Deny

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buonasera, abbiamo affrontato in assemblea il compenso dell'amministratore per l'imminente ristrutturazione con bonus 110. I condòmini sono 8, l'importo totale dei lavori è tale che la commissione del 1,5% che chiede l'amministratore ammonterà a circa 40.000,00 € che si dovranno pagare di tasca dei condòmini perché non rientrano nel bonus 110. La domanda è: la commissione del 1,5% è tanto / poco / giusto? Si può pretendere di abbassarla visto l'importo alto? La ripartizione tra i condòmini si fa per millesimi o per unità abitative? Grazie a chi risponderà, buona serata.
 

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
La domanda è: la commissione del 1,5% è tanto / poco / giusto?
E’ assolutamente nella media.
Si può pretendere di abbassarla visto l'importo alto?
Pretendere no di certo.
Chiedere, magari per sentirsi dire di no, si può.
La ripartizione tra i condòmini si fa per millesimi o per unità abitative?
Di solito per millesimi.

Insomma, farete gratis (cioè a carico dello Stato) lavori per circa 2.600.000 euro: non mi pare così drammatico pagare qualcosa di tasca propria….
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
fate lavori per 2.700.000 €? e come la mettiamo con il tetto per del bonus per abitazione? Credo che i 5.000 € di parcella sia il minore dei problemi.

Non so se sono ancora attuali i massimali, comunque posto l'articolo che ho trovato:


Io ormai ho rinunciato a seguire il 110%, va così veloce che lo vedo all'orizzonte, e ho il fiatone.
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
8 condomini e il compenso complessivo all'amministratore è di 40.000,oo €uro? stiamo parlando della Reggia di Caserta? e ogni condomino ha un appartamento di minimo 500 mq² ?
Anche gli altri hanno avuto delle perplessità alla tua descrizione e non vogliamo fare battute stupide ma se vuoi un consiglio spensierato controlla i conteggi o dacci delle informazioni più precise.
Poi è vero che l'amministratore deve fare del lavoro in più e per questo va pagato ma dovete vedere cosa lui ha chiesto nel momento della sua nomina come compensi fissi e straordinari anche perché quando è straordinario lo paghiamo ma quando non fa niente lui mica fa degli sconti, poi siete sempre voi a decidere anche perché se è pur vero che i lavori sono straordinari e hanno un valore di € 100.000,oo o hanno un valore di € 500.000,oo il lavoro che deve fare l'amministratore è sempre lo stesso perché pagarlo in percentuale? trovate un accordo o chiamate un contabile esterno e chiedete cosa pretende
 

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
Anche gli altri hanno avuto delle perplessità alla tua descrizione e
Personalmente non ho perplessità circa la descrizione (cioè che faranno lavori di importo di circa 2600000) , perché è quello che succede ovunque…
Si sperperano soldi, perché è gratis…questo mi perplime…
Il compenso dell’amministratore è nella media, e deve fare una mole di lavoro non indifferente, a livello burocratico.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Io spero che tolgano prima possibile questi bonus, perché non hanno ottenuto l'effetto sperato.

a) Se ne forza l'applicazione anche in condomini come il mio, dove è EVIDENTE anche a mia nonna buon'anima che ogni condomino ha chiuso i balconi in modo barbaro e in totale difformità rispetto agli altri;
b) Hanno ottenuto il risultato di gonfiare i prezzi, perché se paga lo Stato (che siamo NOI!!!), le imprese se ne approfittano;
c) Non si riesce più a chiamare qualcuno per "sistemare una mattonella" (faccio per dire) perché "siamo tutti impegnati col superbonus ristrutturazioni, ormai se ne riparla tra 1 anno";
d) Spero che tanti condomini che ne hanno approfittato impunemente, entro OTTO anni vengano sgamati dall'Agenzia delle Entrate con richiesta di restituzione del goduto, piu' sanzioni e interessi.
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Le Ultime Discussioni

Alto