1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. marctiello

    marctiello Membro Junior

    dovendo sottoscrivere un contratto commerciale, ho letto 2 possibili forme:


    1. Il locatore non autorizza il conduttore ad effettuare migliorie legate all'esercizio della propria attività, senza alterare la destinazione d’uso. Il conduttore sarà autorizzato, al termine della locazione, a rimuovere le migliorie e le addizioni le quali, diversamente, resteranno a beneficio dell’immobile senza che nulla sia dovuto al conduttore, neanche come rimborso spese
    2. Il locatore autorizza il conduttore ad effettuare migliorie legate all'esercizio della propria attività, senza alterare la destinazione d’uso. Il conduttore sarà autorizzato, al termine della locazione, a rimuovere le migliorie e le addizioni le quali, diversamente, resteranno a beneficio dell’immobile senza che nulla sia dovuto al conduttore, neanche come rimborso spese

    i miei dubbi sono:
    1. non dare l'autorizzazione significa che il conduttore può comunque fare le migliorie senza però pretendere nulla al momento della conclusione del contratto, giusto?
    2. è possibile concedere l'autorizzazione ma specificare di non voler corrispondere rimborso delle spese, cioè facendo una sintesi tra le 2 forme di sopra, o comunque si tratta di migliorie autorizzate e quindi scatta in automatico l'obbligo di corrispondere un rimborso?
    grazie per l'aiuto! :)
     
  2. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io scriverei.

    Il conduttore non è autorizzato ad effettuare ai locali modifiche o migliorie legate all'esercizio della propria attività, neppure qualora esse non alterino la destinazione d’uso, senza il preventivo consenso scritto del locatore. Qualora il locatore reputi di autorizzare tali migliorie, il conduttore sarà obbligato, al termine della locazione, a rimuovere, ripristinando lo stato di fatto, le migliorie e le addizioni le quali, diversamente, potranno essere rimosse dal locatore addebitandone i costi al conduttore oppure, a discrezione di quest'ultimo, resteranno a beneficio dell’immobile senza che nulla sia dovuto al conduttore, nemmeno come rimborso spese
     
    A maidealista piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina