1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. nuba

    nuba Nuovo Iscritto

    Buonasera a tutti!
    Vi pongo subito la mia domanda:
    può un amministratore dare disdetta alla ditta di manutenzione dell'ascensore e quindi conferire l'incarico ad un'altra ditta senza l'autorizzazione dell'assemblea?
    Attendo con ansia le vostre risposte!
     
  2. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    Ha il potere di farlo, ma non dovrebbe procedere di sua iniziativa.
    In generale, l' amministratore ha il potere di disporre dei contratti in nome e per conto del condominio per ciò che attiene il periodo di conferma (un anno).
    Per ciò che attiene i contratti pluriennali, invece, l' amministratore ha titolo di firmare solo se autorizzato da una specifica delibera di assemblea.
     
  3. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    forse lui può farlo. ma voi potete cacciarlo.
     
  4. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Nessuna ansia:shock: solo quale condomino chiedi spiegazioni sul nuovo contratto e sulle motivazioni della disdetta verificando con gli altri interessati la congruità economica del cambio che ha fatto o sta per fare.
    Avv. Luigi De Valeri:daccordo:
     
  5. nuba

    nuba Nuovo Iscritto

    cacciarlo...magari! è stato appena nominato, non con il mio voto ovviamente, e con un magheggio del solito "capo" scala più furbo degli altri.
    seguirò i vostri consigli, ma la cosa triste e che mi dovrò tenere la nuova ditta, che probabilemente farà un prezzo minore sul canone, ma sono pronta a scommettere che ci troveremo a consuntivo lavori eseguiti sull'impianto che magari nessuno mai farà...il tutto per rubare poche centinaia di euro
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    x i sospetti e le probabilità lasciamole da parte, nel rendiconto a fine annualità vedi i conteggi del riparto che l'amministratore ti invia qualche settimana prima dell'assemblea annuale e da li vedi a bilancio la spese sostenuta per la manutenzione del condominio, la potrai contestare nella riunione prima di deliberarla e se ci sono qualche perplessita che non riesci ad capire chiedi una verifica nell'ufficio dell'amministratore prima dell'assemblea delle pezze giustificative di spesa. ciao:daccordo:
     
  7. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    Questo atteggiamento sospetto non è produttivo.

    Il punto della questione è che non si può pretendere di affidare l' organizzazione aziendale del condominio con una delega in bianco all' amministratore appena nominato (che magari non avete mai visto prima).

    Se lo si fa, poi non ci si può lamentare se l' amministratore si organizza come vuole, tenendo conto della propria rete di collegamenti (ogni amministratore ha i suoi fornitori di fiducia).

    Tutto si può fare, ma è bene sapere quello che si fa!

    Pertanto ti consiglio di leggere con molta attenzione quanto segue:

    L' organizzazione del condomìnio è indispensabile a causa dei servizi di gestione insostituibili che fornisce:

    La rappresentanza legale, la gestione della cassa, la cura e la manutenzione dei beni comuni.

    Proprio perchè i condòmini hanno un bisogno assoluto di organizzarsi, non ne possono cioè fare a meno; proprio per questo, chi governa il condomìnio, se agisce in mancanza di un sistema di procedure controllato, può imporre prezzi altissimi per i servizi di gestione erogati, per quanto questi possano essere scadenti.

    Ossia, l' amministratore in carica può permettersi di esigere e incassare altissime quote condominiali, mentre dall' altro lato può permettersi di dare in cambio il minimo indispensabile in fatto di servizi, trattenendo e usando per sè la differenza tra le risorse incamerate e quelle erogate.

    Così massimizza i profitti! E' la legge della domanda e dell' offerta in un regime monopolista!

    Siccome gli amministratori sono imposti dalla legge, finora essi hanno agito con la piena libertà di poter imporre anche la propria organizzazione e il proprio sistema di procedure; proprio per questo motivo gli amministratori, spesso, sono inefficienti; sempre, sono potenzialmente in conflitto di interessi; occasionalmente, fuggono con i soldi della cassa comune.
     
  8. nuba

    nuba Nuovo Iscritto

    io però non ho mai detto di aver dato delega in bianco all'amministratore.
    inoltre, la teoria è tanto una bella cosa, e conoscerla è indispensabile, ma la pratica è un po' diversa, perchè ci sono delle variabili che non si possono conoscere a priori, un po' come l'esame di scuola guida!
     
  9. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina