• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

gattaccia

Membro Attivo
Proprietario Casa
buongiorno,
purtroppo ci siamo accorti che un bilocale costruito nel 1968 ha una finestra dichiarata in atti più ampia dello stato di fatto, tanto da avere il R.A.I. insufficiente, insomma la dichiarazione era falsa/errata
la domanda è: è possibile avvisare il conduttore che va costruita in camera una cabina armadio (per ridurre la superficie della camera, che in effetti è di circa 16 mq)?
il conduttore è "obbligato" ad accettare tale opera, oppure potrebbe opporsi?
grazie
 

gattaccia

Membro Attivo
Proprietario Casa
Può opporsi...e occhio alla superficie minima per una camera.
alternativa: presentare una scia che "allunghi" la finestra fino al pavimento, anche se abbiamo il certificato della asl secondo il quale il RAI è a posto (invece non lo è), insomma all'errore/falso del costruttore si è aggiunto l'errore della asl, la quale evidentemente non ha controllato bene, ai tempi
il conduttore è obbligato a sopportare le opere di messa a norma?

oppure che si può fare per sistemare 'sto pasticcio?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
La misura minima di una camera singola è di 9 mq, quella matrimoniale di 14 mq. Se l'immobile è stato realizzato prima del 67, quando non era richiesta la licenza edilizia o se è stato oggetto di condono edilizio, è abitabile anche se per la ASL non possiede i requisiti. Il caso classico è riscontrabile con le pratiche di condono edilizio con le quali sono stati resi abitabili gli immobili che non possedevano i requisiti minimi igienico-sanitari previsti.
 

gattaccia

Membro Attivo
Proprietario Casa
grazie per le risposte
il fatto è che stiamo preparando le carte per la vendita, e così non vanno bene, a momenti mi sviene il geometra
riassunto:
l'immobile è stato costruito nel 68
il costruttore ha depositato in Comune il progetto con finestra più ampia della realtà (errore/falso), e la Asl ha rilasciato nulla osta (altro errore)
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
il costruttore ha depositato in Comune il progetto con finestra più ampia della realtà (errore/falso), e la Asl ha rilasciato nulla osta (altro errore)
ma di quanto si deve ampliare la finestra per far rientrare la stanza nel RAI corretto? Sappi che trasformare una finestra in porta finestra per i fini che ti proponi potrebbe non servire perché, come mostra la figura che ti mando, la parte c) del serramento non viene conteggiato.FIGURATESTO ILLUMINAZIONE.JPG
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Probabilmente toccando appena le mazzette ci si rientra. Di quanto è carente?
In alternativa puoi ridurre la superficie di pavimento della dimensione sufficiente a rientrarvi, realizzando una muratura, un armadio a muro. Facci sapere le dimensioni del vano con gli infissi e se puoi posta una planimetria della stanza.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

dove è il tasto invio per mandare il messaggio che ho scritto
Alto