1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Gize

    Gize Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il problema non è la tabella ma il significato dei termini "condomini" e "intervenuti": ad esempio:
    in un condominio composto da 60 condomini, l’assemblea in 2^ convocazione risulta così composta:
    Condomino Deleghe n° mmi
    A 13 201,03
    B 1 16,39
    C 1 13,96
    D 1 16
    E 2 36,45
    F 1 22,75
    G 16 280,1
    H 2 52,83
    --------------------------------------------
    Totali:8 37 639,51

    Per cui la situazione è:
    - Intervenuti ??: n° 8
    - Partecipanti ??: n 37
    - Mmi: 639,51

    a) L’assemblea è valida?
    b) Una maggioranza composta da A+G+E= 517.61 mm può deliberare?
     
  2. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    scusa non si capisce bene il tuo specchietto con le spiegazioni.

    L'assemblea è regolarmente costituita con l'intervento di tanti condomini che rappresentino i due terzi del valore dell'intero edificio....................e i due terzi dei partecipanti al condominio
    quindi bisogna conoscere il totale dei millesimi dell'intero condominio.
    Se l'assemblea non può deliberare per mancanza di numero, l'assemblea di seconda convocazione delibera in un giorno successivo a quello della prima e in ogni caso, non oltre dieci giorni dalla medesima; la deliberazione è valida se riporta un numero di voti che rappresenti il terzo dei partecipanti al condominio e almeno un terzo del valore dell'edificio.
     
  3. arloval

    arloval Nuovo Iscritto

    In prima convocazione, l'assemblea è validamente costituita se sono presenti 2/3 dei partecipanti al condominio che rappresentino i due terzi del valore dell'edificio e, quindi, 37 presenze (contando anche i deleganti) non bastano (condomini 60, 2/3 uguale 40), come non bastano 639,51 millesimi (27£ del valore è pari a 666,67 millesimi).
    In seconda convocazione, invece 37 presenti per 517,61 millesimi bastano perchè l'assemblea sia validamente costituita.

    Aggiunto dopo 1 :

    Il totale dei millesimi dell'intero condominio è sempre pari a mille.
     
  4. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Gli intervenuti sono 8 (fisicamente) ma i rappresentati sono 37. Maggioranza numerica di 60 complessivi. Rappresentano 639 millesimi. Assemblea validamente costituita.Per la validità delle deliberazioni in 2^ convocazione occorre la maggioranza degli intervenuti che rappresenti la metà più 1 dei millesimi presenti.
     
  5. arloval

    arloval Nuovo Iscritto

    ...dimenticavo la seconda domanda di Gize...
    3 presenti fisicamente che con le deleghe di cui son muniti rappresentino 30 condomini possono validamente deliberare con 517,61 millesimi, ma solo in seconda convocazione.

    Aggiunto dopo 4 minuti :

    si, son d'accordo, ma se all'ordine del giorno ci son certe materie, 37 presenti (personalmente o per delega) con 639 millesimi potrebbero non bastare. Rimando al codice civile (maggioranze qualificate).
     
  6. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    infatti il quesito iniziale riguardava la 2^ convocazione...
     
  7. arloval

    arloval Nuovo Iscritto

    infatti...
     
  8. Gize

    Gize Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ciò significa che le tre persone A, G, E (= 517.61 mm) potrebbero da sole costituire l'assemblea e decidere per tutti?
    La presenza degli altri: B,C, D, F, H è in tal caso da ritenersi perfettamente inutile ?
     
  9. arloval

    arloval Nuovo Iscritto

    Esattamente. Ma solo in seconda convocazione, salvo le maggioranze qualificate richieste dal codice civile per deliberare su certi argomenti. A, G ed E rappresentano se stessi e altri 31 condomini e quindi i presenti sono 34 (più del terzo richiesto) e rappresentano più del terzo del valore dell'edificio. Per certi argomenti però occorre anche in seconda convocazione diverso quorum costitutivo e deliberativo (devi assolutamente consultare il codice civile al riguardo). Quanto all'inutilità della presenza degli altri condomini... un momento: è sempre importante partecipare e dire la propria opinione in merito a certi argomenti; alle volte una tesi ben argomentata e documentata può spostare il voto di altri condomini. Anche il voto di dissenso può essere utile, comunque.
     
  10. Gize

    Gize Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    L'importante è partecipare? É ciò che furbescamente pensano i signori A, G, E da un lato, ingenuamente i signori B, C, D, F dall’altro con la pia illusione di voler discutere e magari riuscire a convincere gli assenti..., anzi, i presenti per delega a cambiare opinione e a spostare il voto.
    In situazioni come questa (riunioni trappola), la cosa migliore è, forse, rimanere a casa nella speranza che non si raggiunga il quorum di validità dell'assemblea.
     
  11. arloval

    arloval Nuovo Iscritto

    Beh, dipende dalle persone e dalle situazioni concrete. se uno pensa che sia meglio non partecipare sperando che non si raggiunga il quorum costitutivo e deliberativo, ok... non partecipi.
    Credo però che sia meglio andare e discutere e semmai, percepita l'aria di accoglimento o rigetto della proposta all'o.d.g., andarsene via prima del voto in modo da far mancare -forse- il quorum deliberativo.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina