1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Buongiorno,

    devo affittare il mio appartamento a firenze che diventerà ad uso ufficio. Quali sono le pratiche da inoltrare e quanto potrà essere il costo della trasformazione?

    Grazie della gentile risposta.
    Alessandro
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Il quesito in Italia, non ha una risposta certa, come tante altre cose in questo paese. Sono certo che esiste una norma che permette, in assenza di opere, di ottenere la variazione senza autorizzazioni edili, ma ogni Comune si rapporta come meglio crede. Tieni presente che è un'attività che comunque devi comunicare al Comune e che in seguito dovrai aggiornare in catasto. Vai nel tuo comune e informati come vogliono impostata la pratica, sottolinea, sempre e se risponde a verità, che lo fai in assenza di opere, perchè, diversamente deve passare attraverso una autorizzazione di edilizia.
    Ti ricordo che, qualora tu fra anni voglia ritornare ad abitativo, il Comune potrà farti storie e dulcis in fundo, richiederti un parcheggio o posto auto pertinenziale nel raggio massimo di 500 m.
     
  3. stefano

    stefano Nuovo Iscritto

    Se l'immobile si trova in zona omogenìea A la variazione d'uso deve seguire quanto prescritto dall'art. 170 del vigente Regolamento Edilizio che ammette sempre il passaggio di destinazione fra le categorie che il RE defionsce "categorie privilegiate" fra cui sono incluse sia la residenza che gli studi professionali e uffici privati in genere (RE art. 170.4).
    Se tale mutamento di destinazion e d'uso avviene in assenza di opere edili esso non è soggetto a nessuno specifico atto abilitante (RE art. 194/ter.1).
    Per quanto sopra è quindi legiottimo l'uso dell'unità immobiliare quale ufficio privato o studio professionale senza la necessità di alcuna comunicazione in merito al Comune in quanto non è necessario conseguire il cambio di destinazione d'uso sotto il profilo urbanistico.
    Se del caso può essere chiesta la variazione d'uso catastale.
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    tutto dipende dal tipo di trasformazione che si deve fare e se le n.t.a. lo prevede per quella zona
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina