1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Demerich

    Demerich Nuovo Iscritto

    Salve a tutti.
    E' possibile chiedere il cambiamento di destinazione d'uso ad abitativo di un locale "lavanderia" (15 mq, provvisto di riscaldamento centralizzato e contatore della luce autonomo) con terrazzo attiguo (60mq) di mia esclusiva proprietà all'ultimo piano di un condominio in Roma? C'è chi mi dice che ci vogliono minimo 30 mq perchè è con entrata indipendente. Se fosse così, potrei fare una una scala interna che collega la lavanderia con il mio appartamento sottostante così da poter chiedere ed ottenere anche il cambio di destinazione d'uso ad abitativo?
    Grazie
    Demerich
     
  2. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Per prima cosa verifichi il regolamento di condominio ; e poi cosa le dicono all'uffico commercio /artigianato del Comune in quanto ritengo che i comuni abbiano potestà deliberativa in tale ambito
     
  3. Stefano Mariano

    Stefano Mariano Membro dello Staff

    Il requisito della superficie minima è necessario perché l'immobile possa essere considerato un'unità abitativa autonoma. Il cambio d'uso viene rilasciato dall'ufficio tecnico del Municipio di appartenenza (Circoscrizione) a seguito di pratica a firma di un tecnico.
     
    A Demerich piace questo elemento.
  4. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    io mi informerei, secondo me con la scala è possibile.
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Non dovrebbe esserci problemi, essendo il locale ai piani superiori e non modifica la struttura portante, alla circoscrizione ti daranno notizie più sicure, x i 30 mq. rientra nei mono locali e/o bilocali abitativi almeno nella mia zona ciao adimecasa:daccordo: li vedo meglio che un locale lavanderia
     
  6. Demerich

    Demerich Nuovo Iscritto

    Grazie a Tutti.
    Ennio, personalmente non ritengo sia una competenza della Camera/Ufficio di Commercio/artigianato... Sotto quale ambito?
    Cercavo il parere/consiglio di un esperto perchè vorrei andare all'Ufficio tecnico della Circoscrizione ad informarmi con già una idea chiara della possibilità... nel caso "frettolosamente" mi liquidino con un "no" come spesso accade...
    Saluti a tutti
    Demerich
     
  7. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Infatti non di Camera di comercio riferivo, ma del'ufficio commercio e artigianato preposto alle attività produttive che
    ha sede presso gli uffici comunali . In conseguenza di quanto le diranno in quell'occasione potrà anche rivolgersi all' ufficio tecnico (altro ufficio ma sempre presso il comune) come suggerito da arch. Mariano
     
  8. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    io le domande le farei per iscritto. un no frettoloso lo si dice solo a voce. per iscritto bisogna motivarlo ai sensi di qualche norma.
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Vai alla circoscrizione fatti dare le N.T.A. li vedi se possono liquidarti con un semplice no, solo così avrai la certenza del cambio d'uso sia fattibile ciao adimecasa:daccordo:
     
  10. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    scusa se approfitto di te adimecasa ma cosa sono le NTA?
     
  11. Demerich

    Demerich Nuovo Iscritto

    Da Internet:
    "N.T.A. = NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE
    Le presenti norme regolano la disciplina urbanistica del territorio comunale ai sensi delle principali leggi urbanistiche.
    Nelle nuove costruzioni, nelle ricostruzioni, nelle modifiche e negli ampliamenti di qualsiasi natura ed entità, devono essere rispettate le prescrizioni di carattere generale e particolare previste dal presente testo di Norme Tecniche di Attuazione, congiuntamente alle disposizioni contenute nel Regolamento Edilizio Comunale, allo scopo di regolare le varie attivita' nell'ambito delle singole zone nelle quali il territorio comunale e' stato suddiviso."

    Penso si chiedano all'ufficio Tecnico... giusto?
    Demerich
     
  12. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Grazie Demerich!
     
  13. Stefano Mariano

    Stefano Mariano Membro dello Staff

    Giusto, le Norme Tecniche di Attuazione sono le norme che regolano e definiscono le modalità e i limiti ai quali sono sottoposte le opere edilizie (nuove costruzioni e/o trasformazioni) consentite in una data area omogenea di Piano Particolareggiato (parte più dettagliata di un Piano Regolatore Generale). Il singolo proprietario può sempre chiedere informazioni tecniche in merito agli immobili di sua proprietà, dipende dalla cortesia ed educazione del personale comunale il grado di chiarezza ed esaustività delle sue risposte. Incaricare un professionista per conoscere la fattibilità (licità o meno) di una trasformazione edilizia, pur essendo comunque un onere per il professionista stesso, in genere, non è retribuito:).
    A volte incaricare un tecnico può contribuire a snellire il deflusso del pubblico negli uffici e lo smaltimento delle pratiche, essere maggiormente proficuo per il singolo.
     
  14. Demerich

    Demerich Nuovo Iscritto

    Stefano,
    hai sicuramente ragione... speravo che la cosa fosse più semplice.... "si, lo puoi fare.... no, non lo puoi fare".
    Ho provato a leggere le N.T.A. (trovate su internet) e anche il P.R.G.... ma sono troppo complessi da "decifrare" per un non addetto ai lavori come me....
    Il fai da te in questo caso non è fattibile... si rischia comunque di rinunciare ad un progetto che invece è magari fattibile sulla base di sub-articoli/postille non chiaramente individuabili/capibili (da me almeno) o viceversa...
    Dovrò individuare e incaricare un tecnico (Architetto/Geometra) che "si prenda a cuore" lo studio di fattibilità e ahimè, costui non può essere che anche un "amico" per interessarsi a fondo senza farsi pagare, oppure un tecnico serio che per interssarsi a fondo del problema, ovviamente (e giustamente) si farà pagare in base al tempo speso...
    Grazie comunque a tutti per i consigli...
    Demerich

    Aggiunto dopo 12 minuti :

    Saluti
    (5° messaggio....)

    Xviii
     
  15. Massimiliano Lusetti

    Massimiliano Lusetti Membro dello Staff

    Vedo che sei arrivato al nocciolo del problema :) . Non è mai una cosa semplice verificare le possibilità urbanistiche di una proprietà.

    A volte le norme sono scritte in modo poco chiaro apposta e soggette ad interpretazioni trasversali che anche agli "esperti" possono ingenerare non pochi dubbi.

    E' meglio sicuramente che tu esponga chiaramente ad un professionista le tue esigenze pratiche, ( la scala interna ti sarebbe realmente utile, cosa vuoi fare del locale?). Il professionista indaga e ti darà un responso preliminare di fattibilità - si chiama appunto studio di fattibilità e ti può costare per un caso come il tuo intorno ai duecento/ trecento euro.
    Solo così alla fine potrai avere le idee chiare e decidere se ti conviene muoverti o meno ed in quale modo.
    Daltronde se si sta male di cuore si va dal cardiologo per una visita preliminare, si fa un elettrocardiogramma e poi magari si scopre che si sta bene ... ma comunque il medico lo si paga per il consulto! :) ciao e buona trasfromazione!
     
  16. Demerich

    Demerich Nuovo Iscritto

    Si, Massimiliano,
    seguirò questa strada... la strada più corretta....
    Certo converrai con me che cercare di sapere prima da un esperto, in via informale come su questo forum, almeno la percentuale di fattibilità, mi aiuterebbe a diminuire la necessità di dover pagare due/trecento Euro per una cosa che, a priori, magari era già con alta percentuale di non fattibilità.
    Grazie, comunque
    Demerich
     
  17. Massimiliano Lusetti

    Massimiliano Lusetti Membro dello Staff

    Le possibilòità ci sono ... hai ragione ... non era una critica ma una constatazione!
     
  18. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    e noi tecnici cosa facciamo se tutti capissero tutto, in certi casi è necessario rivolgersi ad un professionista, costa qualcosa, ma eviti arrabbiature perdite di tempo e altro, ciao adimecasa;):daccordo:
     
  19. Demerich

    Demerich Nuovo Iscritto

    Adimecasa... (letto alla romanesca "A..Dimecasa...!" ha un particolare significato intrinseco.... :)
    Hai ragione....anzi "raggione!!"
    ...Ma allora questo forum "a che serve?"...
    Risposta: a confemare che dovevi andare dal tecnico....
    Con simpatia
    Demerich
     
  20. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    il forum serve a dare consigli suggerimenti e altro, ma quando entri in certi garbugli necessita la visura di tutto l'incartamento, il piano di lottizzazione l'edificabilità se occorre fare un P.L. o meno e tante altre cose, il post precedente volevasi essere un battute. ciao adimecasa alla bergamasca:idea::daccordo:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina