1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. gigi10

    gigi10 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno,
    volevo chiedervi un parere su un caso particolare: mia madre (ora inabile) e’ proprietaria di alcuni locali che, circa 10/15 anni fa, sono stati affittati ad una piccola filiale di una banca. In precedenza c’era uno studio medico.
    Purtroppo non conosco i dettagli di questo passaggio, ma sicuramente sono state fatte diverse opere per tale cambiamento (es. elevatore per disabili, locale blindato, ecc.) in totale trasparenza e con le dovute autorizzazioni. Adesso sto cercando chi aveva supportato mia madre in tali attività per avere maggiori dettagli

    Il motivo per cui scrivo e’ che ci e’ appena arrivata un lettera dal comune dove si trovano i locali, che dice che devo cambiare la classe catastale da C/1 “Negozi e Botteghe” a D/5 “Istituto di credito, cambio e assicurazione (con fine di lucro)” con relativo cambiamento della rendita catastale, immagino con significativo aumento dell’IMU.
    La lettera ci invita a regolarizzare la situazione catastale presentando l'atto di aggiornamento.

    Cosa ne pensate? E’ corretto? Posso “resistere” in qualche modo?
    Se no, cosa devo fare e con quale tipo di professionista?
    Ogni consiglio e' benvenuto.

    Grazie in anticipo
     
  2. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    tutto dipende da come verrà o vorrai utilizzarlo in seguito
     
  3. gigi10

    gigi10 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie, ma temo di non essermi spiegato bene.

    A meno di sorprese, prevediamo che la filiale bancaria rimanga nei locali anche in futuro.

    Le mie domande, scaturite dall'ignoranza sull’argomento, e quindi mi scuso se sono banali, sono queste:
    - Sono obbligato a riclassificare anche se sono tanti anni (+ di 10) che esiste la situazione in essere?
    - La mancata riclassifica passata dipende esclusivamente da mia madre (cioè avrebbe dovuto falra lei ai tempi) o c'entrano anche i professionisti coinvolti allora? Ai tempi fu la banca ad organizzare le attività.
    - Rischiamo di avere problemi sul passato con imposizioni pregresse?
    - Se devo riclassificare adesso, mi devo rivolgere a un notaio, un geometra... o basta recarsi in comune e fare richiesta?

    Grazie ancora per ogni contributo
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se devi riclassificare ora devi prendere e dare incarico ad un professionista, della zona, o rivolgiti in comune ufficio tecnico ti sapranno dire esattamente tutto in merito
     
  5. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Si se obbligato in quanto il catasto identifica L'USO dell'immobile, se questo cambia nel tempo devi riclassarlo.

    La riclassificazione dipende esclusivamente dal proprietario poichè è solo lui che può depositare atto d'aggiornamento catastale.

    Potreste avere problemi con le tasse pregresse

    Chi riclassa (quindi chi presenta il nuovo Docfa) è o un geometra, o architetto, o ingegnere o perito abilitato, (quelli iscritti nei collegi, puoi trovarli anche on line ormai).

    Il notaio ti servirà dopo per aggiornare l'atto di proprietà della casa o in questo caso del locale commerciale.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina