1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. pavoluccia

    pavoluccia Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Buongiorno,
    vorrei porre un quesito per schiarirmi un po' le idee.
    Spiego nello specifico in modo da poter essere il più chiara possibile.


    I miei nonni vivevano in una casa in affitto da molti anni. QUando la proprietaria di casa ha deciso di venderla io (nipote) ho acquistato la casa, e i miei nonni hanno continuato a viverci.
    2 anni fa è mancato mio nonno, essendo mia nonna rimasta da sola si sono trasferiti a vivere da lei i miei due cugini (italo/greci in italia solo per studio) in modo da fare compagnia a mia nonna che da sola non avrebbe potuto vivere.
    Nel momento in cui si sono trasferiti ad abitare da mia nonna (prima erano in affitto in altro appartamento a Torino) hanno trasferito da lei la residenza (non ricordo la motivazione precisa).
    Con mia nonna risulta residente anche mia zia (madre dei cugini italo/greci).


    Per il calcolo ISEE è stato richiesto a mia cugina:

    CUD di mia nonna, ma non ne capisco il motivo
    Contratto d'affitto, che non esiste perchè ovviamente la casa è utilizzata da loro a titolo gratuito
    E/C nucleo famigliare (anche di mia nonna)


    Qualcuno è in grado di spiegarmi a questo punto il calcolo su che base viene fatto?
    Non dovrebbe essere fatto sui redditi dei genitori? Anzi, dato che mia cugina ha 28 anni, quale reddito viene preso in considerazione per l'ISEE?


    Il fatto che loro abbiano residenza nella stessa casa in cui abita mia nonna implica che siano a carico suo?
    Non capisco la richiesta di questi documenti a cosa sia dovuta.

    E poi, il contratto di affitto, non mi sono mai nemmeno posta il problema. Quella casa è stata acquistata perchè ci vivessero i miei nonni, mai è stato previsto un contratto di affitto.




    RIngrazio tutti per la risposta.

    Mary
     
  2. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Quante famiglie sono state considerate? A che serve l'ISEE? Sono domande cruciali.
     
  3. pavoluccia

    pavoluccia Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Il calcolo ISEE serve per le tasse universitarie e dovrà essere consegnato con l'ISEEU.

    All'altra domanda non so rispondere
     
  4. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Credo che la nonna faccia famiglia a sé e dunque i suoi redditi non debbono essere presi in considerazione, forse invece si debbono considerare i redditi dei genitori della studentessa (madre e padre).
     
  5. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Nel calcolo ISEE devono essere inclusi i redditi, i valori mobiliari e immobiliari di tutti i componenti dello stato di famiglia, al momento della stesura dell'ISEE stesso, compresi i conviventi se risultano sullo stato di famiglia; il tutto è da non confondere con i carichi familiari a livello dichiarazione dei redditi oppure con i redditi da considerare ai fini di eventuali esenzioni tipo ticket sui medicinali...
    Il tutto è comprensibile perchè in una famiglia si presume che il più "debole economicamente" venga "aiutato" dai componenti "economicamente più capaci": è il caso per esempio di uno studente senza alcun reddito, nella cui famiglia viva anche un nonno che ha beni per 10.000.000,00 di euro; per quanto sia tirchio il nonno forse questo studente sta meglio di chi ha per familiari dei disoccupati nullatenenti....Saluti.
     
  6. pavoluccia

    pavoluccia Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Anche se così non è? Anche se, come diceva jac0, mia nonna fa famiglia a se. Il fatto che abbiano stessa residenza non implica che ci sia aiuto economico verso lo studente.

    Uno stato di famiglia comprende SEMPRE tutte le persone che hanno residenza nello stesso indirizzo? O è la richiesta di residenza che va fatta in modo diverso in modo che nonostante la stessa residenza vengano ben definiti i nuclei famigliari diversi?
     
  7. pavoluccia

    pavoluccia Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Un'altra domanda, scusatemi, per quanto riguarda invece il contratto di affitto richiesto?
    A parte che ovviamente non sono in affitto, ma sono miei parenti che abitano in una casa di mia proprietà, io fino alla scorsa settimana avevo residenza lì (ora sono andata a convivere in una nuova casa quindi ho cambiato residenza), quindi a maggior ragione non c'è nessun documento di affitto!

    Possono i miei parenti vivere a casa mia senza un affitto?
     
  8. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Mi inserisco impropriamente con una mia domanda.

    L'ISEE viene redatto sotto forma di autocertificazione da parte dell'interessato, o viene emesso e validato da un istituto terzo? (Es. Banca, CAF, Anagrafe....?). Devono essere allegati documenti giustificativi da parte delle banche ecc?
     
  9. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    @pavoluccia
    Non esiste un contratto di affitto mqa un Contratto Verbale di Comodato d'Uso Gratuito.
    I tuoi parenti in pratica sono degli Ospiti. E meno male che tu hai trasferito la Residenza, altrimenti nell'ISEE ci andava anche il tuo reddito e l'immobile di tua proprietà, e allora, chissà che batosta ai fini delle tasse universitarie.
    Se i tuoi parenti coabitano con tua nonna, allora il suo reddito va sommato a quello della madre dei due studenti.
    @basty
    Il Modello ISEE è apparentemente un'autocertificazione ma viene compilato e controllato da un CAF, al quale dovrai presentare il Cud, gli E/C bancari, la dichiarazione dei redditi, e quant'altro possa incidere sulla tua situazione economico/finanziaria/patrimoniale, come mutui, affitti attivi, rendite varie, possesso di azioni, etc.
    Chiaramente il CAF può certificare solo il contenuto della documentazione che alleghi. Se hai un conto alle Bahamas o un Castello in Scozia, se non glie lo dici, chiaramente non è responsabile.
    L'ISEE viene trasmesso all'INPS e consegnato agli Enti che lo richiedono.
    Saluti.
     
  10. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Grazie ad Alberto: come pensavo l'ISEE, che di principio è anche ragionevole, in pratica è congegnato come una grande presa in giro.
    Gli enti che solitamente lo richiedono, possiederebbero tutti gli strumenti, anche telematici, per risalire ai dati richiesti: invece si usa il paravento del CAF, cui ovviamente verrà riconosciuta pure una sorta di sovvenzione per il servizio sociale prestato.
    Adesso capisco perchè mio figlio ha sempre pagato il massimo delle rette universitarie, mentre colleghi che arrivano in università in Porche spesso pagano rette irrisorie.
     
  11. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    @basty
    Purtroppo è proprio così.
    :stretta_di_mano:
     
  12. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E fin qui ti do ragione: ho due figlie, la più grande è studentessa universitaria, la più giovane fa l'impiegata.
    Ovviamente la più giovane non sta aiutando economicamente la sorella nei suoi studi, dovrà pensare, con i suoi risparmi, alla sua vita futura; però il fatto che noi genitori non dobbiamo "mantenere" per le sue cose personali la figlia che lavora (per il mantenimento alimentare e quota bollette utenze però non vediamo un centesimo) già è considerato uno vantaggio ai fini ISEE e ai fini delle nostre tasche(e uno svantaggio per la studentessa che si vede aumentare le tasse scolastiche - che alla fine noi sosteniamo -). Eppure, fin che non esce di casa, la figlia che lavora fa comunque parte del mio stato di famiglia e il suo reddito incide sul conteggio delle tasse universitarie!
     
  13. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non sono proprio d'accordo, c'è chi denuncia un reddito da fame e magari possiede 100 appartamenti: nell'università che frequenta mia figlia, visto gli studenti che anche lì arrivano in Porche, stanno facendo i dovuti controlli dell'isee, perchè spesso viene dichiarato il falso......[DOUBLEPOST=1384958884,1384958671][/DOUBLEPOST][quote="alberto bianchi, post: 163969, member: Il Modello ISEE è apparentemente un'autocertificazione ma viene compilato e controllato da un CAF, al quale dovrai presentare il Cud, gli E/C bancari, la dichiarazione dei redditi, e quant'altro possa incidere sulla tua situazione economico/finanziaria/patrimoniale, come mutui, affitti attivi, rendite varie, possesso di azioni, etc.
    Chiaramente il CAF può certificare solo il contenuto della documentazione che alleghi. Se hai un conto alle Bahamas o un Castello in Scozia, se non glie lo dici, chiaramente non è responsabile.
    L'ISEE viene trasmesso all'INPS e consegnato agli Enti che lo richiedono.
    Saluti.[/quote]


    Non è necessario recarsi al CAAF: è possibile, possedendo il pin dell'INPS,
    compilare l'isee direttamente da un'applicazione sul sito dell'INPS.
    Però, per chi non è pratico, puo' risultare abbastanza complicato da compilare e da inviare.....
     
  14. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Forse hai frainteso, perchè dalla tua risposta vedo che siamo esattamente sulla stessa lunghezza d'onda. Sono anchi'io contrariato dal fatto che molti dichiarano il falso.
    ma trovo anche più scandaloso che il meccanismo, come è congegnato, in pratica lo permetta.
    Mi accontenterei ci si basasse sul reddito denunciato dal nucleo familiare rappresentato sullo stato di famiglia: sarebbe reperibile dagli enti pubblici in automatico.
    Il fatto che restino fuori le disponibilità monetarie-finanziarie è un film diverso: se sono considerate reddito dovrebbero essere a loro volta tassate con aliquote adeguate, e magari far parte della dichiarazione IRPEF, al pari delle denunce di successione..

    Ho letto adesso la tua precisazione aggiuntiva: come ben dici su un tema così delicato è in pratica ammessa l'autocertificazione....: dovrebbe essere invece usato il sistema informativo nazionale, connettendo tutte le informazioni di cui lo stato dispone. Il guaio è che così facendo la lotta all'evasione verrebbe fatta per davvero...:rabbia:
     
  15. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    1. Hardware. Gli enti non sono ancora connessi telematicamente tra loro.

    2. Software. Occorre un programma che prenda i dati e produca l'ISEE.
     
  16. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E... e un pò di iniziativa manuale no? Accesso al cassetto fiscale, ai dati bancari, un pò di editing manuale....
    Lo so, non è esattamente così facile e banale..., ma gli ostacoli citati nel 2013 sarebbero facilmente rimovibili, basterebbe volerlo.
     
  17. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Sul sito dell'inps, oltre che alla simulazione, c'è il software proprio per produrre l'isee ed inviarlo on line. Saluti.
     
  18. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Lo stato di famiglia comprende tutte le persone che fanno parte della famiglia anagrafica. Cioè le persone coabitanti (hanno dunque la dimora abitazione nella stessa abitazione) e legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi.
    Se esiste uno dei vincoli di cui sopra, tutte le persone coabitanti formano necessariamente un'unica famiglia anagrafica. Cioè tutte compariranno in un unico stato di famiglia anagrafica.
    Tutte le persone che fanno parte della famiglia anagrafica fanno parte del "nucleo familiare" ai fini ISE/ISEE.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina