1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
  2. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    A pag. 4 del link inserito c'è una piccola imprecisione in merito al bonus mobili, in quanto, a seguito di un emendamento presentato ed approvato, non sarà sufficiente fare un piccolo intervento all’immobile per poter arredare nuovamente la casa spendendo fino a 10.000 euro. Secondo il nuovo emendamento infatti, la spesa per l’acquisto degli arredi sarà ora pienamente agevolata soltanto se i lavori superano questo limite. Se invece il costo della ristrutturazione è più basso, la detrazione sull’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici si applicherà su un pari ammontare.
     
    A Ennio Alessandro Rossi piace questo elemento.
  3. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per favore rispiega la cosa. Fai due casi.
    1. spesa di... superiore a...
    2. spesa di... non superiore a...
    Grazie.
     
  4. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Allora, l'acquisto dei mobili non potrà essere superiore a quello di ristrutturazione, ok?
    Ciò vuol dire che se acquisti mobili per il tetto massimo di 10.000 euro ma i lavori di ristrutturazione ammontano ad es. a soli 5,000 euro, il bonus sarà calcolato solo su 5.000.
    Se invece acquisti mobili per 10.000 ed i lavori di ristrutturazione superano tale soglia,
    avrai diritto all'ulteriore bonus del 50% su tutti i 10.000 euro.
    Chiaro adesso?:)
     
  5. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Quindi l'importo detraibile relativo all'acquisto dei mobili è il valore minimo tra i seguenti tre valori:
    - spesa sostenuta per l'acquisto dei mobili;
    - spesa sostenuta per la ristrutturazione;
    - 10.000 euro.
     
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No. Al comma 139, lettera d), n. 3), capoverso 2. della legge di stabilità 2014, è stato soppresso l'ultimo periodo, che prevedeva tale limitazione. Ciò per opera dell'art. 1, comma 2, lett. a) del D.L. n. 151/2013.
     
  7. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
  8. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Per la mancata conversione del Dl 151/2013, è tornata in vigore la precedente norma secondo la quale per gli acquisti di mobili ed elettrodomestici effettuati dal 1° gennaio 2014, le spese detraibili non possono comunque essere superiori a quelle sostenute per la ristrutturazione del fabbricato cui sono destinati.
    :ok:
     
    A JERRY48 piace questo elemento.
  9. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Bella memoria.:applauso:
     
    A dolly piace questo elemento.
  10. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In quali casi possono essere superiori? Grazie.
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    In nessun caso!
     
    A dolly piace questo elemento.
  12. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sono stato ingannato dalla parola 'comunque', forse è di troppo.
     
  13. loger

    loger Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    salve a tutti! qualcuno sa fino a quando è possibile beneficiare del bonus arredi una volta completata la ristrutturazione edilizia ? Mi spiego...ho finito di ristrutturare il mio immobile (seconda casa) nel dicembre 2012....Sono riuscito a trovare un inquilino per l'affitto solo ora. Lui lo vorrebbe ammobiliato...sono ancora in tempo per acquistare con il bonus fiscale? Grazie. Loger.
     
  14. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    3) ARCO TEMPORALE DELL’AGEVOLAZIONE
    Il bonus è destinato ai soli acquisti effettuati a partire dal 6 giugno 2013
    e non oltre il 31 dicembre 2013 (fa fede la data dell’effettivo pagamento
    secondo il criterio di cassa). Il disegno di legge Stabilità varato dal
    Governo il 15 ottobre 2013 ha previsto la proroga del termine ultimo
    dal 31 dicembre 2013 al 31 dicembre 2014.
    Le spese per gli interventi edilizi che consentono l’accesso al Bonus Mobili
    devono essere sostenute nel periodo che intercorre dal 26 giugno 2012 (data
    di entrata in vigore dell’art. 11 del “Decreto Legge 83/2012 sulle Detrazioni
    per interventi di ristrutturazione e di risparmio energetico”) e il 31 dicembre
    2013 (tale termine è stato prorogato al 31 dicembre 2014 dal ddl Stabilità).
    La data di inizio dei lavori di ristrutturazione deve essere necessariamente
    antecedente a quella relativa all’acquisto degli arredi. I pagamenti dei
    lavori di ristrutturazione possono invece anche essere concomitanti o
    successivi alla data di acquisto degli arredi.
    I lavori di ristrutturazione devono essere in corso di esecuzione o
    comunque terminati da un lasso di tempo sufficientemente contenuto,
    tale da presumere che l’acquisto degli arredi sia diretto al completamento
    dell’immobile su cui i lavori sono stati effettuati.
    (fonte Fedemobili)
     
  15. loger

    loger Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie Jerry della sollecita risposta, avendo sostenuto le spese di ristrutturazione dal giugno 2012 ( emesso bonifici di pagamento fino a dicembre 2012) ne avrei diritto, a rigor di logica i mobili sono destinati a quell'immobile....chi dovrà definire " un lasso di tempo sufficientemente contenuto" lo vedo un bel rebus!!! Ad ogni modo acquisterò con carta di credito l'arredamento....lo metterò in detrazione...e se mi viene contestato l'arco temporale..amen! farò un ravvedimento e spero finisca tutto lì. Se tu hai un consiglio migliore è ben accetto!! Ciao Loger.
     
  16. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Diciamo che dalla tua hai il fatto che questo appartamento lo hai per affittarlo e quindi presumibilmente sono acquisti di completamento. Il lasso di tempo contenuto potresti ovviarlo proprio in base alla necessita' di completamento in quanto legato al momento dell'affitto o della avvenuta possibilità di questo. Preparati alla difesa di quanto dovrai sostenere.
     
  17. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il ravvedimento (nella fattispecie, presentare anche una dichiarazione integrativa a sfavore) deve essere spontaneo. Non in seguito a una "contestazione".
     
    A arciera piace questo elemento.
  18. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    ah!| già...m'era sfuggito...
     
  19. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Altrimenti che ravvedimento è ? Diventa una coercizione !
     
  20. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    quindi quando uno è scoperto non si può più ravvedere! mi sa che invece è proprio lì che si ravvede :risata: :risata: :stretta_di_mano:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina