1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. davidemarco

    davidemarco Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Durante un forte temporale lo sbalzo di tensione ha danneggiato la scheda madre della mia caldaia di riscaldamento posta all'esterno dell'appartamento. La compagnia assicuratrice non vuole pagare il danno in quanto asserisce che l'impianto di riscaldamento non è compreso nella garanzia della polizza incendio del fabbricato.
    L'amministratore mi vuole addebitare la spesa.
    A questo punto chiamo in causa l'Amm.re perchè non ha agito in modo oculato in quanto ha stipulato la polizza incendio che non comprende tutto e non ha avvisato i condomini delle esclusioni.
    Ha rinnovato la polizza in fretta........ mah!!!!!!
    Per la cronaca la polizza incendio e responsabilità civile costa Euro 17.950,00 all'anno.
    Il danno è di Euro 300,00.
    Chi mi può aiutare?
    Cordialità
     
  2. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Se la caldaia è tua, perché mai dovresti pagare l'amministratore?
     
  3. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'amministratore ha stipulato una polizza globale fabbricati che copre i danni "normali" come: la ricerca ed il ripristino da perdite di acqua fra condotte condominiali e condomini, R.C. del Condominio ecc. Ma queste polizze sono di carattere generale. Per i tuoi danni eri tu a doverti assicurare con una polizza individuale.
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    la polizza globale fabbricati garantisce tutti i danni che il condominio possa causare, il danno da te subito non rientra nelle garanzie, non fa parte delle cose condominiali
     
  5. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Ne sei certo? Hai visto le condizioni di contratto?
     
  6. davidemarco

    davidemarco Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    L'amm.re mi deve ancora fare avere la polizza, ma da quelle che so tutte le utenze esterne all'appartamento fanno parte del condominio, mi pare che in epoca passata questi danni sono stati già risarciti.
     
  7. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Tu dici quindi che la manopola della porta di casa (esterna all'appartamento) è del condominio? Mah!
     
  8. vitt1

    vitt1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    a me è successa una cosa analoga ma la mia assicurazione ha pagato, con franchigia, perchè avevo coperto il rischio "elettrico" mentre il rischio "incendio" non c'entra nulla.
     
  9. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    [DOUBLEPOST=1415005940,1415005846][/DOUBLEPOST]
    in effetti il danno subito da @davidemarco rientra tra i danni elettrici e non c'entra con l'incendio. Bisogna vedere se il condominio aveva attivato questa clausola assicuratoria. Infine c'é sempre una franchigia da pagare.
    Non capisco perché prendersela con l'amministratore: quando è stata stipulata l'assicurazione il contratto è stato approvato dall'assemblea dei condomini? se si (perché è così che bisogna fare, non è che l'amministratore stipula a suo piacimento una assicurazione, deve portare in assemblea diverse proposte con diversi prezzi e poi l'assemblea decide quale scegliere) perché lui se l'é fatta addosso ed ha cambianto il contratto assicurativo. Qualche condomino potrebbe addebitargli la differenza tra il premio vecchio e quello nuovo perché non è un aumento di spesa approvato dall'assemblea.
     
  10. vitt1

    vitt1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    per la precisione, il mio caso si riferiva a una casa e non a un appartamento: non so se esistono garanzie analoghe di tipo condominiale perchè il premio è funzione del valore delle apparecchiature che si vogliono assicurare e ogni condomino potrebbe volere coprire valori diversi.
     
  11. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    ricordati che le assicurazioni se la cavano sempre. Da qualche parte ci deve essere scritto che, in mancanza di un inventario dettagliato dei valori assicurati nelle singole unità immobiliari, il massimo risarcibile per una unità immobiliare è il tot per cento dell' importo globale assicurato meno la franchigia.
     
  12. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Con i clienti che non leggono il contratto!
     
  13. davidemarco

    davidemarco Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    premesso che nessuno dei condomini è in grado di comprendere una polizza incendio con tutte le clausole pro e contro ogni garanzia prestata, sarebbe cosa buona e giusta che l'Amm.re si faccia parte diligente nello spiegare in assemblea tutte le garanzie prestate e le franchigie previste.
    Noi ci fidiamo dell'Amm.re, e poi bisogna dire che questa polizza ci costa 15.000 Euro all'anno e che da quando abbiamo cambiato compagnia, tre anni orsono, abbiamo pagato circa 45.000 Euro a fronte di danni molto bassi, alcuni dei quali inferiori alla franchigia.
    L'Assicuratore potrebbe anche cercare di far pagare il danno per non perdere il cliente.
    Se fossi stato io l'agente avrei già pagato di tasca mia il danno.[DOUBLEPOST=1415016530,1415016382][/DOUBLEPOST]Sì sì è vero le compagnia ci sguazzano laddove il cliente non legge o non sà leggere tutti i codicilli scritti, guarda caso, in piccolo.
     
  14. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Nulla di vieta di fare una fotocopia del contratto d'assicurazione con un
    ingrandimento adeguato
     
  15. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    io se fossi un condomino del tuo condominio con questa frase mi ink.azzerei moltissimo.
    Le clausole sono chiarissime, diciamo che nessuno ha voglia di leggerle oppure avanzano la scusa che sono scritte con caratteri piccoli, e si fidano, facendo male, di quello che oralmente dice l' impiegato della agenzia oppure, in questo caso, l'amministratore. Tranne poi andare a leggersele nel momento del bisogno. Allora le clausole che prima erano scritte con caratteri piccoli dopo diventao scritte in caratteri cubitali.


    Certo che la polizza fabbricato da 15.000 euro potrebbe far gola a molte assicurazioni; quello che tu sostieni dipende dalla politica aziendale della assicurazione.
    In questi giorni mi sono occupato di uno dei tanti danneggiamenti provocati dal nubifragio scaricatosi sul lazio il 31 gennaio di quest'anno. In pratica un centro fitness che occupava 280 mq di superficie è andato sott'acqua rovinando: sauna, bagno turco, sale UV, sale idromassaggio, palestra con tutti gli attrezzi, pavimento in parquet, muri in stucco veneziano, impianto elettrico, servizi igienici, docce, spogliatoi, porte interne e quattro porte di sicurezza verso l'esterno per l'evacuazione in caso di incendio. Danno stimato attorno ai 600.000 euro, oltre ai danni dovuti alla inagibilità per circa 3 mesi della attività ed alla perdita di clientela. Tutte le assicurazioni stanno facendo cartello per non risarcire e per far ciò si attaccano ad ogni cavillo: in questo momento si sta discutendo se l'acqua entrata sia dovuta al rigurgito fognario di tutto il quartiere oppure se sia dovuta al convogliamento delle acque di pioggia incanalate dalla rampa che porta al cortile dove si aprono le porte di sicurezza.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina