1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pipsilon

    pipsilon Membro Junior

    Buongiorno, avrei bisogno di avere un'idea riguardo detto quesito.
    Il mio compagno è mancato, i beni a lui destinati non sono stati tutti regolarizzati in quanto mancato improvvisamente, esiste solo uno scritto con le decisioni prese in data 2004, che indica ciò che è dei 2 fratelli e ciò che avrebbe dovuto essere suo.
    Le decisioni sono state prese dal padre a quel tempo tuttora in vita, considerando che i fratelli hanno avuto la parte a loro destinata, chi usufruisce della parte destinata al mio compagno e mai assegnata?
    Sempre grazie. Pipsilon.
     
  2. GRANATADOC

    GRANATADOC Nuovo Iscritto

    Se ho ben capito esiste un "testamento" o comunque delle volontà del padre ancora vivo in cui destinava ai due figli le rispettive proprietà. Il problema è che al momento della morte del tuo compagno si deve eseguire la successione sui beni effettivamente di proprietà e non su quelli che avrebbero dovuto diventare suoi. In ogni caso ciò che è di proprietà passa ai genitori ed al fratello se lui non ha ascendenti in linea retta.
     
  3. pipsilon

    pipsilon Membro Junior

    Il testamento è del figlio scomparso, ed è a favore della convivente, il quesito riguarda quanto doveva essere del defunto e mai regolarizzato.
     
  4. GRANATADOC

    GRANATADOC Nuovo Iscritto

    Ma se la proprietà deve derivare da ciò che gli lascia il padre ed il padre è ancora vivo mi sa che che c'è ben poco da regolarizzare.
     
  5. pipsilon

    pipsilon Membro Junior

    Sò che è complicata la cosa, comunque cerco di semplificare maggiormente: il padre ha dato quanto di suo in parti uguali ai 2 figli viventi ai tempi del loro matrimonio, donandolo, regalandolo, non sò; la parte destinata al figlio defunto non gli è mai stata assegnata, pur essendoci una carta con le quote per ciascun figlio.
    Le quote del figlio morto sono andate ai nipoti.
    Aiuto, spero di essermi spiegata.
     
  6. GRANATADOC

    GRANATADOC Nuovo Iscritto

    "il padre ha dato quanto di suo in parti uguali ai 2 figli viventi ai tempi del loro matrimonio, donandolo, regalandolo, non sò"

    E' proprio qui il problema: bisogna che il defunto entri in possesso delle sue proprietà (se è stato fatto un atto o cos'altro). Se poi non aveva figli era libero di fare testamento e lasciare a chi voleva. Ma se hanno ereditati i nipoti (figli del fratello) vuol dire che qualcosa è stato fatto. Vai da un bravo geometra e vedrai che ti sbroglia la matassa.
     
    A pipsilon piace questo elemento.
  7. pipsilon

    pipsilon Membro Junior

    Geometra, notaio, avvocato non finirò mai.
    Reclamerò quanto di certo, il resto lo lascerò a loro.
    Preferisco buoni rapporti, pagano maggiormente.
    Grazieeeeee.
     
  8. Franz

    Franz Membro Attivo

    Impresa
    ciao pipsilon

    ti ho risposto ieri, ma non avevi detto che il tuo compagno deceduto aveva due figli suoi!!!

    stando così le cose, e non essendo tu sposata, e in presenza di un testamento in tuo favore, la tua quota è del 33,3 %, mentre ai figli del compagno và il 66,6 %(il padre del compagno non eredita nulla, per la presenza di figli del compagno)

    questo per quanto riguarda le quote di eredità

    poi=alla morte del compagno si guarda quello che possedeva effettivamente, e non quello che era previsto che doveva ricevere per testamento o futura donazione, o altro ancora

    quindi la spartizione dell'eredità và fatta sulle effettive proprietà del compagno....quelle che invece un domani gli arriveranno dalla eredità di suo padre, semplicemente passeranno ai due figli del tuo compagno per rappresentazione

    la rappresentazione opera solo per i figli in luogo dei propri genitori, e per i figli di fratelli, quando dei fratelli ereditano da un fratello(se il fratello che eredita è già deceduto, ereditano per rappresentazione i suoi figli)

    perciò, quando morirà il padre del tuo compagno, a meno che egli non faccia un testamento in tuo favore, nulla erediterai da lui, e questo succedeva anche se col compagno eri sposata
     
    A pipsilon piace questo elemento.
  9. pipsilon

    pipsilon Membro Junior

    Il mio compagno non aveva figli, ha lasciato un testamento a mio favore, in vita c'è il papà ed ha 2 fratelli.
     
  10. Franz

    Franz Membro Attivo

    Impresa
    Sò che è complicata la cosa, comunque cerco di semplificare maggiormente: il padre ha dato quanto di suo in parti uguali ai 2 figli viventi ai tempi del loro matrimonio, donandolo, regalandolo, non sò; la parte destinata al figlio defunto non gli è mai stata assegnata, pur essendoci una carta con le quote per ciascun figlio.
    Le quote del figlio morto sono andate ai nipoti.
    Aiuto, spero di essermi spiegata.

    chi sono i due nipoti?
     
  11. pipsilon

    pipsilon Membro Junior

    Il padre, è il papà del mio compagno, i figli di cui sopra sono i fratelli del mio compagno, i nipoti sono i figli dei fratelli. Macello vero?
     
  12. Franz

    Franz Membro Attivo

    Impresa
    allora, ribadito che la spartizione dell'eredità si fà solo su ciò che era già di proprietà del defunto, e non su ciò che gli doveva arrivare, per testamento o futura donazione, proprio non si capisce come mai,
    come hai scritto= '' Le quote del figlio morto sono andate ai nipoti. ''

    mettiamo i due casi che erano possibili:

    1)il compagno moriva senza testamento=il 50 % dell'eredità andava ai suoi genitori, l'altro 50 % andava ai suoi fratelli

    2)il compagno muore con testamento=il 33,3 % và comunque al padre come quota legittima, la rimanenza a chi è indicato nel testamento(tu nel vostro caso)

    per quale oscuro motivo i figli dei fratelli(i due nipoti) del tuo compagno hanno da lui ereditato?non è stato fatto testamento in loro favore(questa era l'unica strada possibile per farli ereditare)
     
    A pipsilon piace questo elemento.
  13. GRANATADOC

    GRANATADOC Nuovo Iscritto

    Penso che si possa riassumere così, giusto?

    PAPA'................MAMMA

    - FIGLIO 1 vivente
    - FIGLIO 2 vivente
    - FIGLIO 3 (tuo compagno)
    - FIGLIO 4 deceduto ed hanno ereditato i due FIGLI
     
  14. pipsilon

    pipsilon Membro Junior

    Perfetta la tua ricostruzione, i nipoti hanno ereditato perchè è stata fatta la divisione dei beni di proprietà e non, prima del ritrovamento del testamento.
     
  15. GRANATADOC

    GRANATADOC Nuovo Iscritto

    Ma se allora il fratello del tuo compagno ha ricevuto l'eredità (divisione dei beni) si presume che anche il tuo compagno abbia ricevuto la sua quota.
    Hai già provato a fare una visura catastale a nome del tuo compagno per verificare la reala consistenza della sua proprietà?
     
    A pipsilon piace questo elemento.
  16. pipsilon

    pipsilon Membro Junior

    Non ho ancora fatto nulla e chiesto nulla alla famiglia, ma presumo che non sia stata fatta.
    Sa il fratello era molto ingordo e lo è tuttora, il mio compagno assolutamente più tranquiollo e in fiducia.
    Come posso richiedere una visura catastale? Geometra?
     
  17. GRANATADOC

    GRANATADOC Nuovo Iscritto

    Rivolgiti direttamente ad un'Agenzia del Territorio (Catasto) di qualunque Regione, Provincia o Comune. Compila il modulo per la richiesta e fai fare l'elenco dei beni intestati a............ E' comunque gratuita. Dato per appurato che lui abbia già ricevuto immobili in donazione dal padre, se non ti interessa ereditare la tua parte mediante la pubblicazione del testamento te la fai riconoscere dagli altri eredi e non pubblichi il testamento di modo che loro possano fare la Successione devoluta per legge e tu non c'entri per nulla. Altrimenti porti il testamento ad un Notaio per la pubblicazione e ti fai fare la Successione (Notaio o Geometra). A te l'ampia scelta. E non è poi così un macello.
     
    A pipsilon piace questo elemento.
  18. pipsilon

    pipsilon Membro Junior

    Chiarissimo!Ti ringrazio moltissimo, hai risolto ogni mio quesito, ti ringrazio moltissimo.
    Alla prossima. Ciao.
     
  19. Franz

    Franz Membro Attivo

    Impresa
    il posto giusto per fare le visure sulle proprietà immobiliari non è l'agenzia del territorio, ma la conservatoria dei registri immobiliari

    il catasto a volte non è aggiornato, mentre la conservatoria lo è sempre...
     
    A pipsilon piace questo elemento.
  20. pipsilon

    pipsilon Membro Junior

    Perfetto. Merci.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina