1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. sasisilu

    sasisilu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Mi è giunta voce che, con la legge di Stabilità 2016, dal primo gennaio 2016 gli obblighi di registrazione e la relativa imposta di registro è stata stabilita in via esclusiva a carico del locatore.
    Vero?
     
  2. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Intervengo solo perché mi interessa la discussione.
     
  3. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
  4. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non è corretto.
    La legge di stabilità ha stabilito solo che la responsabilità della registrazione entro 30gg, e per le sole locazioni abitative, ricade sul locatore, cui spetta di adempiere. Se questo non dovesse adempiere, il conduttore può sostituirlo (e se non ricordo male, ottenere un canone più favorevole basato sulla rendita catastale: questo da prendere con le molle. Se trovo l'art. lo posto)
    L'imposta sarà sempre ripartita al 50% tra locatore e conduttore.

    p.s.: dimenticavo. La registrazione va comunicata all'inquilino

    Nulla è cambiato per le locazioni ad uso non residenziale.

    Ignota la logica, se non quella di evitare il palleggio del tipo "credevo lo facesse l'altro"
     
    Ultima modifica: 27 Aprile 2016
  5. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ecco l'articolo della legge di stabilità che modifica la L431. art. 13

    59. L'articolo 13 della legge 9 dicembre 1998, n. 431, e'
    sostituito dal seguente:
    «Art. 13 - (Patti contrari alla legge) - 1. E' nulla ogni
    pattuizione volta a determinare un importo del canone di locazione
    superiore a quello risultante dal contratto scritto e registrato. E'
    fatto carico al locatore di provvedere alla registrazione nel termine
    perentorio di trenta giorni, dandone documentata comunicazione, nei
    successivi sessanta giorni, al conduttore ed all'amministratore del
    condominio,
    anche ai fini dell'ottemperanza agli obblighi di tenuta
    dell'anagrafe condominiale di cui all'articolo 1130, numero 6), del
    codice civile.
    2. Nei casi di nullita' di cui al comma 1 il conduttore, con azione
    proponibile nel termine di sei mesi dalla riconsegna dell'immobile
    locato, puo' chiedere la restituzione delle somme corrisposte in
    misura superiore al canone risultante dal contratto scritto e
    registrato.
    3. E' nulla ogni pattuizione volta a derogare ai limiti di durata
    del contratto stabiliti dalla presente legge.
    4. Per i contratti di cui al comma 3 dell'articolo 2 e' nulla ogni
    pattuizione volta ad attribuire al locatore un canone superiore a
    quello massimo definito dagli accordi conclusi in sede locale per
    immobili aventi le medesime caratteristiche e appartenenti alle
    medesime tipologie. Per i contratti stipulati in base al comma 1
    dell'articolo 2, e' nulla, ove in contrasto con le disposizioni della
    presente legge, qualsiasi pattuizione diretta ad attribuire al
    locatore un canone superiore a quello contrattualmente stabilito.
    5. Per i conduttori che, per gli effetti della disciplina di cui
    all'articolo 3, commi 8 e 9, del decreto legislativo 14 marzo 2011,
    n. 23, prorogati dall'articolo 5, comma 1-ter, del decreto-legge 28
    marzo 2014, n. 47, convertito, con modificazioni, dalla legge 23
    maggio 2014, n. 80, hanno versato, nel periodo intercorso dalla data
    di entrata in vigore del decreto legislativo n. 23 del 2011 al giorno
    16 luglio 2015, il canone annuo di locazione nella misura stabilita
    dalla disposizione di cui al citato articolo 3, comma 8, del decreto
    legislativo n. 23 del 2011, l'importo del canone di locazione dovuto
    ovvero dell'indennita' di occupazione maturata, su base annua, e'
    pari al triplo della rendita catastale dell'immobile, nel periodo
    considerato.
    6. Nei casi di nullita' di cui al comma 4 il conduttore, con azione
    proponibile nel termine di sei mesi dalla riconsegna dell'immobile
    locato, puo' richiedere la restituzione delle somme indebitamente
    versate. Nei medesimi casi il conduttore puo' altresi' richiedere,
    con azione proponibile dinanzi all'autorita' giudiziaria, che la
    locazione venga ricondotta a condizioni conformi a quanto previsto
    dal comma 1 dell'articolo 2 ovvero dal comma 3 dell'articolo 2. Tale
    azione e', altresi', consentita nei casi in cui il locatore non abbia
    provveduto alla prescritta registrazione del contratto nel termine di
    cui al comma 1 del presente articolo. Nel giudizio che accerta
    l'esistenza del contratto di locazione il giudice determina il canone
    dovuto, che non puo' eccedere quello del valore minimo definito ai
    sensi dell'articolo 2 ovvero quello definito ai sensi dell'articolo
    5, commi 2 e 3, nel caso di conduttore che abiti stabilmente
    l'alloggio per i motivi ivi regolati. L'autorita' giudiziaria
    stabilisce la restituzione delle somme eventualmente eccedenti.
    7. Le disposizioni di cui al comma 6 devono ritenersi applicabili a
    tutte le ipotesi ivi previste insorte sin dall'entrata in vigore
    della presente legge.
    8. I riferimenti alla registrazione del contratto di cui alla
    presente legge non producono effetti se non vi e' obbligo di
    registrazione del contratto stesso».
     
  6. sasisilu

    sasisilu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
  7. sasisilu

    sasisilu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    In realtà è proprio questo su cui desideravo una risposta.
    Ho registrato il rinnovo annuale di un contratto di affitto uso ufficio e quando ho chiesto il 50% dell'imposta al conduttore mi è stato risposto che con la legge di stabilità 2016 l'imposta è solo a mio carico....Come gli rispondo?! Che sbaglia e basta?
     
  8. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Io aggiungerei un epiteto che qui non è il caso di riportare, ma riconosco che la fantasia di noi italiani è ampia.
     
  9. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Intanto un contratto uso ufficio non è un contratto ad uso abitativo, quindi non interessato dalla modifica introdotta con la legge di stabilità all'art. 13 della legge 431/98: per cui per questi contratti per usi diversi da abitativo nulla è cambiato rispetto a prima.

    Ma per maggior informazione al tuo inquilino, dovrai ricordare che la modifica legislativa ha riguardato solo l'art. 13 della 431 "Patti contrari alla legge" che ti ho riportato per intero: e che non è intervenuta alcuna modifica all'art. 8 della legge 392/78 (la vecchia legge equo canone ancora in vigore per usi non abitativi) mai abrogato e valido per tutti i contratti locatizi, anche ex L431, che recita: Le spese di registrazione del contratto di locazione sono a carico del conduttore e del locatore in parti uguali.

    In sostanza la AdE oggi rincorre solo più il proprietario locatore: prima poteva sollecitare il versamento ad entrambi (in teoria, perchè anche prima aggrediva chi aveva maggior possibilità di essere solvente).

    Dì al conduttore che se non è soddisfatto, intanto paghi e si informi meglio.

     
    A sasisilu piace questo elemento.
  10. sasisilu

    sasisilu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie....e dire che è un'avvocato tributarista.....
     
  11. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    ... allora preparati e togliti qualche sassolino dalle scarpe. Proverai soddisfazione doppia...
    Scaricati dal sito www.normattiva.it la attuale L 431798 e la L 392/78: troverai anche diversi articoli in rete sulla questione.
     
    A sasisilu piace questo elemento.
  12. sasisilu

    sasisilu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    :^^: grazie!!!!
     
  13. RickRB

    RickRB Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Qualche giorno fa mi ero salvato questo:

    Affitti. I nuovi obblighi della legge di Stabilità non eliminano la responsabilità solidale delle altre parti

    Registrazione a carico del locatore

    Gli obblighi imposti al locatore dal nuovo testo dell’articolo 13 della legge 431/1998 (disciplina delle locazioni abitative) non hanno rilievo ai fini tributari, né sotto l’aspetto dei soggetti solidalmente obbligati alla registrazione del contratto né sotto quello della possibilità di procedere, tardivamente, al ravvedimento operoso. La proroga tacita del contratto va comunicata all’agenzia delle Entrate entro 30 giorni dal suo verificarsi e il ritardo nel pagamento comporta la sanzione (ravvedibile) pari al 30% dell’imposta dovuta. Sono questi i chiarimenti che l’agenzia delle Entrate ha reso in tema di contratti di locazione. La legge di Stabilità 2016 (comma 59) ha riscritto integralmente l’articolo 13 della legge 431/98, che, regolando i «patti contrari alla legge» con cui i contraenti del contratto di locazione tentano di sfuggire alla registrazione fedele degli accordi stipulati, aveva originato un copioso dibattito dottrinale e giurisprudenziale. Il comma 1 del nuovo testo impone al locatore di provvedere alla registrazione del contratto nel termine perentorio di 30 giorni, dandone «documentata comunicazione», nei successivi 60, al conduttore e all’amministratore del condominio, in quest’ultimo caso per la corretta tenuta dell’anagrafe condominiale (articolo 1130, numero 6, del Codice civile). Se sotto l’aspetto civilistico questi obblighi assumono importanza per le gravi conseguenze che derivano dall’omissione (nullità della pattuizione, possibile azione di restituzione dell’indebito da parte del conduttore eccetera), sotto il profilo fiscale ci si è interrogati sulla discordanza con le norme in vigore contenute nel Dpr 131/1986, che prevedono una pluralità di soggetti obbligati a chiedere la registrazione del contratto. Tra essi, per le scritture private non autenticate, le parti contraenti e, ove intervenuti alla stipula, gli agenti immobiliari. A norma del successivo articolo 57, questi soggetti sono solidalmente obbligati al pagamento dell’imposta di registro che grava sui contratti stessi. Secondo l’Agenzia queste norme restano invariate anche successivamente alle modifiche operate dalla legge di Stabilità 2016, per cui, in caso di omessa registrazione: 1 il locatore subirà le conseguenze di natura civilistica e quelle di natura tributaria; 1 gli altri soggetti obbligati alla registrazione risponderanno, solidalmente con il locatore, delle sole sanzioni tributarie. Le conseguenze sul contratto derivanti dall’inadempimento del locatore non inficiano, secondo le Entrate, la possibilità per tutti i soggetti solidalmente obbligati alla registrazione di procedere al ravvedimento operoso per mitigare le sanzioni applicabili. Queste ultime vanno dal 120% al 240% dell’imposta dovuta, con riduzione alla metà (dal 60% al 120% con un minimo di 2.000 euro) in caso di registrazione effettuata con ritardo non superiore a 30 giorni (articolo 69, Dpr 131/1986, come modificato, dal 1° gennaio scorso, dall’articolo 18 del Dlgs 158/2016). Il decreto “sanzioni” ha modificato anche gli obblighi riguardanti la registrazione e il versamento dell’imposta in caso di cessione, risoluzione o proroga, anche tacita del contratto. In quest’ultima ipotesi, le parti devono comunicare all’Agenzia la proroga non formalizzata entro trenta giorni dal suo verificarsi, previo pagamento dell’imposta (ove dovuta), tramite il modello RL1 o (in via telematica) RLIweb, evitando così l’applicazione della sanzione (ravvedibile) pari al 30% (articolo 13, comma 1, Dlgs 471/1997).
     
    A sasisilu e basty piace questo messaggio.
  14. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Intanto grazie per la citazione.

    Su quest'ultima parte non vedo dove stia la novità, ma fa lo stesso. Mi pare si dovesse già fare così.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina