1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. billa

    billa Membro Junior

    Per una successione aperta nel 1974, devo presentare una dichiarazione integrativa, per un valore complessivo di 2065,84, relativo a 2 fabbricati ed un terreno (cortile).
    Quali e in che misura devo autoliquidare le imposte con il mod.F23, vigenti alla data di apertura delle successione 17/10/1974?
    A me risulta che, all'epoca, le imposte gravanti sul valore dell'asse ereditario erano le seguenti:
    1-imposta successioni sul valore globale netto;
    2-imposta successioni sul valore delle quote di eredita';
    3-imposta ipotecaria pari al 0,80% del valore degli immobili;
    4-imposta catastale de 0,20% sui soli fabbricati.
    Ringrazio anticipatamente tutti coloro che vorranno intervenire.


    p.s.: per Binotto e Celtide, la storia continua...vi ringrazio per i chiarimenti gia' forniti nei precedenti post...e fatemi saper cosa ne pensate di questo.Grazie:shock:
     
  2. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    Mi risulta che fino al 1978 l'autoliquidazione veniva eseguita solo con 0.80% di ipotecaria e 0.20% di catastale calcolati sull'imponibile, con un minimo di 20.000 lire.
    Oltre a queste imposte c'era da calcolare l'INVIM.

    Il mio consiglio è quello di rivolgerti all'Agenzia Entrate competente e chiedere come comportarsi.

    Per non sbagliare in partenza.
     
    A billa piace questo elemento.
  3. fausto manca

    fausto manca Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Le imposte ipocatastali erano, come già detto, dello 0,80 e 0,20, rispettivamente, sul valore degli immobili (case e terreni); in auto liquidazione c'é da aggiungere l'imposta di bollo e la tassa ipotecaria nella misura attualmente vigente. L'INVIM, infine, non si autoliquida, ci pensa l'ufficio, si compila e si allega la relativa dichiarazione.
     
    A billa piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina