• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

elisa696

Nuovo Iscritto
Conduttore
Salve, a causa di un accertamento della tari sui metri quadri mi è arrivata una cartella esattoriale (solo riferita alla differenza da pagare in base ai nuovi metri quadri , che hanno verificato erano il doppio di quelli dichiarati ) riferita all'anno 2014/2015 di 1100 euro complessiva, 550 ad anno. Ora arriverà anche quella dell'anno 2016/2017 probabilmente sempre assieme e l'anno 2018. Insomma dovrei pagare intorno i 3000 euro. Considerando la nuova legge della pace fiscale e considerando che anche se la cartella è sopra i 1000 euro, ogni anno è di circa 550 euro cumulato nel tempo per arrivare a 3000 euro, c'è possibilità che vengano annullate e non debba pagare queste bollette? oppure mi devo rassegnare? ( so che se passano i 5 anni non devo pagare, ma le notifiche arrivano sempre prima). Grazie
 

Marco Antoniolli

Membro Junior
Proprietario Casa
Anche al sottoscritto è arrivata, per fortuna pochi metri in più, ho mandato mail e mi hanno risposto che è così quindi.... tasi, Tari e paga. Ciao
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
La Tari è una tassa municipale, meglio è una delle tre parti di cui si compone la IUC =Imposta unica (e trina) comunale.

Sicuri che la cosiddetta legge sulla pace fiscale contempli anche i tributi municipali?
Pensavo riguardasse solo gli erariali
 

elisa696

Nuovo Iscritto
Conduttore
Non so cosa sia successo con esattezza, era tutto in regola in realtà, i metri quadri infatti risultavano quelli corretti al catasto, solo che la tari aveva ancora i vecchi documenti, sarei dovuta andare io ad aggiornarli. Comunque, mi sa che devo pagare a questo punto.
 

alberto bianchi

Membro Storico
Proprietario Casa
Non so cosa sia successo con esattezza, era tutto in regola in realtà, i metri quadri infatti risultavano quelli corretti al catasto, solo che la tari aveva ancora i vecchi documenti, sarei dovuta andare io ad aggiornarli. Comunque, mi sa che devo pagare a questo punto.
Mi risulta che per il c.d Condono Fiscale Rottamazione Ter (ossia quella del 2019) La Ragioneria di Stato ha bocciato l'emendamento che prevedeva l'estensione della rottamazione ter anche a tributi locali.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
La Ragioneria di Stato ha bocciato l'emendamento
Gli emendamenti sono approvati o bocciati dal ramo del Parlamento dove sono presentati. Non dalla Ragioneria dello Stato.
Ciò premesso, lo stralcio dei debiti fino a 1.000 euro riguarda(va) tutte le cartelle affidate all’Agente della riscossione tra il 1° gennaio 2000 e il 31 dicembre 2010.
Restano esclusi dallo stralcio automatico alcune tipologie di debiti. Per esempio:
- quelli relativi alle “risorse proprie tradizionali” dell’Unione Europea e all’imposta sul valore aggiunto riscossa all’importazione;
- quelli derivanti dal recupero degli aiuti di Stato considerati illegittimi dall’Unione Europea ovvero da condanne pronunciate dalla Corte dei conti;
- quelli relativi a multe, ammende e sanzioni pecuniarie dovute a seguito di provvedimenti e sentenze penali di condanna.
Ma non i tributi locali, sempre che quei crediti fossero stati affidati all'Agente della ricossione.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Chi sarebbe l’Agente (unico?..) della riscossione?
Agenzia delle entrate-Riscossione, ente pubblico economico istituito ai sensi dell’art. 1 del D.L. n. 193/2016, convertito con modificazioni dalla legge n. 225/2016, e svolge le funzioni relative alla riscossione nazionale.
È subentrata, a titolo universale, nei rapporti giuridici attivi e passivi, anche processuali, delle società del Gruppo Equitalia sciolte a decorrere dal 1° luglio 2017 (con l'eccezione di Equitalia Giustizia).
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Ho capito. Mi mi sembra che molti comuni gestiscano in proprio la Tari e gli altri tributi comunali. Magari attraverso società di gestione, ma non mi sembra compaia la Agenzia delle Entrate-riscossione. In questa situazione se ho capito bene lo stralcio non si applicherebbe?
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Anche a me è capitato che il comune mi aveva aumentato, io ho fatto ricorso adducendo che il locale non poteva crescere e facevo notare che si era dichiarato il 100/100 della superficie catastale, ebbene il comune ha mandato tre tecnici in giorni differenti, la superficie cresceva mano mano a ogni misurazione e avrei dovuto pagare sempre di più di quanto richiestomi in partenza, conclusione chiedendo aiuto alla giusta persona le relazioni dei tre tecnici sono scomparse e mi sono tenuto che il locale da 60 mq è passato a 70 mq, poi dove sono quei 10 mq in più non si sa però mi è convenuto pagare, una curiosità, l'ultima misurazione effettuata dall'ultimo ingegnere del comune con metro a raggi infrarossi aveva rilevato 20 mq in più...
:nerd:
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Le richieste non devono essere pubblicate nel box. Questo box può essere utilizzato per indicare una frase di accompagnamento ai messaggi.
buonasera..allo stato attuale abito con mia madre ..sono disoccuppata.
Quando mia madre sarà defunta questa casa dovrò dividerla con mio fratello.
Mio fratello percepisce una pensione di invalidità e ha un amministratore di sostegno.
Nel corso di questi anni mia madre ha accumulato debiti e quindi in caso di successione si ripercuoterà sugli eredi.
io posso decidere di pensarci se accettare l'eredità?quanto tempo?
Alto