio del Comune di
    ___________________
    CONSAPEVOLE
    · delle sanzioni penali nel caso di dichiarazioni non veritiere e falsità in atti;
    · della scadente qualità energetica dell’immobile;
    AI SOLI FINI
    di cui al comma 1 bis dell’articolo 6 del d.lgs. 192/2005 e s.m.i.;
    DICHIARA
    · che l’edificio oggetto della presente autodichiarazione è di superficie utile (superficie netta calpestabile)
    inferiore o uguale a metri quadri 1.000,00;
    · che l’edificio è di classe energetica G;
    · che i costi per la gestione energetica dell’edificio sono molto alti.
    In rispondenza a quanto previsto al par. 9 dell’Allegato A del decreto 26 giugno 2009 – Linee guida nazionali
    per la certificazione energetica degli edifici – si impegna a trasmettere, entro 15 giorni dal rilascio, copia di
    tale dichiarazione, esclusivamente tramite raccomandata a:
    REGIONE PIEMONTE – Direzione Ambiente – settore Politiche Energetiche
    Via Pomba, 29 – 10123 TORINO
    Luogo e Data ___________________________________
    Firma del dichiarante (per esteso e leggibile) 3)______________________________________________
    1 Tale autodichiarazione può essere redatta fino all’entrata in vigore delle disposizioni attuative della l.r. 13/2007 in materia di
    certificazione energetica degli edifici, ed ha validità 10 anni dalla data di compilazione.
    2 Proprietario, comproprietario con delega, procuratore, altro.
    3 Ai sensi dell’art. 38, D.P.R. del 28 dicembre 2000, n. 445 la firma in calce non è soggetta ad autenticazione se all’istanza è allegata la
    fotocopia di un documento di identità del sottoscrittore.
     
    A Agatone piace questo elemento.
  3. Agatone

    Agatone Nuovo Iscritto

    Grazie per la risposta, e ti chiedo altresì se lo stesso discorso vale per la conformità degli impianti. Ciao :ok:
     
  4. geomarchini

    geomarchini Nuovo Iscritto

    assolutamente no gli impianti vanno certificati da un tecnico abilitato però mi pare che ci dovrebbe essere una deroga temporale per edifici di una certa età però non sono sicuro.
     
    A Agatone piace questo elemento.
  5. Agatone

    Agatone Nuovo Iscritto

    grazie :daccordo:
     
  6. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per i vecchi impianti, precisamente per quelli costruiti prima dell'entrata in vigore del D.M. 37 del 22/1/2008, il Decreto stesso ha previsto che sia sufficiente, da parte di un tecnico abilitato, redigere la c.d. "Dichiarazione di Rispondenza", la quale sostituisce ad ogni effetto la dichiarazione di conformità dell'impianto.
    Vedi l'allegato Modello_compilabile_DIRI_.pdf
     
    A Agatone e geomarchini piace questo messaggio.
  7. Agatone

    Agatone Nuovo Iscritto

    Grazie per il tuo aiuto. :ok:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina